Accedi oppure registrati

Analisi » Recinzioni: soluzioni flessibili e modulari per la sicurezza delle abitazioni

Recinzioni: soluzioni flessibili e modulari per la sicurezza delle abitazioni

Condividi Segnala a un amico 15 November 2007
Proteggere dalle intrusioni, preservare, delimitare e salvaguardare l’abitazione: sono queste le finalità funzionali di un sistema di recinzione da giardino. Ma, oggi, le recinzioni rappresentano anche un importante elemento di arredo dello spazio domestico e del contesto urbano. Per questi motivi, un prodotto ottimale deve coniugare estetica e design alla qualità dei materiali, alla resistenza, alla funzionalità, alla durata nel tempo e alla praticità di posa. E le aziende rispondono a queste richieste con un’offerta ampia e diversificata di prodotti, che si caratterizza per l’alta qualità delle materie prime e dei processi di lavorazione. Con l’aiuto delle principali imprese produttrici, abbiamo raccolto informazioni preziose riguardo le caratteristiche tecniche degli articoli a catalogo, le novità offerte, le strategie di marketing e i criteri che guidano il consumatore nel processo di acquisto.

L’offerta del mercato


Per soddisfare le mutevoli esigenze della clientela, le aziende del comparto, di anno in anno, ampliano la propria offerta con nuove linee e nuovi modelli. Ma vediamo, nel dettaglio, come è articolata la gamma produttiva delle principali imprese.
La produzione di recinzioni da giardino del Gruppo Cavatorta si articola nelle linee Arcoplax, Decoplax, Novaplax, Combiplax, Esaplax 4x4 ed Everplax. Al posto del formato classico da 25m per tutti i modelli, eccetto la Combiplax, viene prodotta anche la versione “brico” in rotoli da 5-10m, poco ingombranti e comodi da trasportare. Tutte le recinzioni Cavatorta sono zincate e plastificate e, tranne la Arcoplax in cui i fili plastificati sono intrecciati tra loro, tutte le altre sono reti elettrosaldate e successivamente plastificate. Le principali differenze tra un modello e l’altro si rilevano in ordine alle dimensioni delle maglie, al diametro e alla geometria dei fili (a volte lineari, altre volte ondulati per facilitare la tensione della rete), al numero dei fili presenti sui margini inferiore e superiore della rete. La Decoplax, prodotto esclusivo dell’azienda, ad esempio, è l’unica recinzione a maglia ottagonale esistente sul mercato e rappresenta il prodotto-immagine del Gruppo. Le recinzioni modulari Handy, prodotte e distribuite da Officine Piazza, sono disponibili in tre diverse linee: Start, Top e Top Down, in ben sette varianti estetiche per garantire la massima flessibilità di utilizzo. I pannelli sono modulari e offrono possibilità di scelta su diversi formati sia in altezza (1000, 1200, 1500 e 1700mm) sia in lunghezza (1000, 1500 e 2000mm), e sono realizzati in tondino di ferro di diametro 12mm e con ferro piatto da 30x6mm, quindi, molto solidi e robusti. Queste recinzioni, inoltre, sono adatte anche all’hobbista, grazie alla modularità, alla facilità d’installazione e alle semplici istruzioni di montaggio che vengono fornite dall’azienda. Betafence Italia offre al consumatore una varietà completa di soluzioni: dalle rete elettrosaldata plasticata del tipo Pantanet, disponibile in diverse combinazioni di altezze, maglie e diametri, alle recinzioni di tipo ornamentale Luxursus o Luxanet, sino alla nuova gamma di pannelli rigidi della linea Bekafor, disponibili sia nella versione Classic, dal design sobrio ed elegante, sia nella versione Prestige, dai motivi più ornamentali. Il tutto è corredato da una gamma completa di accessori per la posa: fili di tensione, pali e tenditori. “Ad ulteriore completamento della gamma residenziale e giardino, -puntualizza Mariangela De Berardinis, Marketing Specialist dell’azienda- proponiamo ai nostri clienti una linea di cancelli pedonali e carrai, da abbinare al tipo di recinzione prescelto”. Forma, brand distribuito dalla società Guercio, presenta una gamma completa di recinzioni in pino impregnato in autoclave sottovuoto, trattato con liquido esente da cromo e arsenico, secondo le ultime normative vigenti. L’offerta si può suddividere in tre linee di prodotto: recinzioni costituite da pali e piantoni, di facile montaggio e sicura robustezza; recinzioni mobili, come il modello Sestriere, fornite già montate, ideali delimitazioni anche a carattere temporaneo di aree che andranno, così, a godere della praticità di variare le delimitazioni e le destinazioni all’uso con estrema facilità; recinzioni a steccato, la cui posa molto rapida e i costi contenuti offrono una soluzione di successo. Nella collezione 2008 verrà proposta una nuova recinzione modulare in pino impregnato di alta qualità, che permetterà soluzioni innovative e personalizzate. Forma propone, poi, i grigliati, una gamma completa di reti in legno, che spazia dalle griglie a maglia quadra o diagonale, che oltre al pino impregnato sono anche proposte in larice siberiano, ai pannelli di chiusura, alle griglie frangivento fino ai nuovi pannelli in tessuto colorato. Metalgoi Siderurgica, invece, produce pali per recinzione con laminati a caldo, con finiture con polveri poliestere su metallo trattato meccanicamente, zincati a caldo, plastificati verdi su fondo zincato a caldo. Proseguiamo con Metallurgica Frigerio, che propone reti per recinzioni in rotoli: reti elettrosaldate zincate, plastificate, reti elettrosaldate zincate dopo la saldatura, reti griglie zincate e plastificate e reti annodate. E dal 2008 sarà disponibile anche la gamma di reti zincate e plastificate in pannelli. La rete prodotta da Caravita Recinzioni è una rete metallica zincata e plastificata romboidale a maglie da 50x50, 40x40 o 30x30mm. Le diverse misure delle maglie consentono di accontentare le esigenze di una varia clientela. La produzione Modus di ringhiere in ghisa risponde alle aspettative di una clientela esigente e raffinata, che vuole caratterizzare i propri spazi abitativi in maniera unica e personale utilizzando gli stili classici riproposti in maniera contemporanea. La gamma produttiva è composta da circa 40 diversi elementi in ghisa, con diverse possibilità d’installazione e numerosi accessori di completamento, tutte fedeli riproduzioni di elementi classici, rigorosamente controllati sotto l’aspetto qualitativo delle fusioni e delle finiture. Concludiamo questa panoramica con la rete Webnet di Jakob, distribuita da Oberon, un prodotto di alta qualità, realizzato con materiali facili da montare e di lunga durata, che seduce per la sua eleganza e che permette soluzioni personalizzate e flessibili.

I fattori di scelta


Il mercato finale è sempre più informato ed esigente. Per questo, le aziende si sono adeguate, proponendo articoli con incrementali caratteristiche di resistenza, flessibilità, sicurezza, durata e, soprattutto, con un rapporto qualità-prezzo competitivo. Ma quali sono i fattori che spingono il consumatore a scegliere un modello anziché un altro e verso quali tipologie di reti e recinzioni si indirizza la domanda? Lo abbiamo chiesto alle principali aziende del comparto, che ci hanno risposto così.
“Negli ultimi anni, i consumatori hanno compreso che le scelte basate soprattutto sul prezzo non conducono da nessuna parte. – esordisce Enrico Gagliano, Responsabile Comunicazione del Gruppo Cavatorta - Questa maggiore consapevolezza è figlia di una migliore informazione e di una crescita culturale registrata nel settore: i consumatori sono più avveduti e prima di acquistare mettono a confronto più modelli della stessa marca o di marche diverse, e alla fine scelgono, quasi sempre, prodotti che privilegiano la qualità, l’eleganza, la durata nel tempo e la sicurezza”. In base a queste considerazioni, è ormai da diversi anni che gli sforzi dell’azienda tendono a garantire la massima eco-compatibilità di processi e prodotti. “Ad esempio, esaminiamo il caso del PVC utilizzato per plastificare le reti e le recinzioni da giardino. – continua il Responsabile Comunicazione - In commercio esistono diversi tipi di polveri di PVC, con diversi gradi di impatto ambientale. Se consideriamo i rischi connessi all’acquisto e all’impiego dei prodotti di importazione plastificati la situazione è allarmante: infatti, accurate analisi chimiche condotte sul rivestimento in PVC di alcuni campioni di reti elettrosaldate plastificate di importazione hanno evidenziato la presenza di tracce di plastificanti etichettati “tossici” e di metalli pesanti, che provocano danni alla salute e all’ambiente. I prodotti Cavatorta, invece, sono sicuri sia per l’uomo sia per l’ambiente: la plastificazione delle nostre recinzioni con il “Galvaplax Process”, infatti, prevede tassativamente l’impiego di polveri di PVC pregiato, atossico, inodore e che non rilascia residui nell’ambiente”. Riguardo i fattori determinanti la scelta del consumatore per questa tipologia di beni, cosiddetti di consumo durevole, per Betafence Italia, il fattore cruciale è, senza dubbio, la qualità: un bene durevole è considerato a tutti gli effetti un investimento e come tale ci si aspetta che esso duri nel tempo, mantenendo inalterate le proprie caratteristiche e riducendo al minimo gli interventi di manutenzione. L’altro fattore chiave è il design: il consumatore ha, infatti, maturato negli ultimi anni una spiccata sensibilità per l’elemento estetico e decorativo, sicché, accanto alle finalità funzionali, sono emerse sempre più frequentemente esigenze legate all’estetica e al design e l’offerta aziendale ha dovuto adeguarsi, cercando di coniugare qualità e funzionalità estetica. “Non da ultimo, va considerato il prezzo. – conclude Mariangela De Berardinis - La concorrenza, specie quella di importazione, pone il prodotto di qualità in competizione con il prodotto economico. Date le caratteristiche del nostro mercato, il rapporto qualità-prezzo nelle scelte del consumatore propende quasi sempre a favore della qualità, che assume un ruolo cruciale nel soddisfacimento del bisogno di sicurezza”. Per Marco Frigerio dell’omonima azienda, il rapporto qualità-prezzo è un elemento cruciale nell’orientamento della domanda, ma da solo non è sufficiente, come puntualizza: “Bisogna offrire articoli sempre più avanzati dal punto di vista tecnologico, che assicurino una durata ottimale; per questo, la nostra azienda si sta orientando verso l’impiego di rivestimenti più resistenti, come la plastificazione”. Per Lorena Piazza di Officine Piazza la tendenza del consumatore è quella di privilegiare la facilità del montaggio, la modularità delle soluzioni e, contestualmente, un’estetica semplice ed elegante. Orietta Caravita, Responsabile Commerciale e Socia dell’omonima azienda afferma: “Per quanto riguarda il design, l'estetica e la qualità delle nostre recinzioni, vi poniamo particolare attenzione, in quanto la clientela è sempre più esigente; proprio per questo, abbiamo deciso di produrre dei pali, chiamati "a giglio", con sciabole a riccio da accompagnare alla nostra rete, da installare nelle abitazioni più eleganti o, comunque, per chi richiede una recinzione che si distingua dalle altre”. Concludiamo con il parere della società Oberon, che annovera tra gli elementi chiave l’estetica e la sicurezza, unite alla multifunzionalità, alla flessibilità, alla resistenza agli agenti atmosferici e alla possibilità di personalizzazione.

I modelli di punta


Ogni azienda, all’interno della sua gamma produttiva ha un modello di riferimento, che si distingue per le caratteristiche tecniche, per l’alto contenuto in innovazione o perché è l’articolo che incontra il maggior consenso da parte degli utilizzatori finali. Abbiamo chiesto alle aziende intervistate di illustrarci il prodotto più rappresentativo tra quelli presenti in catalogo.
La tipologia di recinzione di Betafence Italia che ha registrato i più importanti tassi di crescita, negli ultimi anni, è il pannello Bekafor Classic, una novità nel campo delle recinzioni residenziali: un pannello elettrosaldato formato da tondini di acciaio con zincatura a caldo e plastificazione, dotato di nervature orizzontali di rinforzo a garanzia di una maggiore rigidità. L’elemento innovativo risiede nel concetto stesso di pannello che si sostituisce alla comune recinzione in rotoli, garantendo una maggiore robustezza, una posa più semplice oltre che un aspetto più sobrio ed elegante. Bekafor Classic è disponibile in tre colori: verde, bianco e antracite, e in una gamma di altezze che vanno dai 63 sino ai 203cm. Italgarden’s presenta la staccionata in legno, art.672, con i relativi accessori, realizzata completamente in legno trattato a pressione con antimuffa e antibatteri, e utilizzata per realizzare divisioni e recinzioni di buona tenuta, anche utilizzando l’apposito palo in legno. L’articolo può essere, inoltre, completato con l’ausilio del cancello in legno. Il modello maggiormente richiesto dalla clientela di Metalgoi Siderurgica è quello plastificato verde, del tipo comunemente definito alleggerito, distribuito dalla GDO; molto gettonati sono anche i pali tradizionali, utilizzati dagli specialisti della posa di recinzioni. Il Gruppo Cavatorta presenta la rete da giardino Novaplax, in filo zincato, elettrosaldata e plastificata, di colore verde alpi. I fili verticali sono particolarmente resistenti e ciò assicura alla rete la necessaria stabilità; inoltre, l’ondulazione dei fili orizzontali semplifica la tensione della rete. La Novaplax viene plastificata con “Galvaplax Process” di Cavatorta, che prevede l’impiego esclusivo di un nuovo tipo di polveri di PVC che è atossico e innocuo, sia durante la lavorazione sia sul prodotto finito. Inoltre, la protezione di PVC risulta saldamente ancorata al filo di base in acciaio zincato grazie all’interposizione di uno strato speciale di primer. La Novaplax è prodotta in rotoli da 25. Per Officine Piazza i modelli più venduti sono: la linea Start nella versione estetica Base, grazie all’ottimo rapporto qualità-prezzo, e il modello Top Down, nella versione Croce o Cerchio, che ha una lavorazione più pregiata. Gli articoli di punta di Caravita Recinzioni sono due: la rete a maglie di 50x50 o 40x40mm, che viene prodotta con sistema brevettato Tesarapid, che consente un enorme vantaggio sulla posa in opera e la cui caratteristica principale è che la rete viene prodotta già con il filo da vivagno scorrevole incorporato sopra e sotto; e l'oscurante sempreverde in PVC, ovvero una finta siepe prodotta in stecche di colore verde muschio con anima in filo di ferro zincato da inserire nelle maglie della rete, creando un vero e proprio effetto ombreggiante senza bisogno della costante manutenzione richiesta da una vera siepe. All’interno del catalogo Jakob riscuote particolare successo la soluzione tecnologica che propone una combinazione tra la rete Webnet e le funi in acciaio e che crea una superficie di appoggio per piante rampicanti, al fine di rivestire le facciate degli edifici con coperture verdi. Terminiamo con l’azienda Siderurgica Ferro Bulloni, che propone come modello di punta la cancellata Lario, i cui pannelli sono prodotti nelle diverse altezze, partendo dal filo zincato a caldo, procedendo alla fosfatazione con sali di zinco e alla plastificazione con poliestere puro. I pannelli, vengono, infine, confezionati in bancali da 50 pezzi. Un altro punto di forza della produzione aziendale è il palo di sostegno, proposto in 4 tipologie: palo a T senza accessori, per un montaggio veloce; palo a T di grosso spessore con sistema di fissaggio tradizionale a mezzo di piastrine e bulloni; palo Quadro con piastrine in polipropilene e vite autoperforante; palo Tondo con collari e bulloni, oppure con sistema rapido polipropilene e vite autoperforante.

Scelte commerciali


L’elevata presenza di competitor, provenienti anche dai mercati esteri, che attuano un’agguerrita concorrenza sul prezzo, spinge le imprese nazionali a studiare delle strategie di marketing e comunicazione ad hoc, per fidelizzare la clientela e incrementare la leadership sul mercato nazionale.
Metalgoi Siderurgica si rivolge al mercato di riferimento con un’immagine di azienda competitiva, seria e affidabile, e con il vanto della produzione integrata, dalla materia prima al prodotto finito. Caravita Recinzioni, invece, non si avvale di vere e proprie strategie di marketing, come afferma la Responsabile Commerciale: “La nostra azienda è conosciuta da oltre 30 anni nel campo delle recinzioni e si è sempre avvalsa di materiali di prima qualità, nonché del supporto di tecnici competenti per le installazioni. Perciò, è la soddisfazione dei clienti il nostro miglior biglietto da visita”. Al centro delle politiche strategiche del Gruppo Cavatorta c’è sempre e soltanto l’utilizzatore, con le sue esigenze e la sua continua ricerca della migliore combinazione qualità-prezzo: all’utilizzatore, così come al rivenditore, l’azienda è in grado di offrire una vastissima possibilità di scelta. “La qualità dei prodotti, inoltre, è sempre garantita dal nostro marchio Made in Italy – illustra Enrico Gagliano - che vuol significare che il Gruppo Cavatorta è tra le poche realtà industriali che hanno scelto di restare italiane non solo anagraficamente, ma anche nei fatti: i nostri manager, le nostre maestranze e i nostri stabilimenti sono tutti dislocati in Italia. Nelle nostre aziende, poi, l’aspetto produttivo ha un peso notevole: lo dimostra il fatto che, a eccezione di qualche accessorio di posa, tutto ciò che viene commercializzato con il marchio Cavatorta viene prodotto negli stabilimenti aziendali, utilizzando materie prime di qualità, rispettando l’ambiente e sottoponendo i prodotti a una fitta serie di controlli di qualità”. Anche la logistica è al centro delle attenzioni e degli investimenti del Gruppo: tempestività e puntualità di consegna in Italia e all’Estero, e la presenza di partner commerciali molto qualificati nelle principali aree di mercato sono fattori determinanti per la competitività. Alla comunicazione, che si attiva attraverso strumenti molto diversi tra loro e in continuo aggiornamento (guide e cataloghi, punti dedicati sul punto vendita, campionari, campagne pubblicitarie su riviste tecniche di settore e su portali tematici, azioni di pr…), il Gruppo Cavatorta affida l’obiettivo di evidenziare gli elementi che determinano la superiorità qualitativa della produzione di reti e recinzioni da giardino. Le strategie commerciali di Jakob sono focalizzate sul supporto al cliente, che si esplica nella distribuzione di dettagliati cataloghi, contenenti immagini e informazioni tecniche sui singoli articoli, nella consulenza tecnica sui prodotti e nell’offerta di soluzioni personalizzate. Per Siderurgica Ferro Bulloni, risulta fondamentale la comunicazione con i consumatori, siano essi clienti potenziali o acquisiti, come sostiene Giovanni Stanga, Direttore Commerciale Italia: “Informare i clienti sulla nostra attività aziendale è la prima regola delle nostre politiche di marketing. I veicoli che utilizziamo sono: le riviste specializzate, uno staff preparato e motivato e il passaparola tra gli addetti ai lavori e i consumatori”. L’azienda, inoltre, grazie a un comportamento eticamente corretto, alla continuità qualitativa e alla ricerca dell’eccellenza, ha mantenuto, negli anni, la certificazione ISO 9001:2000 per la qualità e ha ottenuto la ISO 14001 per l’ambiente e la OHSAS 18001 per la sicurezza. L’obiettivo di Betafence Italia è, da sempre, stato quello di essere un’azienda solution provider, ossia in grado trasformare qualsiasi esigenza del cliente, sia esso un utente finale o un progettista, in una soluzione personalizzata, pronta per l’uso. Per fare questo, il brand ha un'importanza fondamentale e notevoli sforzi e consistenti investimenti sono stati riservati alla diffusione e sostenimento del marchio e dei prodotti. “Nella nostra società la funzione Marketing – illustra la Marketing Specialist - ha il compito di pianificare e gestire l’insieme di queste attività nell’ambito di una definita strategia commerciale, identificando le azioni di breve e medio periodo a supporto dei piani strategici. Gli strumenti di cui ci avvaliamo, sotto questo profilo, sono molteplici: dalle azioni promozionali ai concorsi a premio, dalla campagna stampa, alle fiere, agli eventi, alle manifestazioni congressuali, dal sito web allo sviluppo di materiali di merchandising, brochures, cataloghi e listini prezzo”. La strategia di Italgarden’s per mantenere un ottimo posizionamento di mercato si basa su una ricerca di prodotti che siano di alta qualità e che abbiano un prezzo il più appetibile possibile, come spiega Renato Ortolani, Presidente del Consiglio di Amministrazione della società: “Ci stiamo concentrando sulla ricerca di nuovi materiali, che garantiscano un’ottima durata, una buona resistenza e una leggerezza sempre maggiori, al fine di facilitare le operazioni di montaggio delle strutture, anche in condizioni non ottimali”. L’azienda, inoltre, si affida a una rete di agenti che garantiscono una capillare presenza del brand su tutto il territorio nazionale e attua un’intensa attività di direct marketing, con l'invio di cataloghi e materiale illustrativo alla clientela. “Servizio completo ai clienti, supporto tecnico con documentazione di alto livello e controllo costante della qualità del prodotto sono gli elementi vincenti nel lungo periodo. – conclude Roberto Raffaelli, Responsabile Commerciale dell’azienda Modus - Per quanto riguarda la comunicazione, gli strumenti da noi preferiti sono la presenza costante in rete e la partecipazione alle maggiori fiere di settore”.