Accedi oppure registrati

News » I contadini moderni zappano in rete

I contadini moderni zappano in rete

Condividi Segnala a un amico 19 February 2010
Le vecchie tradizioni sono tornate, soprattutto nelle grandi metropoli. Dopo il successo del progetto anglosassone Capital Growth, grazie al quale entro il 2012 verranno rese disponibili per i cittadini vaste aree per la coltivazione di ortaggi, è nato anche in Italia il primo progetto di coltivazione di orti “a distanza”. Promotore di questa iniziativa, che festeggia il suo primo anno di età, è l’azienda agricola vercellese Giacomo Ferraris, che ha destinato una parte del produzione alla piantumazione di orti, che secondo i ritmi stagionali forniscono verdure, erbe, piccoli frutti e fiori, che verranno raccolti per poi essere consegnati a domicilio entro 24 ore e senza costi aggiuntivi. Rispetto dell’ambiente e della salute dei consumatori sono i due must di questo progetto: a tutte le coltivazioni verrà applicato un metodo di coltivazione tradizionale, un impianto di irrigazione a goccia per un maggiore risparmio di acqua e senza l’utilizzo di prodotti chimici e OGM.
Un’ottima idea, quella dell’Azienda Agricola Giacomo Ferraris, che consente di seguire il proprio orto a distanza: strumento fondamentale del progetto è il sito www.leverduredelmioorto.it grazie al quale è possibile iscriversi, scegliere la dimensione dell’orto e il mix di verdure da coltivare, leggere le ricette proposte per ogni stagione ed essere continuamente aggiornati sulle novità e sullo stato di salute del nostro orticello.