Accedi oppure registrati

Interviste » CFadda: la storia del fai da te in Sardegna

CFadda: la storia del fai da te in Sardegna

Condividi Segnala a un amico 25 October 2012

Tag:

Lo scorso 20 settembre abbiamo partecipato alla festa per i 30 anni del negozio CFadda di Cagliari: è stata l'occasione per intervistare Cosimo Fadda, presidente dell’azienda di famiglia, del consorzio Bricolife e nominato di recente responsabile della sezione “Dettaglio Organizzato” in Assofermet.
 
Mondo Pratico: Un evento perfettamente riuscito, alla presenza di centinaia tra amici, clienti e fornitori: si aspettava questo successo per la festa dei 30 anni del negozio CFadda di Cagliari?
Cosimo Fadda: L’affetto delle tante persone accorse rappresenta il più bel regalo per me e per tutti i miei cari. La nostra è una famiglia semplice, caratterizzata dalla volontà di lavorare sodo e dare il massimo per l’azienda, sapendo però dedicare il giusto peso e il giusto valore anche al tempo libero. I miei figli sono la quarta generazione di CFadda: 132 anni fa mio nonno diede vita a quest’attività che oggi portiamo avanti, con grande gioia e impegno, io e i miei figli Bobo, Lorenzo e Andrea. Questo punto vendita è nato 30 anni fa, quando ci trasferimmo dal primo negozio del centro all’attuale di via Calamattia, in una zona che all’epoca era considerata piuttosto periferica rispetto al centro storico: oggi questo trasferimento si è rivelato una grande intuizione del sottoscritto, perché la crescita costante dell’hinterland ha coinvolto la nostra zona, rendendola oggi strategica per l’arrivo di clienti dal centro e da aree più distanti.
Il successo di questa festa è l’ulteriore conferma del fatto che in 30 anni il nostro store è diventato un punto di riferimento in città, e che il nostro staff ha saputo farsi apprezzare daiclienti.
 
Mondo Pratico: Nella sua esperienza di 50 anni nel settore, si è mai trovato ad affrontare un momento di crisi come quello attuale?
Cosimo Fadda: E’ il momento più delicato per l’intera economia italiana che io ricordi; non dobbiamo solamente impegnarci di più, ma dobbiamo lavorare meglio, stando attenti a tutte le possibili variabili, formando sempre più i nostri collaboratori e lavorando sempre più sulla qualità.
Soltanto così si può andare avanti e affilare le armi per difenderci da questa terribile crisi che sta colpendo tutte le aziende e le famiglie italiane. Ma è proprio in questi momenti che bisogna rimboccarsi le maniche e tirare fuori i muscoli, lavorando con fiducia e coraggio: solo così ne verremo fuori.
In Sardegna la concorrenza è molta ed agguerrita, basti pensare che ogni 100.000 abitanti ci sono più punti vendita che in Lombardia. La mia terra è di una straordinaria bellezza, la amo profondamente, ma le assicuro che riuscire ad emergere in Sardegna è difficile come in pochi altri luoghi.
 
Mondo Pratico: La sua azienda fa parte del consorzio Bricolife, di cui Lei è presidente: cosa offre il consorzio ai suoi soci?
Cosimo Fadda: Siamo estremamente soddisfatti di ciò che stiamo facendo insieme agli altri associati. Colleghi e fornitori, aderendo al nostro progetto, hanno la possibilità di entrare in una casa sicura come Bricolife, composta e gestita da persone assolutamente perbene: e questo per me è il biglietto da visita imprescindibile per poter dare vita a una possibile collaborazione. Lo slogan del nostro gruppo è trasparenza e onestà, e da queste fondamenta partiamo; ovviamente siamo anche capaci di vendere e lo facciamo con semplicità e professionalità, prestando la massima attenzione negli assortimenti. Chi entra in Bricolife entra in una vera famiglia; so che espressioni simili sono spesso abusate, ma la prego di “farmi passare” il termine “famiglia”, anche se non si usa più nel gergo manageriale, perché corrisponde al vero. L’associato di Bricolife sa di poter contare sull’esperienza ventennale di tutti i soci fondatori. Bricolife non è solo il classico gruppo d’acquisto che ti dà la possibilità di trattare con i migliori fornitori e avere le condizioni più vantaggiose: Bricolife è tanto, tanto di più. Il nostro programma di sviluppo è molto attento, lavoriamo con spirito di associazionismo elevato, grande qualità e serietà.
 
Mondo Pratico: Presidente di CFadda, presidente del consorzio Bricolife e responsabile della sezione “Dettaglio organizzato” in Assofermet: non rischia certo di annoiarsi…
Cosimo Fadda: Sono entrato a far parte del comitato tecnico di Assofermet da pochissimo tempo, invitato dal presidente Michele Tacchinie ho accettato volentieri. La mia presenza è finalizzata a far diventare sempre più Assofermet la casa della ferramenta italiana. Non sarà certo facile centrare questo obiettivo, ma sicuramente l’impegno sarà elevato e il traguardo verrà raggiunto.
 
Mondo Pratico: Qual è il segreto per resistere in questo difficile momento economico-finanziario e ripartire nella maniera giusta?
Cosimo Fadda: Partiamo da un presupposto: sono abbastanza convinto, e lo dico con estremo dispiacere, che nel prossimo biennio 2013-2014 il mercato subirà un’ulteriore flessione, perlomeno in Sardegna. Come gruppo Cfadda ci sentiamo però tranquilli, nonostante la crisi abbia dei contorni terribili, perché come detto lavoriamo intensamente, controllando e cercando di migliorare ogni angolo della gestione, e ciò viene riconosciuto dal mercato. La crisi insomma ci preoccupa, ma non ci spaventa.
 
La storia di Cfadda
La famiglia Fadda si affaccia all’attività commerciale nel campo della ferramenta sin dal 1880, quando Ignazio Fadda apre un piccolo negozio nella centralissima via Angioy a Cagliari. Nel 1955, nel piccolo negozio di via Angioy, iniziano a lavorare Ninni e Cosimo, nipoti di Ignazio, anche se Cosimo alterna il lavoro allo studio sino al 1968, anno in cui si laurea in economia e commercio. All’inizio degli anni ’80 Cosimo Fadda si convince che è giunto il momento di uscire dall’ambiente ristretto del centro storico e puntare su una zona più periferica ma facilmente raggiungibile non solo dai clienti della città ma anche da quelli dell’hinterland, che in quel periodo cresce a dismisura. Nel 1982 arriva l’occasione con un terreno in via Calamattia, allora estrema periferia del capoluogo, che con lungimiranza Cosimo Fadda decide di acquistare, rischiando e puntando sul futuro della sua azienda. In via Calamattia nasce così la nuova azienda che opera con il logo “CFadda” e si specializza nel bricolage, mettendo a disposizione dei clienti parcheggi, ampi locali con vasta esposizione, personale specializzato, migliaia di articoli e, per primo nel settore, il sistema di vendita self service: è un successo che fa balzare la ditta al primo posto nell’isola. Nel 1991 la preziosa eredità dei nonni, costruita pazientemente con tanto lavoro e determinazione vede l’arrivo di una ventata di gioventù. Accanto a Cosimo iniziano a collaborare anche i figli: Roberto, Lorenzo e Andrea. L’impresa si consolida e comincia a guardare con maggiore determinazione al futuro con l’obiettivo di diventare leader in Sardegna nel settore del bricolage. Oggi, CFadda è l’azienda leader in Sardegna nel settore del bricolage con 10 punti vendita, 170 dipendenti, 45 mila metri quadri di esposizione, 37 mila articoli, 1 milione di clienti, oltre 2 milioni di visitatori all’anno. Il 1 gennaio 2011 il Gruppo CFadda è ufficialmente entrato a far parte del nuovo consorzio d’acquisto nazionale Bricolife, del quale Cosimo Fadda è stato nominato presidente.