Accedi oppure registrati

Interviste » Il 2013 di Fanton

Il 2013 di Fanton

Condividi Segnala a un amico 15 August 2013
A partire da marzo dello scorso anno, il canale ferramenta di Fanton ha un nuovo responsabile commerciale, Stefano Steccanella, il quale si sta occupando dello sviluppo del settore e del rafforzamento dell’azienda in questo canale distributivo. Favorire il sell-out e una maggiore rotazione di prodotto sul punto vendita: questo l'obiettivo che si è prefissata l'azienda veneta, che in questi mesi ha realizzato iniziative commerciali e promozionali ad hoc. Laureato in Scienze Politiche con indirizzo Economico Internazionale, Steccanella ha una consolidata conoscenza sia del prodotto sia del mondo distributivo della ferramenta, dell’edilizia e del materiale elettrico, grazie alle precedenti esperienze professionali di sviluppo, implementazione e organizzazione di reti di vendita e showroom. “Il continuo contatto con la rete e i punti vendita – queste le prime parole di Steccanella subito dopo il suo insediamento in Fanton– sarà̀ fondamentale e strategico per il mio ruolo in azienda: poter confrontarsi con i grossisti è fondamentale per analizzare lo stato dell’arte di Fanton nel settore, per consolidare le strategie aziendali per il 2012 e per agire sul campo con l’obiettivo di essere sempre più competitivi.” A circa un anno dalla sua nomina a responsabile commerciale del canale ferramenta di Fanton, abbiamo contattato Stefano Steccanella per fare un bilancio della sua esperienza.
 
Mondo Pratico: Come definirebbe la sua esperienza in questo primo anno in Fanton?
Stefano Steccanella: Un anno è un arco di tempo sufficiente per fare, con cognizione di causa, un primo bilancio di questa esperienza che definirei positiva e molto stimolante.
L'incontro con Fanton ben si è coniugato con il mio background in questo settore e in questo canale. Devo dire di esser stato agevolato non solo dalla mia diretta esperienza nel settore ma anche dall'ingresso in un azienda leader nella ferramenta e dalla competenza riscontrata nell'ufficio commerciale Italia per disponibilità ed efficienza.
Sono stato e sono tuttora supportato da una struttura, riferita anche alla rete esterna, ben oliata ed esperta che mi ha permesso da subito di concentrarmi sulla pianificazione strategica per azioni commerciali mirate e puntuali. Ho colto questa sfida con la consapevolezza di avere alla spalle un’azienda storica e solida che vuole continuamente innovare e crescere. Certo, il periodo non è roseo, ma questo rende il confronto ancora più stimolante e creativo.

Mondo Pratico: Il settore ferramenta sta ovviamente soffrendo il delicato momento economico del Paese: come si sta comportando nello specifico il comparto elettrico?
Stefano Steccanella: Per quanto ci riguarda, continuiamo il consolidamento dei nostri punti di forza: Made in Italy, sicurezza certificata, alti standard di servizio al cliente, Ricerca & Sviluppo, affinché essi diventino peculiarità distintive del ns operato con la clientela. Proprio in questa incertezza economica crediamo che il miglior atteggiamento possibile per un’azienda delle nostre dimensioni sia quello di essere riconosciuti dal mercato come fornitore a 360°, multispecializzato in ampie gamme di prodotti certificati e sicuri. In particolare ritengo che nella ferramenta si stia registrando un aumento della domanda relativa al materiale elettrico, per cui le azioni e le attività messe in atto in questo periodo saranno fondamentali per lo sviluppo ulteriore della merceologia in questo canale.
 
Mondo Pratico: Come sono cambiati in questi ultimi tempi i rapporti tra azienda,
grossisti e rivenditori?

Stefano Steccanella: Certamente la crisi economica ha contribuito a rafforzare la posizione del grossista quale protagonista del canale con una crescente funzione di consulente per la rivendita sia sul fronte “offerta” e assortimento a catalogo, sia sul fronte “mercato” per la capacità indubbia di cogliere e interpretare i segnali dell’economia reale.
 
Mondo Pratico: La sicurezza è uno degli elementi imprescindibili nel vostro settore: cosa fa Fanton per garantirla a tutti gli utilizzatori?
Stefano Steccanella: Chi ci conosce e ci sceglie sa che per Fanton la sicurezza non è una novità. Nello studio e progettazione del ciclo di vita dei nostri prodotti non si prescinde mai dall’elevato grado di sicurezza stabilito non solo da Enti nazionali, ma mirato a soddisfare i severi standard europei e internazionali.
 
Mondo Pratico: Il rapporto diretto con il negoziante è altrettanto fondamentale: quanto investe Fanton in formazione e assistenza?
Stefano Steccanella: Pur lavorando primariamente con i grossisti, il patrimonio storico della clientela Fanton vanta nomi di dettaglianti che hanno fatto la storia di questo canale. Essi sono diventati negli anni fonte indispensabile di informazioni e confronto, grazie anche alla spiccata capacità della nostra rete di vendita le cui agenzie hanno cognizione e conoscenza approfondite dei tessuti locali.
Agiamo prevalentemente sul grossista con una costante formazione della sua rete vendita, per educare e sensibilizzare sulle tematiche di sicurezza e innovazione.
 
Mondo Pratico: Quali sono le ultime novità di prodotto?
Stefano Steccanella: Stiamo presentando in questi giorni le nuove multiprese con doppia uscita USB, complete di interruttore e cavo e siamo in consegna con una nuova linea di proiettori a led ad alta efficienza energetica, robusti, pratici ma anche belli da vedere perché abbiamo pensato di coprire le viti di fissaggio che normalmente sono a vista.
Si tratta di 6 codici per le più variegate esigenze di utilizzo, pensati con o senza sensore di presenza e crepuscolare che montano led di elevatissima qualità, viti inox e vetro temperato. Adatti all’uso sia interno che esterno sono in classe A+ e garantiti per oltre 50.000 ore di durata.