Accedi oppure registrati

Interviste » Zapi punta sulla tv

Zapi punta sulla tv

Condividi Segnala a un amico 14 February 2008
Sarà un 2008 storico per Zapi, una delle aziende leader del mercato dei prodotti per la difesa e nutrizione delle piante. Le novità più significative sono la creazione di una nuova piattaforma logistica, l’ampliamento del portafoglio prodotti, una campagna di promozione sul punto vendita e - ultimo ma non per importanza - una campagna pubblicitaria televisiva.
Ce ne parlano Pierpaolo e Michela Zambotto, direttore generale e direttore marketing di Zapi.

Un partner ancora più affidabile


MondoPratico: Zapi si accinge ad affrontare il 2008 con molte novità e iniziative, segno di un'azienda in salute che ha voglia di conquistare ulteriori quote di mercato. Partiamo dalle nuove sedi logistiche: come è nata questa esigenza?
Pierpaolo Zambotto: Il servizio al cliente, inteso come capacità di rispondere in modo rapido e completo agli ordini dei rivenditori, è sempre stato un punto di forza di Zapi: la forte crescita di questi ultimi anni ha richiesto un ulteriore investimento in spazi destinati allo stoccaggio di prodotti finiti. Da ottobre 2007 possiamo quindi contare su un 50% in più di posti pallet; non solo: grazie a una nuova concezione della logistica interna, avremo anche una riduzione dei tempi di picking.
Sono obiettivi importanti, che raggiungeremo non solo aumentando i volumi di merce a magazzino, ma anche investendo in risorse umane e tecnologie come, per esempio, il caricamento degli ordini via web effettuato in tempo reale da parte della nostra rete vendita o la gestione in radiofrequenza del magazzino di picking che sono ormai realtà consolidate in Zapi.
MondoPratico: Quali i vantaggi per i dealer italiani da questo miglioramento?
Pierpaolo Zambotto: L'obiettivo dell'investimento è di ridurre al minimo le rotture di stock, aumentare il numero di ordini evasi in una unica soluzione e infine aumentare la rapidità di consegna. In sintesi, per i nostri rivenditori significa poter contare ancor di più su un partner affidabile, che mantiene le promesse fatte.

“Facciamo tv per portare i clienti nei negozi specializzati”

MondoPratico: Un’altra novità importante è il debutto televiviso di Zapi, con una campagna pubblicitaria. In cosa consiste questo progetto?
Michela Zambotto: É un passo importante ma allo stesso tempo “naturale” per un’azienda che, come Zapi, lavora da oltre trent’anni in questo settore senza stop di crescita: i tempi sono diventati maturi per affrontare in modo sereno il “mondo della televisione”.
MondoPratico: Cosa vi aspettate da questa iniziativa?
Michela Zambotto: Aumentare la popolarità e l’apprezzamento del marchio Zapi ma soprattutto portare i consumatori a scegliere la qualità e quindi i negozi di giardinaggio: rivendite agrarie, garden center, consorzi.
Sicuramente l’investimento nel mondo della televisione è un impegno importante ma siamo certi che affrontando questa nuova attività con la serietà e continuità che ci ha sempre contraddistinto nel tempo, riusciremo a raggiungere i nostri obiettivi.
MondoPratico: Come è composta la campagna? In quali emittenti?
Michela Zambotto: La campagna televisiva inizierà a marzo e si protrarrà per tutto il mese di aprile nelle principali reti Rai e Mediaset: quindi Rai 1, Rai 3, Canale5 e Rete4. Sponsorizzeremo programmi di grande audience a orari di grande visibilità.
MondoPratico: Non tutte le aziende investono per la promozione sul punto vendita. Al contrario la proposta di Zapi è molto articolata, con espositori, abbigliamento, shopper, schede informative, guide e striscioni. Quanto è importante lavorare in partnership con i dealer per promuovere il sell out e la conoscenza del marchio?
Michela Zambotto: Zapi ha sempre messo il rivenditore al primo posto. Per aiutare il consumatore bisogna prima supportare il rivenditore e metterlo in condizioni di vendere meglio. Con questa filosofia, ci siamo sempre impegnati per migliorare il nostro servizio e per creare nuove opportunità di comunicazione all’interno del punto vendita con lo scopo di agevolare il consumatore nella scelta.
MondoPratico: Conosco Zapi da molto tempo e ho l'impressione che mai come quest'anno si sia presentata al mercato con una completezza di gamma e con una visione precisa delle esigenze del mercato e dei rivenditori in particolare, supportata da molti strumenti e azioni. Sentite di aver già raggiunto un traguardo importante o avete altri obiettivi che intendete raggiungere?
Michela Zambotto: Penso che l’avventura di Zapi sia solo all’inizio: adesso che abbiamo raggiunto un certo livello di offerta e di immagine nel consumatore e rivenditore siamo nella condizione di iniziare nuovi progetti. Il nostro mercato è giovane e bisognoso di cure ed attenzione: sarebbe impensabile fermarsi adesso. Zapi non si sente arrivata, ci sentiamo giustamente “riconosciuti” dopo aver svolto per anni un serio lavoro nel mercato; la consapevolezza che “chi lavora bene viene premiato” è un forte stimolo che ci sprona a migliorare ed a portare innovazione nel rapporto con i nostri rivenditori e consumatori.