Accedi oppure registrati

Interviste » Stefanplast: tre linee con un fornitore

Stefanplast: tre linee con un fornitore

Condividi Segnala a un amico 09 May 2011
Garden, pet e casa: tre linee di prodotti e tre cataloghi completi per creare una partnership con i distributori specializzati. Una scelta commerciale risultata vincente per Stefanplast soprattutto sui mercati internazionali. Ce ne parla il suo direttore commerciale Italia, Paolo Percassi.

I successi del made in Italy a volte nascono da un’idea geniale: l’intuizione giusta, nel momento giusto e nella testa giusta. È quello che è successo ad Antonio Stefani, nel 1964, quando abbandonò la produzione di cassette per bottiglie in ferro, inventando la prima cassetta portabottiglie in plastica italiana. Su questa idea originale e destinata a rivoluzionare per sempre il trasporto dei liquidi è nata Stefanplast, oggi una delle 10 aziende italiane leader nello stampaggio di articoli in plastica a iniezione, con una capacità produttiva di oltre 17.000 tonnellate di prodotto finito pari a circa 25 milioni di pezzi all’anno.
Col tempo l’offerta di Stefanplast si è ampliata e adattata alle esigenze più attuali e oggi è composta da tre cataloghi principali: il giardinaggio, il pet e gli articoli casalinghi.
Per saperne di più abbiamo incontrato Paolo Percassi, direttore commerciale Italia di Stefanplast.

Mondo Pratico: Come è composto il vostro giro d’affari?
Paolo Percassi: Nel 2010 Stefanplast ha fatturato 35 milioni di euro, circa il 50% destinato alle esportazioni. Analizzando le tre famiglie di prodotto, all’estero sono molto più importanti i cataloghi giardinaggio e pet, mentre in Italia è preponderante il casalingo, seguito da garden e pet.

Mondo Pratico: Stefanplast è nata con i prodotti casalinghi: quando avete iniziato a produrre vasi e prodotti per animali?
Paolo Percassi: I vasi sono stati introdotti già negli anni Settanta, mentre il pet è più recente, nel 2000.

Mondo Pratico: Come è nato il progetto pet?
Paolo Percassi: Il pet è partito da uno stimolo internazionale. È un settore che nel 2000 fu giudicato strategico e devo dire che avevamo ragione: deitre cataloghi è l’area che è cresciuta di più negli ultimi anni.

Mondo Pratico: Il pet è complementare al garden e alla casa e vi ha permesso di ampliare l’offerta a favore della stessa clientela?
Paolo Percassi: In alcuni casi sì, ma all’estero ci sono molte catene dedicate solo al pet. Se i Paesi nordici sono specializzati sui “mondi”, noi siamo più generalisti. Anche per questo, nel mondo dei garden center italiani si avverte un’apertura importante verso il comparto pet, che sta conquistando spazi rilevanti.
Comunque Stefanplast ha l’obiettivo di offrire un’offerta ampia. Una catena brico o un garden center che vuole aprire un lineare di pet, può trovare in noi un partner per i vasi o i prodotti casalinghi. I costi amministrativi per la gestione dei nuovi fornitori sono alti e un’offerta molto ampia può risultare vincente: anche la GDS sta cercando di ridurre i fornitori, per acquisire maggiore potere contrattuale.

Mondo Pratico: I vostri clienti chi sono?
Paolo Percassi: In Italia il ruolo dei grossisti è ancora determinante, soprattutto nel mondo del casalingo, meno per i vasi e quasi niente per il pet. Naturalmente è importante anche la grande distribuzione, alimentare e specializzata.

Mondo Pratico: Proponete una diversificazione nelle linee per i vari canali?
Paolo Percassi: No. Gli investimenti per realizzare linee di prodotti differenti sono eccessivi e non giustificati. Facciamo private label.

Mondo Pratico: Come avete vissuto la crisi?
Paolo Percassi: Nell’iniezione io non credo che la crisi abbia determinato un vero e proprio calo di consumi. Magari ha toccato altri mondi, come il rotazionale che sta risentendo anche la concorrenza del soffiato. Il vaso a iniezione è un prodotto molto stagionale. Non c’è niente da fare: se la meteorologia ci dà una mano nei periodi canonici, nei primi giorni di primavera e a Pasqua, la stagione diventa positiva.

Mondo Pratico: Come vedete il 2011?
Paolo Percassi: Il mercato da un po’ di anni non cresce. Le aziende che investono e fanno prodotti nuovi si evolvono perchè rubano spazi ad altre realtà che non hanno innovato e non hanno dimostrato di essere partner importanti per il buyer.
In Stefanplast quotidianamente i nostri designer studiano soluzioni progettuali innovative e funzionali per dare origine a prodotti che migliorino la qualità della vita, senza dimenticare la valenza estetica del prodotto, con un'attenta ricerca di nuove forme, nuovi dettagli e nuovi colori.

Mondo Pratico: Come giudica l’evoluzione dei centri bricolage?
Paolo Percassi: È un canale che noi oggi presidiamo ancora poco, contrariamente al commercio all’ingrosso o alla GDO, e quindi ci interessa particolarmente. Forse dovremmo implementare la nostra gamma con articoli specifici per questo canale: se vogliamo differenziarci anche l’assortimento deve esprimere prestazioni specifiche.

Mondo Pratico: I grossisti stanno crescendo?
Paolo Percassi: “Crescere” è una parola grossa, però non stanno calando.
Nella GDO i supermercati sono molto più in fermento di quanto non lo siano gli ipermercati. Lì hanno avuto una buona area di sviluppo, inoltre per quanto riguarda i grossisti specifici di ferramenta i numeri non sono in calo, sulle nostre merceologie naturalmente.

Mondo Pratico: Quali sono le novità 2011?
Paolo Percassi: Nella linea casalinghi proponiamo Amica EcoSpace per la raccolta differenziata. Si tratta di un 'porta immondizie' dall'aspetto estetico molto gradevole. È modulare, proposta in diversi colori e con etichette adesive comprese all'interno di tutte le confezioni per facilitare sempre la suddivisione dei rifiuti sia per chi preferisce la versione colorata o per chi invece sceglie un'unica tonalità.
Proponiamo inoltre il contenitore da 120 litri Family Box molto acquistato in Italia, mentre per quanto riguarda il pet, abbiamo seguito i trend del mercato tedesco con toilette per gatti di grandi dimensioni. I gatti europei sono più viziati e le vecchie toilette sono troppo piccole.
Nella linea giardino abbiamo presentato il vaso Natural, che si distingue per una particolare soluzione stilistica, dove la materia si trasforma in un caratteristico intreccio ispirato agli arredi naturali e in particolare al vimini. Disponibile da gennaio, la linea Natural è subito piaciuta molto e siamo convinti che farà tendenza. Poi la serie di coprivasi Tulli Pan con cui giochiamo più sui colori.


La linea storage Family Box di grande capienza: 120 litri, dotato di 2 divisori interni estraibili. Disponibili nella versione con fusto trasparente e coperchi colorati: verde mela, blu capri e silver. Oppure fusto grigio pieno e coperchio blu capri e rosso.

Amica EcoSpace è la nuova soluzione Stefanplast per la raccolta differenziata: utile e piacevole da vedere. È modulare, proposta in diversi colori e con etichette adesive comprese all'interno di tutte le confezioni per facilitare sempre la suddivisione dei rifiuti sia per chi preferisce la versione colorata o per chi invece sceglie un'unica tonalità.