Accedi oppure registrati

Analisi » Quanto vale il mercato mondiale del fai da te?

Quanto vale il mercato mondiale del fai da te?

Condividi Segnala a un amico 03 February 2016
Secondo il World Report fai da te di Fediyma 2015, il mercato del fai da te ha un valore complessivo, a livello mondiale, di 424,85 miliardi di euro. America del Nord ed Europa, insieme, rappresentano il 94,1% del mercato mondiale, con un totale di 400 miliardi di euro di fatturato (nonostante la popolazione complessiva dei due continenti rappresenti solo il 22,7% di quella mondiale).

Nello specifico, il Nord America, con 269,6 miliardi, rappresenta oltre il 63% del mercato mondiale, mentre l’Europa vale 130,25 miliardi (30,7% del mercato mondiale).

L’Asia e le regioni del Pacifico “valgono” 16,65 miliardi (3,9% del mercato mondiale): Giappone, Australia e Nuova Zelanda sono i mercati più attivi in ​​questa parte del mondo.

Discorso a parte va fatto per il mercato africano, che per anni non ha visto alcuni significativo sviluppo: da quando però i rivenditori francesi hanno iniziato a lavorare in Nord Africa (aprendo negozi in franchising in Marocco) sembra poter esserci un discreto margine per la crescita del mercato.

Margine di crescita che si vede anche in Sud America, soprattutto per i rivenditori con sede in Europa, in particolare in Brasile e Uruguay.


Questa la classifica dei 10 principali rivenditori fai da te in tutto il mondo:
  1. Home Depot (USA)
  2. Lowe (USA)
  3. ADEO (Francia)
  4. Kingfisher (UK)
  5. Menard (USA)
  6. OBI (Germania)
  7. Bunnings (Australia)
  8. Bauhaus (Germania)
  9. Sherwin Williams (USA)
  10. Tractor Supply (USA)