Accedi oppure registrati

News » Edra raccoglie firme per abbassare l’Iva dei prodotti “verdi”

Edra raccoglie firme per abbassare l’Iva dei prodotti “verdi”

Condividi Segnala a un amico 14 April 2011
Edra, l’Associazione internazionale che riunisce i più importanti retail specializzati nel bricolage, ha lanciato un’importante iniziativa finalizzata a promuovere le vendite di prodotti ecosostenibili.
Dopo aver già incontrato alcuni membri del Parlamento Europeo per discutere di questo progetto, Edra ha lanciato una raccolta firme con l’obiettivo di coinvolgere 1 milioni di consumatori per convincere la Comunità Europea a diminuire l’Iva al 5% sui prodotti “verdi” .
La raccolta firme viene effettuata nel sito www.greenprice.eu ed è incentrata su 7 Paesi: Francia, Germania, Regno Unito, Irlanda, Italia, Spagna e Austria.
Riduzione dell'Iva richiede l'accordo di tutti i 27 Stati membri europei e può essere effettuata solo se la Commissione sviluppa una proposta per un tasso al 5%. L’idea di Edra è di chiamare a raccolta almeno 1 milione di consumatori (ma anche attori della filiera naturalmente) per indurre la CE a promuovere questo cambiamento.
'I consumatori hanno bisogno di fare sentire la loro voce e www.greenprice.eu è una piattaforma che serve a questo - ha spiegato Alisdair Gray, direttore degli affari europei di Edra -. Viviamo in un tumulto energetico e finanziario, ma ci sono modi per le famiglie di ridurre i costi. Restaurare la casa a un prezzo che tutti si possono permettere è possibile. Ma abbiamo bisogno il contributo dei governi'.
Per ora, insieme a Edra, l’iniziativa è sostenuta dalle Associazioni spagnola e italiana (Assofermet) e da una serie di catene: Kingfisher (con l’insegna B&Q in Inghilterra), Groupe Adeo (con l’insegna Leroy Merlin in Francia), Obi (in Germania e Italia), Baumax (in Austria e Germania) e Woodies DIY (in Irlanda).

Ma si tratta di un’opportunità molto importante, che ha bisogno dell’aiuto di tutti: fino a oggi sono state raccolte 25.000 firme. Noi abbiamo già firmato, fallo anche tu su www.greenprice.eu.