Accedi oppure registrati

News » 44 volte Saie

44 volte Saie

Condividi Segnala a un amico 22 October 2008

Tag:

La 44esima edizione del Salone Internazionale dell’Industrializzazione Edilizia - meglio conosciuto come Saie - anche quest’anno non ha deluso le aspettative. Da oltre 40 anni, infatti, Bologna è il luogo in cui tutti gli operatori della filiera delle costruzioni mostrano, discutono e si confrontano su progetti, materiali, tecnologie e sistemi per costruire l’architettura.
Nonostante la riduzione di un giorno di apertura della manifestazione, il numero totale degli operatori professionali è stato pari a quello dell’edizione 2007 (dati 2007: 178.250 operatori in visita, dei quali 7.530 stranieri). I primi risultati diffusi dagli organizzatori parlano di un incremento fin dal primo giorno del 10% del numero dei visitatori, incremento replicato nelle tre giornate successive.
Sebbene non sia stato sempre facile per gli operatori raggiungere il polo fieristico bolognese (alle code in autostrada e in tangenziale purtroppo non ci si abitua mai), la logistica e i servizi interni hanno beneficiato dell’apertura dei due nuovi padiglioni 14 e 15 collocati in una nuova struttura su due livelli, nonché del parcheggio multipiano da 2.500 posti auto coperti.

Energia positiva dal Saie 2008


L’energia è stato il filo conduttore per le iniziative di Saie 2008, che ha proposto una vera Via dell’efficienza energetica in edilizia che, partendo dal nuovo salone SAIEnergia, ha toccato tutti i settori espositivi del salone.
SAIEnergia: il nuovo salone dedicato alle energie rinnovabili e alle tecnologie a basso consumo per il costruire sostenibile, ha animato il dibattito suscitando l’interesse degli addetti ai lavori portando al Saie nuovi profili professionali che hanno ulteriormente arricchito il confronto attivato dall’evento.
Cuore Mostra, il tradizionale appuntamento culturale di Saie con il titolo QUALITA’ -ENERGIA ha focalizzato l’attenzione attorno al binomio Energia-Architettura e ha portato a Bologna i protagonisti mondiali del “costruire sostenibile”, per presentare le più innovative soluzioni architettoniche su scala internazionale.
Molto seguiti anche gli incontri di SAIEnergia in cui i tecnici hanno potuto incontrare aziende leader di mercato per dibattere degli strumenti per la progettazione sostenibile, dei sistemi e dei prodotti edilizi per l’efficienza energetica e le tecnologie per l’energia rinnovabile.
Se il SAIE è stata la sede di confronto sul costruire futuro, è stata anche la sede per valutare come “riqualificare” in classe A gli edifici esistenti. RiqualificasA è stata, infatti, l’iniziativa realizzata in collaborazione con Casa&Clima e LVH-APA che ha presentato le migliori soluzioni che permettono di abbattere i consumi energetici in un edificio esistente.
In chiusura di Saie 2008 anche la prima edizione di Ediltrophy, il trofeo internazionale dei lavoratori delle costruzioni, che ha visto venti scuole - che annoverano fra i loro iscritti molti stranieri, la cui integrazione è facilitata dal percorso formativo - sfidarsi nella costruzione di un manufatto in muratura faccia a vista che ha evidenziato le abilità manuali e la conoscenza delle tecniche di base nelle lavorazioni tradizionali.

Nuove iniziative per il 2009


Nel corso di un incontro informale con la stampa, gli organizzatori hanno annunciato alcune novità del prossimo Saie (in programma dal 28 al 31 ottobre 2009). I riflettori si sono puntati su SaieConcrete, la manifestazione dedicata alla filiera del cemento armato (che sarà riproposta successivamente nel 2011) e sulle iniziative programmate a seguito dell’accordo che BolognaFiere ha siglato con UCT per la realizzazione di SaieCet nel 2010, il salone dedicato alle chiusure tecniche, e di una serie di iniziative convegnistiche, di formazione e di co-marketing per sviluppare il business del settore in Italia e sui mercati internazionali.