Accedi oppure registrati

Analisi » Saldatura: 10% di incremento nelle vendite

Saldatura: 10% di incremento nelle vendite

Condividi Segnala a un amico 24 June 2008
L’assemblea generale ordinaria di Anasta, svoltasi a inizio giugno, è stata l’occasione per presentare la situazione e le prospettive del mercato saldatura e taglio e per approfondire i programmi futuri dell’associazione.

Per il quarto anno consecutivo, Anasta registra un andamento positivo del segmento apparecchiature e prodotti di consumo, le cui vendite crescono globalmente del 10%. Con questi dati Giuseppe Maccarini, presidente di Anasta, ha aperto i lavori dell’Assemblea Generale dell’associazione, sottolineando che il comparto dei prodotti di consumo, così come quello professionale e quello industriale, è un segmento fortemente influenzato dal mercato dell’Estremo Oriente. Considerata la criticità dell’argomento, è stato invitato Fabio Menicati, general manager della Camera di Commercio Italo Cinese di Milano, il cui intervento ha illustrato la situazione economica e il trend del settore industriale in Cina.
Nel complesso la produzione industriale italiana, dopo un 2007 sostanzialmente positivo (anche se inferiore alla media europea) comincia a far registrare una tendenza negativa, come rivelano i dati del primo trimestre 2008 a confronto con il 2007, che evidenziano un segno negativo pari a -1,1%.
Sebbene i cinque settori (o gruppi professionali) in cui è suddivisa Anasta abbiano un approccio e un ritorno dal mercato diverso - sia per i comparti industriali cui si rivolgono, sia per il metodo di acquisto da parte dei clienti, investimento o consumo - per tutti i gruppi l’incremento delle vendite sul mercato nazionale nell’anno 2007 è stato del 10%.

Apparecchi per la saldatura e taglio ossigas manuale


L’analisi però rivela come il 1° gruppo professionale (apparecchi per la saldatura e taglio ossigas manuale) stia attraversando un periodo non facile: il risultato totale delle vendite sul mercato nazionale 2007 (+1,6% rispetto all’anno precedente) è rappresentativo di un anno difficile, confrontato anche con i dati sui volumi in leggero calo. In questo particolare segmento, l’introduzione di prodotti direttamente o indirettamente importati da aree extra CE a basso costo produttivo, continua a essere elemento di disturbo per il mercato e di preoccupazione per gli aspetti di sicurezza e affidabilità dei prodotti.

Materiale arco e resistenza


Più rosee le previsioni del 2° gruppo professionale (materiale arco e resistenza), il cui andamento di mercato nel 2007 ha rispettato la favorevole congiuntura economica del settore metalmeccanico, registrando un ulteriore miglioramento rispetto ai già ottimi risultati ottenuti nel 2006, sia in numero di pezzi venduti sia riguardo la cifra d’affari, risultata globalmente superiore del 8,6% rispetto allo stesso dato del 2006. In particolare, analizzando in dettaglio il settore delle macchine ad arco si nota come il procedimento inverter abbia guadagnato ulteriori quote di mercato in rapporto ai generatori con tecnologia tradizionale attestandosi, in valore, al 65% del mercato dei generatori.

Saldat: arrivederci al 2010?
Tenutasi a Verona nel maggio 2007, la terza edizione della manifestazione biennale Saldat (Mostra Convegno Saldatura e Taglio) ha chiuso con un segno incerto rispetto alle aspettative. Se realmente le esigenze del mercato e delle aziende nei confronti delle manifestazioni fieristiche specializzate sono cambiate - come dimostrano i risultati della scorsa edizione di Saldat - i delegati dei gruppi professionali di Anasta sono propensi a far rinviare al 2010 l’organizzazione della 4° edizione dell’evento fieristico.
In attesa del prossimo Saldat, per il 2008 il consiglio direttivo di Anasta ha deciso di patrocinare “Il Mondo della Saldatura”, la rassegna organizzata nell’ambito della fiera Bimu (Milano, 3-7 ottobre 2008).