Accedi oppure registrati

Interviste » Tutte le novità in casa Alubox

Tutte le novità in casa Alubox

Condividi Segnala a un amico 21 December 2017
Lorenzo Scandellari, responsabile GD di Alubox, ci descrive le principali novità dell’azienda, specialista in casellari postali. Dalla linea SLIM,
novità del 2017, fino all’ambizioso progetto che vedrà protagonista Alubox nel prossimo anno.

MondoPratico: Lorenzo, dai primi mesi del 2017 la nuova linea di casellari postali SLIM è sul mercato: di che cosa si tratta e come è stata accolta?
Lorenzo Scandellari:
A inizio 2017 abbiamo lanciato sul mercato una nuova linea di casellari postali da esterni chiamata SLIM, totalmente Made in Italy. La caratteristica principale di SLIM, come dice il suo payoff, è “Alta qualità, prezzo sottile”. Disponibile da 3 fino a 20 buche e in pronta consegna, Slim si caratterizza per un design moderno e pulito ed è adatto a tutti i tipi di ambientazione. Il mercato ha apprezzato moltissimo questa novità e in queste ultime settimane, a soli pochi mesi dal suo lancio, è uscito l’ampliamento della gamma colori, nelle stesse soluzioni e allo stesso prezzo.

MondoPratico: Alubox ha di recente apportato delle interessanti novità anche al packaging dei propri prodotti…
Lorenzo Scandellari:
Abbiamo rivisto e rinnovato tutti i nostri packaging prodotto, in modo da dare un nuovo approccio cliente ai banchi vendita del libero servizio. I nuovi packaging sono stati studiati affinché fossero “auto-espositivi”, cioè con il prodotto visibile attraverso la confezione, offrendo una più chiara percezione dello stesso a banco e aiutando il cliente a orientarsi meglio nell’acquisto. I packaging sono stati realizzati con una parte posteriore e laterale in cartone serigrafato che riporta tutte le informazioni necessarie al cliente; nella parte frontale una pellicola trasparente termoretratta permette di visionare bene il prodotto all’interno. Oltre all’immagine rinnovata, questa
tipologia di packaging ci ha permesso anche di ridurre l’uso del cartone, per un minor impatto ambientale.

MondoPratico: In tema di novità aziendali, non possiamo non parlare del restyling del sito web: in quale direzione avete lavorato?
Lorenzo Scandellari:
Il sito è stato completamente rinnovato sia nell’immagine sia nei contenuti: abbiamo puntato a creare un sito che fosse consumer oriented. Tutti i prodotti sono stati categorizzati e diversi “filtri guida” aiutano e guidano l’utente a identificare il prodotto di sua necessità più facilmente e più velocemente. All’interno delle schede tecniche sono presenti maggiori informazioni relative al prodotto, tra cui la qualità dei materiali utilizzata, e immagini aggiuntive rispetto alla sola foto del prodotto mostrano alcuni particolari e gli esempi di installazione. Nella sezione dei casellari postali abbiamo rivisto il nostro configuratore che permette all’utente di comporsi il proprio casellario richiedendone il preventivo. Un’altra novità sarà il servizio di live chat he consentirà al cliente di chattare in tempo reale con un nostro consulente.

MondoPratico: Qual è, a tuo parere, l’attuale situazione del mercato in Italia? Riscontri differenze sostanziali all’estero?
Lorenzo Scandellari:
Si parla tanto nel nostro Paese di ripresa del settore immobiliare, ma ritengo che l’edilizia residenziale in termini di nuove costruzioni sia ancora lontana da una ripresa effettiva, così come i livelli di consumo delle famiglie italiane. Riscontriamo invece una crescita per quanto riguarda le ristrutturazioni. Diversamente, in Europa, seppur con differenze tra i vari Paesi, i nostri dati ci dicono che c’è più fermento rispetto all’Italia, sia nel settore edilizia sia nella distribuzione moderna, entrambi mercati da noi serviti.

MondoPratico: Il 2017 è ormai quasi in archivio: quali sono le novità che attendono Alubox nel 2018?
Lorenzo Scandellari:
Le novità ci sono e anche di ambiziose. Da leader di settore siamo sempre molto attenti al mercato e cerchiamo di  comprenderne i bisogni in modo tempestivo e senza particolari chiusure mentali, ma disponibili a metterci in gioco. Il nostro sogno oggi è  quello di trasformare un prodotto semplice come una cassetta postale in una utility per il cliente. È sicuramente un’anticipazione e forse è un po' prematuro parlarne nei dettagli, ma speriamo già nel 2018 di riuscire a offrire al mercato un prodotto postale portapacchi, geolocalizzato, multi-utente e multi-password, dotato di intelligenza e comandato da una APP e che possa ricevere ed effettuare spedizioni.