Accedi oppure registrati

News » Legnoluce promette 300 case al mese

Legnoluce promette 300 case al mese

Condividi Segnala a un amico 14 November 2008
Legnoluce, noto produttore italiano di arredi e soluzioni per l’outdoor, ha presentato in questi giorni l’interessante progetto Sweet Home: si tratta di un sistema di case prefabbricate realizzate in abete del nord di prima qualità, con le quali è possibile creare villaggi di decine o centinaia di unità abitative, in qualsiasi località e in breve tempo.
Il progetto Sweet House è nato dall’esperienza maturata da Legnoluce nella costruzione del villaggio Friuli a Provvidenti in Molise nell’emergenza post sisma e a Maracay (Aragua) in Venezuela, dove Legnoluce ha realizzato un villaggio con le case Sweet Home su committenza della Marina Venezuelana.
Oggi Legnoluce ha ampliato il progetto e la produzione e arriva a garantire la realizzazione di 300 case al mese: una soluzione ideale per centri turistici, di accoglienza e di emergenza, dove è necessario avere costi preventivabili con precisione e tempi di costruzione brevi.
Grazie all’utilizzo di sistemi a incastro block haus, con elementi di minimo ingombro facilmente trasportabili, la costruzione è veloce, semplice per qualsiasi manodopera e resistente a tutto: anche agli eventi sismici.
In un container si possono trasportare 4 case da 70 mq, pertanto anche i costi di trasporto vengono ridotti drasticamente. Il montaggio di ogni unità immobiliare è veloce: in soli 4 giorni la casa è completata, impianti compresi.
Grazie alle virtù del legno, le abitazioni sono accoglienti, fonoassorbenti e termoisolate, una soluzione ideale anche per il basso impatto ambientale e per la qualità della vita di chi vi abiterà.
Le case possono essere personalizzate ed eventualmente rivestite sia internamente che esternamente, per integrarsi perfettamente in qualunque contesto architettonico/ambientale.