Accedi oppure registrati

Analisi » Cartografia italiana del giardinaggio: quale regione è più green?

Cartografia italiana del giardinaggio: quale regione è più green?

Condividi Segnala a un amico 14 April 2017
ManoMano.it, il più importante e-commerce di fai da te e giardinaggio in Italia, ha chiesto agli italiani quali sono le loro abitudini in fatto di giardinaggio*.
Anche se i risultati denotano differenze tra le varie regioni della Penisola, la cura di piante e fiori è un’attività particolarmente apprezzata dagli italiani.
Ben il 70% degli intervistati dichiara di svolgerla con una certa regolarità: il 37% degli intervistati si dedica al giardinaggio almeno una volta alla settimana, il 9% una volta al mese e il 24% almeno una volta al giorno. Solo il 10% dichiara di non essersi mai avvicinato a questo hobby.
Percentuali che rappresentano la tendenza sempre più diffusa ad adottare uno stile di vita green e a stretto contatto con la natura. Il giardinaggio, inoltre, è un’attività alla portata di tutti, a prescindere da età e sesso. Non è un caso che i dati indichino una divisione di sessi molto equa tra gli appassionati di giardinaggio (52,8% donne e 47,2% uomini), nonché una predilezione da parte dei meno giovani per questa attività: la totalità degli over 55 intervistati dichiara di dedicarsi soprattutto alla coltivazione di orti e alla cura di fiori e piante ogni settimana; in seconda battuta, la fascia tra i 26 e i 34 anni.
 
Conquista il titolo di regione più green l’Abruzzo, che, con il 93,7% degli intervistati che dichiara di dedicarsi settimanalmente alla cura di fiori e piante, è la regione in cui si fa più giardinaggio in tutta Italia. Il fanalino di coda è la Lombardia, regione in cui il 45% degli intervistati dichiara di non fare mai, o molto raramente, giardinaggio.
Dati che rispecchiano la situazione delle rispettive aree di appartenenza: il Sud Italia sembra avere una particolare predilezione per questa attività, con la maggioranza delle regioni che si rivela molto predisposta al pollice verde (85%), mentre il Nord è quello che alla domanda “quanto spesso fai giardinaggio?” ha fornito il maggior numero di risposte negative (45%).
 
Risposte in maggioranza positive anche per il Centro, in cui il 67% degli intervistati afferma di dedicarsi alla cura dei propri spazi verdi, anche se solo saltuariamente.
Ma quali sono le attività preferite dagli italiani? Piantare, annaffiare e concimare fiori e piante è l’attività prediletta dall’84% degli intervistati. Seguono tagliare il prato e potare le siepi (36%) e coltivare un orto (29%), mentre la coltivazione di alberi da frutto sembra apprezzata solamente dal 19% degli intervistati.
Gli italiani si affidano a internet in primis per avere consigli sui prodotti da acquistare, ma anche per usufruire dei vantaggi che offre il web. Su tutti, la convenienza: i negozi online offrono prezzi inferiori o scontati rispetto a quelli fisici, e allo stesso tempo anche una scelta più vasta. Senza contare la comodità di poter ordinare ovunque ci si trovi, in qualsiasi momento e con la possibilità di avere sott’occhio le recensioni di altri utenti.
 
La facilità e la velocità con cui reperire materiali e attrezzi, ma anche guide e consigli tramite il web, La facilità e la velocità con cui reperire materiali e attrezzi, ma anche guide e consigli tramite il web, rendono il giardinaggio ancora più accessibile. La realtà online porta incredibili vantaggi in questo senso, lo dimostra anche la crescita esponenziale di ManoMano.it in Italia. Una grossa fetta del nostro volume d’affari è generata dalla categoria giardino” afferma Philippe de Chanville, co-fondatore di ManoMano.it.
 
ManoMano riunisce in sé tutti questi vantaggi: con più di 4 milioni di visitatori unici al mese, oltre 1 milione di clienti e 800 partner commerciali in Europa, è l’alternativa online per l’acquisto di prodotti per il giardinaggio. Hobbisti esperti e principianti possono infatti trovare sul sito una scelta da 5 a 10 volte più ampia rispetto ai normali negozi di bricolage, oltre a un blog di approfondimento e un canale Youtube con tutorial e segreti per il fai da te.
 
*Sondaggio somministrato a oltre 20.000 utenti via newsletter e facebook
 
ManoMano.it
ManoMano nasce nel 2013 da un’idea di due colleghi di lavoro, Philippe de Chanville e Christian Raisson, grandi appassionati di fai da te. Entrambi si rendono conto che c’è qualcosa che manca nel mondo del bricolage e del giardinaggio: la scelta online di prodotti specifici per realizzare i loro progetti è molto limitata. È così che nasce l'idea di creare ManoMano, oggi primo e-commerce dedicato al fai da te e al giardinaggio in Europa. ManoMano ha chiuso il 2016 con un volume d’affari di 90 milioni di euro e conta oltre 100 collaboratori che dalla sede parigina gestiscono le operazioni internazionali in Italia, Spagna, Belgio, Regno Unito e Germania.