Accedi oppure registrati

Analisi » La misura della qualità

La misura della qualità

Condividi Segnala a un amico 10 April 2012
La richiesta di strumenti elettronici e in particolare laser, che come nel caso di Kammer ha registrato una crescita esponenziale negli ultimi 3 anni, è in incremento.
Contemporaneamente anche flessometri, rotelle metriche, doppimetri e livelle manuali presentano caratteristiche che li rendono strumenti affidabili in ogni lavoro, sempre con elevati standard qualitativi. Anche Ullmann che propone il marchio Tajimaevidenzia come per il flessometro, che risente di più della forte concorrenza cinese, propone modelli sempre più performanti, mentre Ltf evidenzia come siano privilegiate forme ergonomiche e finiture gommate, per rendere gli strumenti piacevoli al tatto oltre a “colori moderni impensabili fino ad alcuni anni fa”.
 
Il punto sul mercato


Non tutte le aziende sono soddisfatte dell’andamento del mercato al termine del 2011. Da una parte, Danilo Locatelli, general manager di Ineco, afferma che “gli strumenti nel 2011 hanno avuto un incremento di circa un 11% dovuto anche ad una nuova linea di flessometri e rotelle metriche. Per il 2012 se continueremo ad offrire qualità e servizio ripeteremo con un ulteriore incremento”. Dall’altra, Kammer & C. agente esclusivo per l’Italia di Stabila Meßgeräte evidenzia che “i risultati del 2011 sono molto deludenti. L’inizio dell’anno (Gen-Mar) aveva denotato una certa ripresa che nei mesi successivi è sparita. Soprattutto i mesi di Ottobre, Novembre e Dicembre sono stati caratterizzati da vendite molto basse. Il 2012 è iniziato molto al di sotto delle aspettative soprattutto per quanto riguarda il settore dell’edilizia”. Inerente al comparto edile è anche l’osservazione di Andrea Gallazzi, regional segment manager South and West Europe interior finishing & inspection di Leica Geosystems, che dichiara che “la seconda parte del 2011 ha chiaramente mostrato i gravi problemi che vive l'edilizia in genere e soprattutto il segmento nuove costruzioni, mentre ha consolidato e in parte incrementato il business legato alle ristrutturazioni e alle finiture d'interni. Le prospettive per il 2012 sono comunque buone, ovviamente potendo contare sul lancio regolare e pianificato di ulteriori novità tecnologiche importanti”.
In Siba si è registrata una maggiore richiesta di metri in legno a stecche di tipo professionale a svantaggio dei modelli economici. “Nel futuro - aggiunge Esther Ferrando, responsabile commerciale - le vendite saranno sempre più indirizzate verso modelli e linee professionali”.
Ed è infine Enrico Ullmann, responsabile acquisti e sviluppo di Ullmann, che parte da una considerazione oggettiva: “lavorare con strumenti poco affidabili nelle misurazioni oggi è impensabile, per cui nonostante le oggettive difficoltà di tutti i mercati la domanda di strumenti di misura ha mantenuto un livello più soddisfacente rispetto ad altri settori. Inoltre l’introduzione di nuovi metodi di rilevazione con l’utilizzo di strumenti elettronici ha dato una nuova vivacità sia alla domanda che all’offerta e ci auguriamo che questo trend possa ancora mantenersi nel 2012 nonostante le previsioni siano poco favorevoli a visioni ottimistiche”.
 
Lo strumento giusto per ogni settore


Se una misura dev’essere fatta, non è detto che lo stesso strumento sia adatto in diversi settori. In Kammer, spiega l’azienda, “abbiamo delle livelle manuali specifiche per l’impiantista e l’idraulico che si caratterizzano per delle funzioni tipiche di questi artigiani. Un’altra livella con il dorso rinforzato è stata invece studiata appositamente per muratori e piastrellisti che possono martellare direttamente la livella senza rischiare di romperla o anche solo ammaccarla. Abbiamo inoltre degli strumenti laser specifici per alcuni artigiani edili che sono stati sviluppati dalla divisione Ricerca e Sviluppo Stabila in collaborazione con alcune delle maggiori imprese edili in Europa”. Enrico Ullmann, responsabile acquisti e sviluppo di Ullmann parla delle ultime novità: “abbiamo introdotto le livelle magnetiche elettroniche digitali prodotte da DigiPas, azienda specializzata in prodotti elettronici di alta precisione per usi industriali. Sono livelle estremamente precise e comode anche per misurare piani inclinati e sono state realizzate in modelli compatti per un facile utilizzo. Il modello pocket è addirittura ideato per l’ingombro in una tasca. Trovano applicazione in molti settori e in particolare nell’edilizia ma non solo, sono infatti utili in tutti i casi in cui è necessario misurare con precisione la posizione del piano di posa”. L’anno scorso Leica Geosystems ha introdotto a catalogo Leica 3D Disto che ha incontrato il consenso di una clientela professionale svariata, dagli installatori ai carpentieri e serramentisti. “Nella fascia entry level il modello Leica Disto DXT – dichiara Andrea Gallazzi, regional segment manager South and West Europe interior finishing & inspection – ha registrato un fortissimo incremento, grazie alle semplici ma uniche caratteristiche di resistenza agli urti e impermeabilità, che lo rendono l'unico misuratore laser progettato per il cantiere, robusto e resistente. Utenti esigenti e specifici come certificatori energetici, installatori di coperture e pannelli solari, rilevatori di spazi pubblicitari, tecnici forestali, tecnici del settore elettrico continuano a trovare nel nostro modello Leica Disto D8 un prodotto unico a un prezzo accessibile e ammortizzabile dopo pochissimi rilievi”.
 
Così il prodotto non passa inosservato


Anche il packaging degli strumenti di misura viene curato dalle aziende e non solo per presentare il prodotto. Vediamo alcuni esempi.
La livella laser LAR 250 di Stabila fornita con cavalletto e stadia, invece di essere composta da tre elementi “sfusi” è fornita con una confezione esplicativa che ne permette l’esposizione nel punto vendita, mentre i nuovi flessometri BM40 sono forniti in shipping boxes che diventano degli utili e semplici espositori da banco. Da anni Leica Geosystems produce packaging multilingua ed esplicativi delle funzionalità più significative. “Abbiamo intenzione di continuare in questa direzione e migliorare i nostri display - Andrea Gallazzi, regional segment manager South and West Europe interior finishing & inspection - aggiungendo ovviamente strumenti multimediali efficaci e volti ad attrarre la clientela finale, ma allo stesso tempo pratici e gestibili in modo flessibile dal punto vendita”. Punta alla compattezza Siba che ha studiato espositori da banco con misure molto ridotte sia per le linee dei flessometri sia per i metri in legno, mentre in Ullmann si è scelto anche per i prodotti più tecnici un packaging chiaro ed esplicativo e per la presentazione delle livelle DigiPas è stato previsto un espositore da banco con cartello esplicativo che evidenzia caratteristiche ed usi.