Accedi oppure registrati

Analisi » Caldo subito e senza attese, anche in inverno il giardino è abitabile

Caldo subito e senza attese, anche in inverno il giardino è abitabile

Condividi Segnala a un amico 15 November 2007
Termolampioni con accensione piezoelettrica che oscillano a destra e sinistra per diffondere il calore in modo ampio e omogeneo, completi di parti radianti orientabili; termoriscaldatori a gas, completi di sistemi di sicurezza che interrompono il gas in caso di spegnimento accidentale della fiamma o di ribaltamento: oggi gli apparecchi per riscaldare terrazze, giardini, bar, ristoranti e altre superfici esterne sono disponibili in un’ampia tipologia di modelli.
Gli apparecchi elettrici funzionano con la tradizionale alimentazione di rete per la generazione del calore; mentre quelli a combustibile, solitamente gpl, sono dotati di ventilatori elettrici. Per i primi vale il principio del risparmio energetico, per i secondi della riduzione dei residui di combustione, e tra le dotazioni standard non mancano mai due importanti sistemi di sicurezza: dispositivi di spegnimento in caso di anomalie e interruttori di sicurezza contro il surriscaldamento. Fondamentale è anche il grado di protezione IP, che certifica gli apparecchi che devono sostare all’aperto in balia dei cambiamenti atmosferici.
In termini di utilizzo e installazione, gli apparecchi sono tutti molto semplici, con leve e organi di comando e regolazione facilmente individuabili per impedire manovre errate o manipolazioni intempestive. Per quanto riguarda i modelli a gas, gli apparecchi hanno una fiamma stabile e i prodotti della combustione non contengono concentrazioni inaccettabili di sostanze nocive per la salute, almeno per quanto concerne gli apparecchi certificati a norme europee.

Irraggiamento a infrarossi


Uno dei metodi migliori per trasmettere il calore è l'irraggiamento infrarosso. Il calore si propaga per irraggiamento quando l'energia termica si trasmette da un corpo caldo a uno freddo, tramite onde elettromagnetiche cosiddette infrarosse. L'energia irradiata viaggia alla velocità della luce (3x10 cm/sec) e ha un comportamento simile a quello delle radiazioni luminose. Quando i raggi infrarossi incontrano un corpo vi può essere rifrazione, riflessione, assorbimento e diffusione, in base alla natura del materiale irradiato, la qualità della superficie e la lunghezza d'onda delle radiazioni.
Molte sono le applicazioni tipiche del riscaldamento a raggi infrarossi, tra cui il
riscaldamento di terrazze e giardini e la protezione dal gelo su ampie superfici esterne. Con l’irraggiamento non occorre elevare la temperatura dell’intero ambiente, perché il benessere del calore arriva direttamente alle persone, e il calore si diffonde direttamente ai corpi solidi con lo stesso principio della radiazione solare. I sistemi radianti rappresentano un’efficace alternativa al riscaldamento a gas, soprattutto per ambienti molto ampi nei quali la presenza umana sia circoscritta. Non utilizzando combustibili o sostanze infiammabili, inoltre, non hanno bisogno di ricariche e non emettono cattivi odori né originano inquinanti residui di combustione.

Alimentazione a gas


L’alimentazione più usata per gli apparecchi a gas è il gpl, una miscela di idrocarburi principalmente composta da propano e butano, che passano allo stato liquido appena sono assoggettati a pressioni non molto elevate e/o a basse temperature. Ciò ne consente un utilizzo sicuro, perché allo stato liquido questi gas sono facilmente trattabili e trasportabili in recipienti a pressione. Il gpl può essere utilizzato per il riscaldamento domestico e industriale, ha un potere calorifico più elevato del metano e rappresenta un’ottima alternativa all’energia elettrica. Oltretutto è ecologico e non fa fumi, non lascia residui e la sua combustione libera prodotti non inquinanti.
Mentre i prodotti con componenti elettrici devono sottostare alla normativa inerente al RoHS, gli apparecchi funzionanti a gas devono essere conformi alla direttiva europea 90/396, che impone una progettazione e una costruzione che garantiscano il funzionamento in condizioni di sicurezza, senza pericoli per le persone e i beni. Essendo regolati dalla “direttiva gas”, quindi, gli apparecchi immessi sul mercato dalle aziende qui presenti sono corredati di istruzioni tecniche per l'installatore e istruzioni d’uso e manutenzione per l'utente. Continuano a funzionare in condizioni di assoluta sicurezza anche in caso di una normale fluttuazione dell'energia ausiliaria, e in caso di guasto accidentale di un dispositivo di sicurezza, controllo o regolazione non rappresentano una fonte di pericolo.

Caldo design


Molto curati in termini di design, gli apparecchi proposti dalle grandi aziende sono quasi tutti disponibili in una vasta gamma di configurazioni e colori, per poter essere inseriti in qualsiasi contesto architettonico pur garantendo il calore adeguato alla superficie outdoor. Ma Einhell punta molto anche sulla combinazione tra sicurezza, funzionalità e prezzo, con una particolare attenzione ai materiali e alla facilità di trasporto. Attualmente la gamma spazia dagli 11,2 ai 30kW di potenza per i generatori d’aria calda, con differenti versioni di irradiatori di calore (12kW). Il funzionamento è prettamente a combustibile per la generazione del calore, mentre la ventilazione è assicurata da ventilatori elettrici da 38W. Come tutte le combustioni, i residui sono anidride carbonica (CO2) e acqua, ma tutti i modelli sono dotati di dispositivi per il controllo della temperatura e interruttori di sicurezza contro il surriscaldamento. In base alle potenze, i consumi variano da 70 a 84g/h per kW generato.
Estremamente maneggevole e versatile, il modello HGG 110 Niro possiede grande capacità di riscaldamento in dimensioni ridotte. Si utilizza collegandolo a normali bombole di propano/butano da 5/11kg, con accensione piezoelettrica e dispositivo termico di sicurezza contro il surriscaldamento che assicurano un corretto funzionamento interrompendo eventualmente la fuoriuscita di gas. La dotazione standard comprende anche il tubo di gomma e il regolatore di pressione.
Tra i prodotti di punta Coleman spicca Sun Force Advantage Deluxe, dotato di un sistema innovativo di riscaldamento brevettato Camping Gaz. Il bruciatore a potenza radiante è accompagnato dalla lanterna a gas con comandi separati. La parabola basculante migliora la distribuzione del calore, garantisce minore dispersione d’energia e rende più efficace il funzionamento anche in condizioni molto ventilate.
Il programma di riscaldamento per l’esterno Kemper è composto da due grandi famiglie di riscaldatori: a gas ed elettrici a raggi infrarossi, per coprire sia l’uso professionale sia privato. Il collaudo prima dell’immissione sul mercato garantisce residui di combustione a norme. Le dotazioni più importanti in termini di sicurezza comprendono termocoppie e valvole anticaduta che bloccano il flusso del gas in caso di spegnimento o caduta accidentale. I consumi medi dei modelli più venduti si aggirano attorno a 0,7kg/h, mentre gli apparecchi elettrici arrivano a 2kW/h.
Star Progetti, famosa per aver brevettato il termine “fungo” in riferimento alla stufa a gas da esterno, propone anche i riscaldatori Varma Infrared, composti da un bulbo (parte scaldante all’interno dell’apparecchiatura) e da riflettori brevettati parabolici. La resa termica è compresa fra l’80 e il 98% della potenza assorbita, quindi vi sono pochissime dispersioni di calore. “Dal momento che l’irraggiamento a infrarosso è l’alternativa ai sistemi tradizionali di riscaldamento, con Varma Infrared offriamo l’opportunità di ottenere un calore fermo che non si disperde e non è influenzato dalle correnti d’aria”, spiega Micaela Cigoli, “ciò che permette un enorme risparmio energetico in quanto il calore è localizzato solo dove serve”. Varma Top consuma 1,5kW, è marcato CE e approvato da IMQ.
I riscaldatori a raggi infrarossi e irraggiamento ITM offrono rese termiche dal 95 al 100%. Il modello Sunny, per esempio, è stato certificato con un’emissione di CO inferiore a 10ppm, pertanto non è nocivo per la salute. Le lampade elettriche consumano 1300W mentre il modello a gas 0,86kg/h, sviluppando 10.320kcal/h con gas G 30. Gli emettitori ceramici a potenza variabile Systema garantiscono diverse potenze termiche nella versione manuale, illimitate nella versione automatica. Per coprire tutte le esigenze termiche, sono disponibili due modelli: SCR 25, con potenze da 12 a 24kW; SCR 45, con potenze da 24 a 48kW. La loro concezione progettuale è molto semplice, e comprende i seguenti dispositivi: sistema di combustione premix modulante, con tutti i tipi di gas; velocità variabile del ventilatore; modulazione continua pneumatica della valvola gas. Le placche ceramiche ad alto rendimento e le parabole riflettenti permettono un’elevata emissione termica. Installabili in tutte le posizioni e con qualsiasi inclinazione, garantiscono l’80% di resa radiante.
Attualmente Bimar propone apparecchi free standing oppure a parete, a gas o elettrici, che diffondono il calore prodotto e irradiano infrarossi. Quelli a gas sono costruiti in acciaio inox o acciaio verniciato a polveri, con un vano bombola facilmente accessibile attraverso lo sportello e parabola riflettente d’alluminio. I modelli d’acciaio sono dotati di ruote per un facile trasporto. Anche quelli elettrici hanno una parabola riflettente d’alluminio lucido, per diffondere maggiormente gli infrarossi, e inclinazione regolabile. Mentre i modelli free standing hanno l’oscillazione automatica a destra e a sinistra. Per gli apparecchi a gas la potenza massima è 11kW, per quelli elettrici 2kW. I primi sono dotati di due sistemi di sicurezza, per arrestare il gas in caso di spegnimento della fiamma e di ribaltamento dell’apparecchio. Gli elettrici sono protetti dagli spruzzi d’acqua provenienti da diverse direzioni (IP24), mentre i free standing hanno un interruttore di sicurezza che li spegne in caso di ribaltamento.
I generatori d’aria calda Sial sono disponibili con alimentazione a gas, gasolio ed elettrica, mobili e fissi, diretti e indiretti. Per l'uso esterno sono indicati i modelli portatili a scambio diretto o indiretto, a gas e a gasolio, e quelli elettrici a irraggiamento, coperti da grado di protezione minimo IPX4. La fascia delle potenze termiche varia da 1,5 (gas) a oltre 100kW. I dispositivi di sicurezza (termostati, sensori di fiamma, centraline elettroniche) presenti garantiscono un funzionamento sicuro in tutte le condizioni, soprattutto in situazioni anomale come surriscaldamento dell'apparecchio, spegnimento della fiamma e fughe di gas. Con i generatori d’aria calda il consumo d’energia elettrica è estremamente contenuto (di regola inferiore a 1kWh), essendo utilizzata solo per l'azionamento del ventilatore e dei controlli. Il consumo di combustibile è ovviamente proporzionale alla potenza termica sviluppata, e gli alti rendimenti termici permettono in ogni caso di sfruttare al meglio il calore prodotto e di conseguenza di contenere i consumi.
Dalla Finlandia, Blu Sky importa il riscaldatore elettrico ceramico Ceraheat, immune dalla ruggine e dagli agenti corrosivi. Facile da tenere pulito, può sopportare temperature molto basse ed è coperto da grado di protezione IP54. Utilizzabile anche in presenza di materiali infiammabili, è silenzioso e non provoca interferenze elettromagnetiche. La temperatura della superficie è modulabile, e arriva a 225°C nella direzione interessata e in tutta l’area circostante. Proprio come per i raggi del sole, ciò permette un riscaldamento omogeneo senza correnti concentrate in un unico punto.