Accedi oppure registrati

Analisi » Formazione e informazione al servizio del fissaggio

Formazione e informazione al servizio del fissaggio

Condividi Segnala a un amico 15 November 2007

Tag:

Quando si parla di fissaggio, oggi non si può più scindere, come una volta, le due macroaree di fissaggio meccanico e fissaggio chimico: un tempo, infatti, il fissaggio chimico era visto come la tecnologia che avrebbe in futuro soppiantato il fissaggio meccanico. Oggi i due sistemi viaggiano parallelamente, ma è opinione comune, tra i principali attori del settore in Italia, che il mercato tenderà in maniera sempre maggiore a utilizzare quello chimico, anche se solo i produttori più all’avanguardia (dal punto di vista tecnologico e della ricerca e dello sviluppo) riusciranno a tenere il passo con il trend del settore.

La concorrenza


L’unica nota stonata, in un contesto caratterizzato da una crescita lenta ma costante, è rappresentata dalla concorrenza a basso prezzo di prodotti non certificati con marchio CE, appetibili dal punto di vista economico ma non certo vincenti in termini di sicurezza ed efficienza.
A questo proposito G&B Fissaggi fa un’analisi specifica del mercato italiano: “Le maggiori modifiche del mercato fanno riferimento alla sempre più ampia presenza di gruppi di acquisto, che comporta l’adozione di specifiche strategie di approccio, e a quella di importatori che tendono a far scendere il livello complessivo dei prezzi. A fronte di questa situazione non è ancora ben radicato nel nostro Paese l’utilizzo di prodotti certificati, a marchio CE, che potrebbe essere la risposta vincente alle operazioni sul prezzo; ma vi è difficoltà a imporre sul mercato questo tipo di cultura, anche se i principali produttori presenti hanno fatto di questo problema una reale strategia operativa”.
In Vorpa considerano ormai in fase calante la concorrenza “low cost” dei Paesi asiatici: “Per quanto riguarda la concorrenza, quella dell’Estremo Oriente ha in un primo momento sconvolto il mercato, sia in termini di bassa qualità dei prodotti sia in termini di prezzi: ora però il mercato, passata la “sbornia”, si sta sempre più orientando verso prodotti di qualità”.

La formazione


In questa indagine, non ci siamo limitati ad ascoltare i principali produttori del nostro Paese, ma ha come sempre coinvolto anche i suoi interlocutori principali, e cioè i rivenditori, alcuni dei quali hanno segnalato la necessità di una maggiore attenzione (in termini di formazione) da parte dei produttori; tra questi, in tanti già sono vicini al punto vendita perché informare il rivenditore è, giustamente, il modo migliore affinché l’utilizzatore finale sia soddisfatto in pieno del prodotto.
E proprio il supporto al punto vendita è uno dei valori aggiunti dell’offerta, ad esempio, di Fischer: “Anni di esperienza nel settore ci hanno permesso di sviluppare un insieme di servizi che tenga conto delle esigenze espositive, logistiche e formative del personale al banco o addetto alla vendita sul territorio. La nostra competenza tecnica è a disposizione sia degli installatori sia dei rivenditori attraverso fischer point, il nostro numero verde gratuito, il sito web e l’assistenza tecnica dalla progettazione al cantiere. La formazione è un aspetto importante per un aggiornamento costante sulle tecniche di fissaggio e sulle nuove normative”.
Fischer è attiva nel promuovere corsi, seminari e convegni anche attraverso il proprio centro fischerformazione che organizza incontri dedicati a ingegneri, rivenditori e utilizzatori”.
È fondamentale che l’installatore, o chi sceglie l’ancorante, si ponga le seguenti fondamentali domande: cosa devo sostenere, qual è la natura del carico che devo sostenere? Su quale tipo di supporto devo realizzare il fissaggio? Qual è, nel caso di ancoranti di carico rilevante, la geometria del fissaggio? Secondo G&B Fissaggi è importante che le risposte a tutte queste domande siano fornite ai rivenditori, attraverso giornate di incontro con i tecnici, materiale tecnico e pannelli espositori per l’utilizzatore finale che aiutano la scelta dell’ancorante. Fondamentale è anche il contatto con l’ufficio tecnico, che spesso viene contattato dalla clientela per risposte su specifiche applicazioni.
Anche Rivit crede nel servizio di consulenza come parte integrante della qualità elevata dei suoi prodotti, in maniera da garantire che la soluzione di fissaggio proposta al cliente sia quella ottimale per le sue esigenze. In questa ottica è stata progettata un’ampia area di vendita, suddivisa in tre diversi settori (lattoneria, infissi metallici, artigianato vario e industria) e che ospita una zona show room. Qui i clienti professionisti hanno modo di toccare con mano gli articoli esposti, provarne il funzionamento e valutarne le caratteristiche. Inoltre, per venire incontro alle esigenze tecniche più specifiche, Rivit mette a disposizione personale tecnico specializzato in grado di poter offrire un servizio di consulenza a 360°. L’area di vendita si propone, quindi, come un vero centro del fissaggio, un punto di riferimento per tutto quello che riguarda il mondo della lamiera e del metallo.

Alcune interessanti proposte


Bossong propone una nuova cartuccia di resina poliestere senza stirene e vinilestere da 300 ml e 165 ml con funzionamento a sacchetto. La resina e l’indurente sono contenuti in due sacchetti saldati insieme all’interno della cartuccia in plastica. Grazie al nuovo sistema di apertura con Estrattore brevettato da Bossong, non è necessario l’utilizzo di utensili per tagliare il sacchetto, con conseguenti problemi di sicurezza e di sporcizia.
Da Elematic, T6, il primo ancorante leggero di nuova generazione in grado di sfruttare al massimo i vantaggi nell’espansione pluridirezionale e della funzionalità differenziata. La versatilità verso numerosi materiali edili e l’adattabilità alle diverse tipologie di applicazione garantiscono all’utilizzatore professionale, in qualsiasi situazione i massimi risultati e la giusta soluzione alle diverse problematiche del fissaggio leggero.
Ferritalia sta lanciando nuovi fissaggi universali in Nylon in grado di soddisfare le esigenze tanto del professionista quanto dell’hobbista, e sta introducendo particolari a completamento della gamma del fissaggio chimico e dei tasselli specifici per materiali di supporto innovativi. Inoltre è allo studio il lancio di nuovi adesivi di montaggio con formulazioni all’avanguardia.
Il nuovo ancorante chimico FIS V di Fischer si distingue per le caratteristiche antisismiche e le elevate prestazioni. FIS V è ideale per applicazioni su riprese di getto, fissaggi strutturali, consolidamento solai in legno, strutture metalliche pesanti e fissaggi su fori a rotopercussione, in supporti quali calcestruzzo non fessurato, pietra, muratura piena e forata e legno.
FM-MP3 è il nuovo ancorante medio-pesante Friulsider. Grazie alle sue caratteristiche innovative, offre prestazioni eccezionali, tali da renderlo perfettamente adatto all’uso su materiali sia pieni sia semipieni. Semplice utilizzo, grande stabilità e un’ampia gamma di accessori per ogni esigenza, fanno di FM-MP3 la soluzione ideale per tutte le situazioni in cui sia necessaria la massima sicurezza e resistenza del fissaggio nel tempo.
La novità più rilevante di G&B Fissaggi si può considerare la nuova linea di viti “Geto Plus” per fissaggi pesanti. Si tratta di una particolare vite con una specifica filettatura che è in grado di filettarsi nel foro realizzato sulla muratura, garantendo valori importanti di carico e una notevole praticità di utilizzo. L’azienda ci tiene però a sottolineare che non si può parlare di prodotto di punta, anche se il comparto della chimica è sicuramente importante, ma di una offerta complessiva ampia e qualificata, che diventa il “prodotto” di punta.
La grande novità di Giussani Rapid è un tassello in nylon prolungato universale per serramenti, disponibile nel diametro 8mm e nelle lunghezze 100/120/140mm. Tale tassello si espande nei materiali pieni, mentre in quelli vuoti si annoda, garantendo un fissaggio sicuro in ogni caso. A breve Giussani Rapid presenterà sul mercato anche la versione da 10mm di diametro con lunghezze fino a 180mm.
Per quanto riguarda i fissaggi chimici, Hodara Utensili presenta le due nuove cartucce con apertura "a strappo" che danno la possibilità di utilizzare il prodotto senza dover ricorrere a utensili da taglio per l'apertura del prodotto. Resina e indurente sono contenuti in due sacchetti, saldati insieme e contenuti nella cartuccia. Molto interessante è il formato da 165ml, ottimale per utilizzi limitati direttamente nella pistola per silicone, senza dover ricorrere al tappo di spinta, come avveniva per il formato da 150ml.
Nel settore della ferramenta Mungo ha recentemente concentrato gli sforzi
per fornire una gamma completa di sistemi per il fissaggio e posa di
serramenti nel rispetto delle più recenti normative di settore.
Nobex ha presentato una linea completa di tasselli universali di tipo N e due nuovi prodotti innovativi TUB FIX e CLIP FIX per il fissaggio innovativo sia su calcestruzzo/forato intonacato sia su cartongesso con garanzia di ottima tenuta.
Nella vasta gamma di soluzione proposte, un prodotto di punta per Rivit sono sicuramente i rivetti strutturali Lockriv, una serie di rivetti a compressione ideali per essere impiegati su materiali con spessore minimo per applicazioni che necessitano ugualmente di assemblaggi ad alta resistenza, come materiali a lastra posteriore sottile. Questi rivetti strutturali sono caratterizzati da una particolare deformazione della boccola, che si deforma a compressione e forma una controtesta larga sul materiale rivettato. È questa deformazione a garantire un’ampia tolleranza del diametro del foro ed elevata resistenza al taglio e alla trazione.
Saratoga propone Forte Presa, il tassello chimico a iniezione che assicura una fortissima presa e una eccezionale tenuta, su ogni tipo di muratura. Il sistema consiste in una cartuccia contenente una resina poliestere e un indurente i quali, grazie al particolare ugello avvitato sulla cartuccia, si miscelano perfettamente in fase di estrusione mediante l’apposita pistola.
I prodotti di UBB sono messi a punto per risolvere particolari applicazioni nel settore fissaggi di coperture industriali, in cui l’azienda è specializzata, e sono in acciaio c18-21-35 rivestiti di lanthane o in acciaio inox aisi 304 o 316. L’ultimo prodotto nato in casa UBB è il tassello “Faser”.
Vorpa ha un ottimo riscontro dal mercato per i fissaggi pesanti/medio-pesanti e per i prodotti chimici: per i primi Vorpa propone tasselli TOP in acciaio–serie pesante, tasselli VS-P in acciaio–serie pesante, tasselli in VE.CE passanti in acciaio a un anello certificati CE-ETA opzione 4. Per quanto riguarda i prodotti chimici, l’ancorante chimico CV.VSF resina bicomponente vinilestere senza stirene.