Accedi oppure registrati

Analisi » GDS brico-garden: verso i 1.000 punti vendita

GDS brico-garden: verso i 1.000 punti vendita

Condividi Segnala a un amico 18 April 2011

La GDS (Grande Distribuzione Specializzata) e la DO (Distribuzione Organizzata, cioè i consorzi fra rivenditori) nel 2011 hanno potuto contare su una rete di 936 punti vendita (+6,12% rispetto agli 882 del 2010) per un totale di 2.133.254 mq espositivi (+8,2%).
Al 31 dicembre 2011 i negozi legati alle insegne della GDS erano 751 (+5,6%) con 1.599.954 mq (+5,3) mentre quelli della DO sono 185 (+8,2) con 533.300 mq (+18%).
Analizzando i core business possiamo rilevare un aumento di importanza del "mondo garden": il 78% dei punti vendita totali sono centri bricolage, con 731 negozi (+1,5%) e 1.828.617 mq (+7,3%), mentre il restante 22% è rappresentato dai centri giardinaggio, con 205 punti vendita (+26,5% rispetto ai 162 del 2010) e 304.637 mq (+14%).

MILANO TORNA IN TESTA                      

Analizzando l'ubicazione geografica dei punti vendita, possiamo notare la costante crescita delle aperture nel sud del Paese. Per capire il trend sul lungo periodo, abbiamo confrontato i dati 2011 con quelli di dieci anni fa, del 2001. Nel 2001 i punti vendita dell'area "sud e isole" rappresentavano solo il 17,67% sul totale nazionale: oggi questa percentuale è salita al 23,29%, pari a una crescita del 32%. Ne hanno fatto le spese l'area del nord-ovest (oggi ospita il 30,24% dei negozi totali, contro il 33,72 del 2001) e del centro (20,41% contro il 26,98%). Risulta invece in crescita il nord est, con un "peso" nel 2011 del 26,07% contro il 21,63% del 2001.
Le Regioni più "affollate" (sia per numero di negozi sia per superficie espositiva) sono la Lombardia (161), il Piemonte (100) e il Veneto (87).
Ma se andiamo più a fondo e rapportiamo la presenza del retail moderno con la popolazione, emergono altre realtà come il Trentino Alto Adige che, con 5,58 negozi ogni 100.000 abitanti, guida la classifica (anche quella delle metrature: 7.085 mq ogni 100.000 abitanti). Così come troviamo "affollamenti" simili a Piemonte e Lombardia (rispettivamente 5.991 e 5.488 mq ogni 100.000/ab) anche in Umbria (6.510 mq), Friuli (5.070 mq), Sardegna (4.736 mq), Abruzzo (4.537 mq) e Calabria (4.102 mq).
Considerando che la media nazionale è di 1,63 punti vendita (erano 1,54 nel 2010) e 3.721 mq (erano 3.436 l'anno scorso) ogni 100.000 abitanti.
Milano torna in testa alla classifica delle città più "affollate", dopo il sorpasso di Roma del 2010. Il capoluogo lombardo ha 35 centri, seguito da Bolzano e Torino con 34 e Roma con 32. La maggiore superficie espositiva spetta ancora a Milano (162.299 mq), seguita da Torino (111.233 mq) e Roma (100.994): sono le uniche città che hanno superato il "muro" dei 100.000 mq e distanziano nettamente la quarta, Varese con 58.140 mq.

TUTTOGIARDINO INSEGNA DELL’ANNO

La catena Tuttogiardino, come già rilevato nel Monitoraggio del primo semestre 2011, si conferma come la catena dell'anno, con una crescita di 43 punti vendita nel 2011: oggi sono 105 i negozi legati al progetto di franchising di Ifs, controllata dal Consorzio Agrario di Bolzano e dai tedeschi di Baywa.
Nel 2011 c'è stato l'ottimo debutto di Bricolife: con 52 centri si posiziona al settimo posto nella classifica e al terzo posto di quella delle insegne con il maggior numero di affiliati, preceduta da Tuttogiardino (105) e Brico Io (78). Rileviamo infine una significativa riduzione delle reti dei principali leader: Brico Io (-7 negozi rispetto al 2010), Bricocenter(-14) e Bricofer (-6). Un'ultima precisazione: nonostante la recente chiusura abbiamo considerato anche la catena Joho poiché i punti vendita erano attivi nel 2011.
 
Tutte le tabelle e i grafici del Monitoraggio sono stati pubblicati sull’uscita di Marzo di Greenline ed è sfogliabile online qui.

Nella foto in apertura, il punto vendita più grande del 2011, il Self di Settimo Torinese aperto l'1 dicembre 2011. Con un'offerta di oltre 60.000 referenze, cerca di far vivere al cliente una vera esperienza di acquisto inedita e coinvolgente, senza per questo snaturare la sua impronta di insegna dedicata al fai da te.