Accedi oppure registrati

Ambiente » Le piante combattono l'inquinamento

Le piante combattono l'inquinamento

Condividi Segnala a un amico 06 May 2010
Il Congresso organizzato da PromoGiardinaggio il 23 marzo scorso, ha ottenuto un grande successo sia in termini di pubblico che mediatico. Rai e Telelombardia hanno trasmesso la notizia e sono numerosissimi i giornali nelle scorse settimane (Sette, Io Donna, ecc.) hanno dedicato spazio all’uso delle piante per combattere l’inquinamento.
Il Congresso aveva infatti l’obiettivo di diffondere i dati delle ricerche condotte da importanti Università e ricercatori sulle capacità “depurative” delle piante. Per combattere sia l’inquinamento indoor, causa della SBS (sindrome da edificio malato), sia quello esterno (PM10, CO2, ecc.).
Oggi infatti possiamo dire - scientificamente - che le piante “puliscono” l'aria delle nostre case inquinate da benzene, formaldeide e altre sostanze. Sostanze presenti a causa dell'evaporazione dei solventi di pitture, vernici, adesivi, detergenti, fumo da sigaretta e ozono delle stampanti laser e delle fotocopiatrici.
Grazie soprattutto agli interventi scientifici del Congresso del Professor Nelson Marmiroli dell’Università di Parma, di Giorgio Celli dell’Università di Bologna, dell’architetto Paolo De Martin di CasaClima e di Francesca Rapparini, ricercatrice del CNR Istituto di Biometeorologia di Bologna.
I filmati delle interviste a Luca Pelliciari (presidente di PromoGiardinaggio), Paolo De Martin, Nelson Marmiroli, Giorgio Celli e Francesca Rapparini sono state pubblicate su Youtube e raccolte nel sito di PromoGiardinaggio.