Accedi oppure registrati

Analisi » Serrature: le chiavi del successo sono la sicurezza e la qualità del prodotto

Serrature: le chiavi del successo sono la sicurezza e la qualità del prodotto

Condividi Segnala a un amico 05 December 2008
Il mercato richiede prodotti affidabili, di facile utilizzo e dal design accattivante. Ma soprattutto che rispettino i principali parametri di sicurezza: caratteristiche progettuali innovative, alta resistenza, tecnologia meccanica brevettata e controllo duplicazione chiave.

La serratura è un sistema meccanico, elettrico ed elettronico per il controllo degli accessi in un determinato luogo. Più semplicemente, la serratura è un congegno atto a chiudere e bloccare una porta di ingresso. Ne esistono di vari tipi e di vari livelli di sicurezza: dalla semplice serratura per porte interne dotata di una chiave non cifrata, alla serratura per porte in legno applicata o incassata con chiave piatta cifrata, alla serratura di sicurezza per porta blindata con chiave a doppia mappa, a quella a scheda magnetica riprogrammabile. Per conoscere le principali novità e analizzare l’andamento del mercato abbiamo intervistato le principali aziende produttrici che ci hanno fornito informazioni preziose su un comparto in continua evoluzione.

Ampiezza di gamma e modelli più rappresentativi


Icsa produce tradizionalmente, da 30 anni, serrature e cilindri per porte in legno e da circa 10 anni ha ampliato la gamma con serrature per porte metalliche, serrature elettriche da applicare e cilindri di alta sicurezza. Attualmente, le serrature più vendute sono quelle elettriche da applicare, con l’entrata regolabile e tutti i particolari interni nichelati per evitare rischi di corrosione. Per quanto riguarda la gamma di cilindri, il prodotto più rappresentativo è il cilindro di sicurezza a chiavi piatte che offre elevata sicurezza e affidabilità. Cisa produce sistemi di chiusura per ambienti residenziali, commerciali e comunitari: serrature meccaniche ed elettriche, con funzionamento a cilindro e a doppia mappa per infissi in alluminio, in ferro, in legno, porte blindate e porte tagliafuoco. La serratura elettrica per cancelli, prodotto storico dell’azienda, è stato recentemente implementato da un nuovo prodotto, Elettrika, con caratteristiche tecnologiche e di materiali innovative. Molto richiesta è anche la serratura Multitop, con meccanismo a cremagliera che garantisce fluidità nel movimento e, nel contempo, permette una chiusura ermetica della porta, comprimendo le guarnizioni. Infine, le serrature per porte blindate ricifrabili, che permettono il cambio della chiave senza dover smontare la serratura o parti di essa. L’ampliamento della gamma di serrature Southco Serie CM, distribuite da Rivit, riflette le esigenze dei professionisti in termini di economia e versatilità delle serrature per armadi di varie dimensioni. Il design a cilindro estraibile offre maggiore flessibilità di configurazione e assegnazione dei codici chiave al momento dell’installazione, anche in caso di piccole quantità. Inoltre, l’intercambiabilità delle sedi consente di adattare queste serrature a un range più ampio di serraggi utili e spessori di porta. L’accesso può essere comandato mediante azionamento manuale con impugnatura ad aletta, azionamento con chiave e numerosi codici standard. In tal modo, è possibile anche assegnare lo stesso codice chiave di altre chiusure Southco presenti nella stessa installazione e prevedere l’eventuale impiego di una serratura master. Su richiesta, le chiavi possono essere fornite reversibili e con impugnatura in plastica, con o senza logo impresso. Le serrature sono disponibili con sedi in zinco pressofuso e cromatura lucida, frontali di blocchetti serratura in acciaio inox e finiture varie. I nuovi dispositivi sono disponibili con chiusura oraria e antioraria, per un azionamento destrorso o sinistrorso, e angolo di rotazione standard di 90° o, su richiesta, di 180°. Anche la produzione di Iseo comprende un’ampia gamma: serrature per serramenti in alluminio, ferro, legno, serrature di sicurezza, per porte blindate, motorizzate e serrature elettromeccaniche per il controllo degli accessi. La nuova serratura a 3 scrocchi di Maico risponde all’attuale richiesta di risparmio energetico. Con questa serratura, infatti, la porta è sempre chiusa ermeticamente: gli scrocchi si inseriscono automaticamente negli scontri anche senza girare la chiave, sostengono la porta e contrastano il fenomeno dell’imbarcamento, che è uno dei principali nemici di tenuta e isolamento. In più, essendo posizionati a diverse altezze, i 3 scrocchi distribuiscono la pressione della porta in modo omogeneo, facendo lavorare le guarnizioni lungo tutto il perimetro. Accanto all’isolamento termico e acustico, l’altro vantaggio è la sicurezza antiscasso. Gli scrocchi posizionati alle estremità superiore e inferiore sono dotati di un meccanismo anti-arretramento. Ciò significa che, anche se lo scrocco non trova nello scontro tutto lo spazio di cui avrebbe bisogno per uscire, comunque la corsa dello scrocco è bloccata e non può arretrare, aumentando la resistenza ai tentativi di scasso. Oltre a questo modello, l’azienda propone le classiche serrature a cilindro, che cambiano i punti di chiusura a seconda delle diverse esigenze. La serratura più venduta è quella a cilindro con fungo autoregolante. Questo punto di chiusura è caratterizzato da una speciale forma a fungo che, in combinazione con lo scontro apposito, ostacola i tentativi di scardinamento. A questo si aggiunge l’autoregolazione che permette al fungo di adattarsi di /- 2 mm all’area del profilo e a eventuali cali dell’anta. Infine, aumenta il comfort in fase di chiusura, con la testa del fungo che ruota e riduce l’attrito quando entra nello scontro. La vasta scelta di serrature di Agb è la sintesi di decenni di esperienza e di tecnologie avanzate applicate allo sviluppo e al perfezionamento del prodotto. L’ampia scelta di modelli e di finiture, accurate e inalterabili nel tempo, permette di soddisfare qualsiasi abbinamento con colore e tipo di pannello. Le referenze più gettonate sono due. La serratura classica, modello Patent grande, interasse 90 per porte interne in legno, con scrocco reversibile e sagomato antiscuotimento. La cassa è in acciaio zincato, chiusa sui bordi per evitare infiltrazioni di trucioli e polvere nei meccanismi interni; il frontale in ottone o acciaio a bordo tondo o quadro. Tutti i movimenti sono effettuati per mezzo di molle indipendenti. Disponibile nelle versioni con foro chiave a 12 cifrature diverse, con foro quadro tipo "bagno" e nelle entrate da 25 a 60 mm. E il modello Patent piccola, compatta interasse 70 per porte interne in legno, con scrocco reversibile e sagomato antiscuotimento. Il prodotto più richiesto dalla clientela di Bonaiti è una serratura tradizionale, con caratteristiche innovative per quanto riguarda il design, dimensioni di ingombro limitate, eliminazione di un componente a vista chiamato catenaccio e massima silenziosità ottenuta tramite nuovi sistemi di cinematismi all’interno della serratura. Continuiamo con Mottura, produttore di serrature per porte blindate e serramenti di vario genere, che completa l'offerta con diversi modelli di cilindri di sicurezza, le serrature elettroniche motorizzate Motronic. La linea di serrature di Mul-t-lock si suddivide in tre famiglie di prodotti: la serratura predisposta per cilindro a profilo EU, con movimento silenzioso e resistente; la serratura con cambio combinazione Omega, che include in sè una chiave di sezione particolare, cifrata su tre lati, di difficile riproduzione; e, da ultimo, la serratura a doppia mappa Matrix che offre la possibilità di cambiare combinazione all’infinito, senza la necessità di un operatore tecnico per la sostituzione della serratura. La Sim-lock è l’elemento che garantisce la sicurezza intrinseca della serratura, si sostituisce in un attimo permettendo così di cambiare combinazione nel giro di pochi minuti.

Focus sulla sicurezza e l’innovazione tecnologica


Abbiamo chiesto alle aziende interpellate di fare il punto sul tema della ricerca sulla sicurezza e la qualità di prodotto. Ne sono emersi importanti spunti di riflessione.
Agb gioca il proprio vantaggio competitivo sulla qualità totale del prodotto, testata e verificata da certificazioni di processo (ISO 9001:2000) e di prodotto inerenti alla qualità e alla sicurezza. L’attività di ricerca e sviluppo di Iseo ha il suo cuore nella divisione Iseo Technology, punto di riferimento per lo studio di nuovi prodotti, che abbinano l’elettronica e la meccanica, e la ricerca di tecnologie innovative. Lo sviluppo dell’automazione ha permesso a Icsa una costante crescita del livello qualitativo dei prodotti, come illustrano dall’azienda: “La ricerca su sicurezza e qualità sono temi fondamentali per la nostra società; abbiamo, infatti, provveduto a nominare un responsabile qualità interno, che si occupa costantemente del controllo dei prodotti ed è a completa disposizione dei clienti per qualsiasi necessità in tema di sicurezza e qualità”. La ricerca e sviluppo su qualità e sicurezza intrinseca del prodotto sono al primo posto nell'orientamento progettuale e produttivo anche di altre aziende, come Mul-t-Lock, Cisa e Mottura. La sicurezza, quindi, è un bisogno crescente e condiviso. Guardando al futuro, il mercato delle serrature dovrà tenere conto di tendenze nuove, come i sistemi biometrici per il controllo degli accessi: le porte si apriranno non solo con la chiave, ma grazie al riconoscimento vocale, alla scansione dell’iride, alla rilevazione della geometria del palmo della mano o del volto. Maico si è già rivolta a queste nuove frontiere inserendo nella linea Maco Tronic un sistema biometrico, in grado di riconoscere una persona dalle sue impronte digitali. Composto da un piccolo scanner per la lettura dell’impronta da incassare nella porta e da un’unità interna che si inserisce nella porta con una semplice fresata, il sistema può essere abbinato alla serratura a cilindro motorizzato. Il cilindro motorizzato apre e chiude la porta movimentando la serratura tramite impulso elettrico. In questo modo la porta è sempre chiusa a chiave, anche se la chiave non c’è.

Strategie di marketing e supporto al rivenditore


Il mercato è vasto e diversificato, per questo le imprese produttrici devono essere flessibili nel valutare le richieste dei clienti e adeguare a esse le scelte produttive. Icsa, per rimanere competitiva sul mercato, ha aperto tre filiali estere, a Dubai, in Spagna e in Ungheria e ha affidato la vendita dei suoi prodotti a collaboratori esterni, per avere un continuo controllo della situazione di mercato e un rapporto di scambio reciproco con i distributori, in Italia e nel mondo. Per quanto riguarda gli investimenti in comunicazione, ha appena presentato il nuovo sito internet nel quale è presente il catalogo 2007 e sta preparando una sezione novità in cui verranno presentati i nuovi prodotti della gamma. Cisa è da sempre orientata al mercato e presta forte attenzione alle richieste e alle esigenze del target di riferimento. Ciò si concretizza nell’implementazione di corsi destinati alla forza vendite e ai serramentisti, open house organizzati dai distributori ai quali vengono invitati i fornitori maggiormente accreditati per un contatto diretto produttore-installatore e visite periodiche di promotori tecnici presso i serramentisti per capire le reali esigenze del mercato e indirizzare l'installatore al corretto utilizzo del prodotto. Oltre alla comunicazione tradizionale, l’azienda fornisce al rivenditore poster, espositori e volantini per l'utente finale. Al di là del singolo prodotto, alcuni clienti hanno richieste specifiche su come realizzare una porta nella sua totalità, perché abbia determinate caratteristiche di isolamento termico, acustico o sicurezza antieffrazione. Maico risponde a tale quesito proponendo soluzioni complete, che iniziano dalle serrature ma comprendono anche le guarnizioni perimetrali, le guarnizioni sottoporta, le soglie, i pannelli. La strategia è quella di aiutare i propri partner ad avere successo, fornendo non solo prodotti, ma anche servizi, informazione, consulenza. L’azienda, inoltre, crede nell’importanza della comunicazione, tanto che al suo interno possiede un processo dedicato, nel quale lavorano 12 collaboratori. Alcuni dei supporti offerti sono: consulenza veloce grazie a una struttura di vendita composta da collaboratori interni e, sul territorio, da una presenza capillare di area manager e promotori tecnici; e organizzazione di meeting presso i commercianti di ferramenta aperti ai loro clienti, in modo che abbiano la possibilità di ricevere informazioni aggiuntive sui prodotti, sulle funzioni e sulle applicazioni. La vicinanza con il cliente e l’utilizzatore consente ad Agb di avere un filo diretto con il mercato e trovare idee e suggerimenti per la progettazione di nuovi prodotti. L’azienda gioca il proprio vantaggio competitivo sulla qualità totale del prodotto, che promuove attraverso una complessa rete di marketing mix. Tra i canali più utilizzati vi sono: una capillare rete di vendita nel territorio nazionale e all’estero, il sito internet aziendale da dove passano tutte le novità e gli aggiornamenti, riviste e portali internet di settore, collaborazione e sponsorizzazione di eventi organizzati da distributori, formazione diretta e indiretta all’utilizzatore mediante convegni, meeting aziendali, corsi tecnici; e, infine, partecipazione a fiere di settore. Agb promuove i propri prodotti con l’essenziale collaborazione e affiancamento dei propri punti vendita, sponsorizzando le iniziative volontarie dei distributori e partecipando agli open day dedicati agli utilizzatori. Inoltre, fornisce strumenti di promozione tradizionali come depliant, cataloghi tecnici, listini e, mediante la realizzazione di espositori da banco, permette all’utilizzatore di toccare con mano le novità. Le strategie commerciali e di marketing che Bonaiti persegue da tempo e che ha intenzione di utilizzare anche nel futuro consistono nel pensare e realizzare prodotti altamente e realmente innovativi, per soddisfare richieste non necessariamente legate a volumi elevati, perseguendo la ricerca di settori di mercato, anche di nicchia, ma che non condizionino alla sola variabile prezzo i motivi di acquisto. Da sempre, la politica commerciale di Mottura valorizza e soddisfa le richieste dei clienti, traendo beneficio reciproco da eventuali migliorie tecniche derivanti da input specifici. Mul-t-Lock ha scelto di perseguire la politica della qualità e dei contenuti, con prodotti che si distinguono per innovazione, sicurezza, design, affidabilità e alto valore aggiunto. Le serrature vengono distribuite presso i fabbricanti di porte blindate e presso il dettaglio, ed entrambi i canali distributivi vengono seguiti costantemente da personale tecnico altamente specializzato, e frequenti sono i corsi di addestramento sul prodotto che vengono fatti direttamente presso il cliente. “Siamo fermamente convinti che le azioni post vendita e la formazione siano, oggi, le migliori garanzie per un prodotto di sicurezza, quale la serratura - sostengono dall’ufficio marketing-. Oltre a reclamizzare il marchio su molte riviste del settore, puntiamo al consolidamento del prodotto nel punto vendita. A supporto del nostro cliente dettagliante, le operazioni pubblicitarie sono mirate all’utilizzatore finale, al fine di rafforzare il marchio, supportando il rivenditore nel lancio di un nuovo prodotto e nel consolidamento dei prodotti di gamma”.

Le prospettive di sviluppo


“La situazione economica mondiale non è delle migliori, ma nonostante questo la nostra società sta consolidando i propri canali distributivi e questo ci ha permesso, anche nel 2008, di crescere a livello di vendite sia nei nostri mercati tradizionali che nel mercato europeo. - affermano da Icsa - Il recupero del dollaro dovrebbe permettere una più facile esportazione della produzione sempre che il cambio resti stabile, generando fiducia nei distributori esteri. Per quanto riguarda il mercato europeo, la situazione sarà stagnante sino a metà 2009, data la crisi in cui versano alcuni tra i Paesi dell’Europa comunitaria e la situazione del crollo delle vendite di immobili. Il ritorno di una più elevata richiesta di mercato dovrebbe notarsi nella seconda metà del 2009. La nostra azienda sta effettuando alcuni investimenti per diminuire i tempi di consegna già dalla fine del 2008 per trovarsi pronta a soddisfare le richieste dei clienti”. Da Iseo parlano di un mercato stabile, con una lieve tendenza al ribasso e con possibili sviluppi nei mercati emergenti del Medio ed Estremo Oriente. Secondo Mul-t-lock e Mottura, il mercato ha subito un rallentamento dovuto alla contrazione della domanda causata da fattori di instabilità politico-economica a livello nazionale e al rallentamento dell’edilizia. Per quanto concerne l’export, le vendite sono incrementate e si prospettano ulteriori margini di crescita. Concorde è anche Maico, che sottolinea che, proprio in tempo di crisi, il consumatore si fa più attento e va in cerca dei prodotti e dei servizi qualitativamente migliori. Ecco perché la via d’uscita non è rinunciare alla qualità ma, al contrario, investire in questa direzione. Anche per Agb la domanda del mercato italiano sta subendo una leggera flessione che inevitabilmente si ripercuote sul fatturato totale. Ciononostante, l’ago della bilancia viene risollevato dai mercati esteri emergenti che, grazie a una spinta espansiva nel settore edilizio assorbono consistenti volumi di fatturato. “Ci aspettiamo, tuttavia, - concludono dall’azienda - che il settore della ristrutturazione funga da compensatore a questo calo fisiologico delle nuove costruzioni”. Diverso il parere di Bonaiti: “L’andamento del mercato è stato per noi positivo nei primi sei mesi dell’anno, soprattutto per i mercati esteri che hanno sopperito a un calo generalizzato del mercato italiano. Le prospettive vedono un leggero aumento del mercato italiano, mentre per l’export si può pensare ad un consolidamento dei livelli raggiunti nel 2008”. Anche per Cisa, il trend di quest'anno, rispetto al 2007, è positivo. Il bisogno di sicurezza è destinato ad aumentare molto rapidamente e quindi ci sarà sempre meno spazio per prodotti di valore intermedio a favore di soluzioni di alto livello di sicurezza fino ad arrivare a soluzioni con contenuto elettronico.