Accedi oppure registrati

Analisi » Il mercato mondiale del DIY vale 400 miliardi di euro

Il mercato mondiale del DIY vale 400 miliardi di euro

Condividi Segnala a un amico 16 December 2014
Il mercato mondiale del DIY vale quasi 400 miliardi di euro (per l'esattezza 399 miliardi): è quanto dichiara Fediyma, l'associazione europea dei produttori di DIY, che ha appena diffuso il proprio report 2014.
Il totale del mercato è quasi interamente rappresentato da Europa e Nord America, che ne detengono il 94% (375 miliardi di euro), anche se rappresentano solo il 22,7% della popolazione mondiale.
In particolare il Nord America, con 244,9 miliardi, rappresenta da solo oltre il 60%, mentre l'Europa (130 miliardi) vale il 32,6%. L'Asia e l'area del Pacifico, con 16 miliardi, rappresentano il 4% con la recente crescita di Giappone, Australia e Nuova Zelanda.

I retailer europei più attivi nell'apertura di punti vendita all'estero sono i tedeschi (837 punti vendita in 26 paesi) i francesi (661 sempre in 26 paesi) e gli inglesi (449 in 8 paesi); tra le possibili mete di espansione, il Sud America (in particolare il Brasile) sembra essere un potenziale punto d'approdo per i distributori europei. Di recente, inoltre, i dettaglianti francesi hanno cominciato un lavoro di franchising in Africa, in particolare in Marocco.
In Nord America, infine, consorzi come Do It Best, ACE Hardware, True Service e Orgill stanno investendo anche fuori confine, mentre il principali retailer continuano a concentrarsi in USA, Canada e Messico.