Accedi oppure registrati

Ambiente » La responsabilità del "fare" di Leroy Merlin

La responsabilità del "fare" di Leroy Merlin

Condividi Segnala a un amico 24 June 2014
Il 18 giugno Leroy Merlin ha presentato l’edizione 2013 del suo Report sullo Sviluppo Sostenibile, cioè uno strumento di analisi molto trasparente, che dimostra in modo tangibile le attività che i negozi Leroy Merlin hanno attuato in Italia per ridurre la produzione di CO2. Un’attività iniziata nel 2011 e che ormai ha coinvolto anche i fornitori, nel tentativo di compensare tutte le emissioni legate al ciclo di vita di un prodotto e diventare veramente a “impatto zero”.
Ma già i risultati contenuti nel Report 2013 sono eccellenti: il 53% del trasporto e intermodale e dal 2011 è stato intensificato l’uso del treno, specie per le consegne tra il magazzino di Rivalta e i negozi laziali, campani e pugliesi. Inoltre il 67% del flussi tra fornitori e negozi transita in modalità cross docking. Il risultato sono 4.000 camion in meno sulle strade e 1.000 tonnellate di CO2 risparmiate. Nei punti vendita Leroy Merlin italiani sono già stati installati 5 sistemi fotovoltaici (hanno prodotto 1.161.393 kwh), l’84% dei negozi è alimentato da energia rinnovabile e il 53% usa insegne al led.
Senza contare che per compensare la CO2 prodotta, Leroy Merlin ha realizzato un pioppeto vicino a Rivalta, creando insieme a Pefc una filiera corta.
Ma la responsabilità socialedi Leroy Merlin non si esplicita solo con il rispetto per l’ambiente: in questi anni ha avviato una coerente attività di relazione con le associazioni locali, volte a realizzare progetti concreti legati al tema della casa. Una rete di interventi volti a riqualificare scuole, parchi, case famiglia e case accoglienza (come quella di Messina per i profughi di Lampedusa). In particolare va segnalato Il Bricolage del Cuore: un progetto di volontariato d’impresa, che permette a ogni collaboratore di Leroy Merlin di mettersi a disposizione per una giornata per progetti socialmente utili.



“Questi risultati sono la sintesi di un lavoro durato più di quattro anni, che ha coinvolto il 100% dei nostri collaboratori – ha spiegato Olivier Jonvel, neo amministratore delegato di Leroy Merlin Italia durante la presentazione del Report-.  Essere responsabili non è sufficiente: non c’è responsabilità senza azione. Noi siamo per la responsabilità del fare. Il mondo vive profondi cambiamenti e come imprenditori dobbiamo e vogliamo partecipare attivamente a questo cambiamento, per garantire un futuro sostenibile a tutti, nessuno escluso”.

Clicca qui per scaricare il report !