Accedi oppure registrati

Ambiente » La climatizzazione di Metro sarà solare

La climatizzazione di Metro sarà solare

Condividi Segnala a un amico 22 July 2008
Metro Italia Cash & Carry ha inaugurato lo scorso 9 luglio il suo primo sistema di climatizzazione con pannelli solari sul tetto del magazzino di Roma Aurelia: si tratta del più grande sistema di questo genere nella grande distribuzione italiana, grazie ai suoi 3.000 mq di pannelli solari. L’energia solare verrà utilizzata per ridurre la temperatura all’interno del magazzino in estate e per riscaldarne gli ambienti in inverno.
“Con l’installazione di questo impianto, Metro Cash & Carry da il suo contributo alla salvaguardia del clima e ancora una volta sottolinea la sua politica innovativa nel campo delle energie rinnovabili” ha spiegato Dominique Minnaert, direttore generale di Metro Italia Cash and Carry.
Collocato su una superficie totale di 10.000 mq - circa un campo da calcio - il più grande sistema di pannelli solari in Italia sostituisce sia l’energia elettrica sia il gas naturale. Riducendo il consumo dei combustibili fossili il magazzino romano di Metro risparmierà 200 tonnellate di emissioni di CO2 all’anno.
L’impianto - in gran parte di tecnologia italiana - è stato progettato dalla Ap Engineering; i pannelli solari sono stati forniti da Riello, lo scambiatore di calore della potenza di 700 Kw è di Carrier mentre Evapco ha fornito le torri di raffreddamento. Gli impianti e la messa in opera sono stati realizzati da Fintecno, Vercos, Tekind e CDZ-T.

Un impegno costante


Va ricordato che Metro ha già messo in atto numerose innovazioni per ridurre il consumo di energia e le emissioni di CO2. Per esempio nel magazzino di Francoforte è attiva un’unità di cogenerazione che ha la duplice funzione di riscaldare gli ambienti e di generare energia elettrica per autoconsumo. Nel nuovo magazzino di Aalborg, in Danimarca, viene testato un innovativo sistema refrigerante: i cibi freschi come carne, frutta e verdura vengono esposti in settori chiusi per limitare la dispersione dell’aria fredda e consentire un uso più efficiente dell’energia. Inoltre Metro Cash & Carry è impegnata nel progetto Energy Saving Today, il cui scopo è ottimizzare le performance tecnologiche dei magazzini e ridurre così il consumo di energia. Un primo passo in tale direzione consisterà nell’ammodernamento tecnologico di trenta magazzini entro la fine del 2008.



Chi è Metro Italia Cash & Carry
Metro Group è uno dei maggiori gruppi distributivi internazionali; presente in 31 nazioni con oltre 2.200 punti vendita, ha fatturato 64,3 miliardi di euro nel 2007 con 280.000 collaboratori. Opera in varie divisioni con differenti insegne: Metro/Makro Cash & Carry (self service all’ingrosso), Real (ipermercati), Media Markt e Saturn (elettronica di consumo) e i magazzini Galeria Kaufhof.
Metro Cash & Carry fa parte di Metro Group ed è presente in 29 nazioni con più di 600 magazzini. Con più di 100.000 impiegati in tutto il mondo ha sviluppato nel 2007 un fatturato di 31,7 miliardi di euro.
Metro Italia conta sull’attività di 48 magazzini in 16 regioni e serve più di 1,2 milioni di clienti con 30.000 referenze: 11.000 food (8.000 secchi, 3.000 freschi) e 19.000 non food.