Accedi oppure registrati

Analisi » L'andamento del mercato rumeno del DIY e le previsioni per il 2016

L'andamento del mercato rumeno del DIY e le previsioni per il 2016

Condividi Segnala a un amico 23 February 2016

Tag:

Il portale BricoRetail.ro, fonte autorevole del comparto DIY rumeno e partner del nostro Gruppo Editoriale Collins, analizza in esclusiva per Mondopratico.it (su dati PMR) la situazione attuale del DIY in Romania e le previsioni per il 2016 appena iniziato.
Partendo dal presupposto che le 7 principali insegne detengono il 45% dell'intero mercato rumeno del DIY, è importante sottolineare come le insegne nazionali siano i principali player del settore: il tridente tutto rumeno Dedeman, Arabesque e Ambient detiene da solo circa i due terzi dell’intero mercato.


DEDEMAN
Dedeman è ancora il leader, con un fatturato di 767 milioni di euro (+26% sul 2014) e 42 punti vendita in tutta la Romania, con superfici comprese tra i 7mila e i 18mila mq. Nel 2015 Dedeman ha aperto 4 negozi, e la strategia di espansione proseguirà anche nel 2015.

ARABESQUE
Il secondo player principale è Arabesque, di recente partito con la vendita al dettaglio, ma da tempo leader incontrastato in Romania nel comparto B2B: con una rete di 18 magazzini in tutto il Paese, Arabesque propone 30.000 articoli per la costruzione, finiture e arredi per oltre 15mila clienti.

AMBIENT
Sul gradino più basso del podio si piazza Ambient, che nel 2015 ha subito dei problemi di natura finanziaria: con una rete di 14 negozi concentrati principalmente nella zona centro-nord della Romania, dispone di due unità di business: B2B e B2C (con i 14 punti vendita citati).

PRAKTIKER
Praktiker festeggia quest’anno i 14 anni di presenza nel mercato locale, affermandosi di recente come il marchio più noto e più amato tra i consumatori rumeni con un livello di notorietà del 98%. L’insegna ha attualmente 28 punti vendita in 24 città, con un’offerta che supera i 40.000 prodotti.

BRICO DEPOT
Dopo aver acquisito da Kingfisher i negozi a marchio Bricostore, Brico Depot Romania si è concentrata sulla trasformazione dei 15 negozi, ristrutturati tutti in soli 18 mesi. Nel 2016 non sono previste nuove aperture.

LEROY MERLIN
Adeo ha acquisito nel 2014 i 15 punti vendita bauMax: attualmente l’insegna di Groupe Adeo ha già provveduto alla trasformazione di 9 negozi (di cui 2 a Bucarest); entro la fine dell’anno il restyling sarà terminato e affiancato dall’apertura di nuovi punti vendita.

HORNBACH
Hornbach Romania detiene 6 punti vendita nel Paese, che si conferma come uno dei mercati più interessanti per il gruppo tedesco.

PREVISIONI PER IL 2016:

- Dedeman aprirà almeno 6 negozi nel biennio 2016-2017, in queste città: Bucarest, Satu Mare, Oradea, Slobozia e Giurgiu.
- Non aprirà nessun negozio Brico Depot in Romania in tutto il 2016. L'espansione di Brico Depot si avrà nel 2017, con l'obiettivo principale di raggiungere i 50 punti vendita totali. Brico Depot Romania prevede inoltre di implementare il servizio di click&collect. Gli investimenti totali dell'insegna nei prossimi due anni sarà di 200 milioni di euro.
- Entro la fine di settembre 2016, Leroy Merlin convertirà tutti i restanti punti vendita bauMax. Inoltre, nei piani a lungo termine dell'insegna francese, è prevista l'apertura di altri 20-25 negozi nei prossimi 10 anni.

In conclusione, la quota del 45% del commercio al dettaglio si prevede di aumentare ulteriormente nel prossimo paio di anni a seguito della prossima ondata di espansione, secondo PMR. Questa volta, tuttavia, sarà guidata dai rivenditori internazionali. Inoltre, si prevede un ulteriore consolidamento del mercato, che si tradurrà in una diminuzione del numero di giocatori fai da te.

Sei un fornitore? Ti interessa il mercato rumeno? Partecipando all'eventoBuyer Point(Milano, 11 maggio 2016) è possibile incontrare i responsabili acquisti delle insegne rumene! Scopri come!