Accedi oppure registrati

News » “Primi in Sicurezza”: un’idea da portare… addosso

“Primi in Sicurezza”: un’idea da portare… addosso

Condividi Segnala a un amico 26 November 2009
Dopo aver finora coinvolto circa 2.500 scuole e più di 900.000 alunni, rendendo i giovani consapevoli sul tema della prevenzione degli infortuni sul lavoro, torna il concorso per la scuola “Primi in sicurezza” di Rossini Trading, giunto all’ottava edizione. L’iniziativa è stata anticipata da uno slogan speciale: “Un’idea da portare… addosso”. Quest’anno, infatti, gli alunni degli istituti scolastici di tutta Italia saranno chiamati a realizzare delle t-shirt in tema di sicurezza e prevenzione infortuni.
Gli organizzatori dell’iniziativa hanno quindi deciso di lanciare un messaggio dal duplice significato: da un lato si sottolinea come gli strumenti per prevenire gli incidenti sul lavoro debbano essere sempre indossati, per preservare l’integrità fisica degli individui. Dall’altro, invece, è evidenziata la notevole importanza rivestita dal concetto di sicurezza, inteso come messaggio da divulgare quotidianamente. Tutto questo, unito ad un maggior senso di responsabilità, può contribuire in maniera decisa a frenare questa terribile piaga.
'Primi in sicurezza - Premio Emilio Rossini' è stato creato da Rossini Trading per onorare la memoria e le intuizioni in campo imprenditoriale di Emilio Rossini, fondatore dell’azienda bergamasca, leader nella produzione e commercializzazione di prodotti antinfortunistici e abbigliamento per il lavoro.
Grazie al suo grande valore sociale, l’iniziativa si è guadagnata il patrocinio, tra gli altri, della Commissione Europea, della Presidenza della Repubblica, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.