Accedi oppure registrati

News » Stefano Slanzi è il nuovo amministratore di Emak

Stefano Slanzi è il nuovo amministratore di Emak

Condividi Segnala a un amico 20 May 2008

Tag:

Il 28 aprile, in occasione dell’assemblea degli azionisti Emak per l’approvazione del bilancio 2007, Stefano Slanzi è stato nominato amministratore in sostituzione del dimissionario Ivano Salsapariglia.

Emak, uno dei maggiori player a livello europeo nella produzione e nella distribuzione di macchine per il giardinaggio e l’attività forestale, ha approvato il bilancio 2007 con ricavi netti consolidati pari a 217,8 milioni di euro ( 4,5% rispetto ai 208,4 del 2006). L’utile operativo ammonta a 24,5 milioni di euro ( 23,8%), mentre l’utile netto ha raggiunto i 15,2 milioni di euro ( 34,9%).
“Nonostante le condizioni esterne non favorevoli, Emak nel 2007 è cresciuta sia in termini di fatturato che di redditività - ha commentato Giacomo Ferretti, presidente di Emak -. Questi risultati dimostrano come la strategia perseguita dall’azienda e la sua dimensione internazionale permettano di reagire ad un contesto macroeconomico penalizzante.”

Chi è Emak
Emak è uno dei maggiori player a livello europeo nella produzione e nella distribuzione di macchine per il giardinaggio e l’attività forestale, quali motoseghe, decespugliatori, rasaerba, soffiatori e tagliasiepi.
É nata nel 1992 dalla fusione di due note aziende reggiane, Oleo-Mac ed Efco, attive fin dagli anni Settanta nel settore “gardening & forestry”. Controllata da Yama Spa, holding industriale con sede a Reggio Emilia, è quotata alla Borsa Valori di Milano nel segmento STAR.
Emak ha raggiunto eccellenti livelli di qualità con un’offerta articolata in 19 famiglie di prodotto e oltre 130 modelli per ognuno dei marchi principali: Oleo-Mac ed Efco. Ha 3 stabilimenti produttivi localizzati a Bagnolo in Piano (RE), Pozzilli (IS) e Jiangmen (Cina).
Negli ultimi anni ha perseguito una strategia di internazionalizzazione creando filiali commerciali nei principali mercati europei (Spagna, Inghilterra, Benelux, Germania, Francia, Polonia) e una società commerciale negli Usa.
Attualmente Emak realizza all’estero oltre l’80% del proprio fatturato attraverso una rete di circa 20.000 rivenditori che copre oltre 80 paesi nei cinque continenti.
Alla chiusura dell’esercizio 2007, il Gruppo Emak contava 860 dipendenti e un giro d’affari pari a 217,8 milioni di euro.
Nel gennaio 2008 la società ha acquistato Bertolini, uno dei maggiori player sul mercato della produzione e commercializzazione di macchine per la piccola agricoltura ed il giardinaggio, quali motocoltivatori, motofalciatrici, motozappe e transporter.
Emak ha ottenuto le certificazioni: Qualità ISO 9001, Etica SA 8000, Ambientale ISO 14001.