Accedi oppure registrati

News » Nasce Aidel, l’associazione dei distributori di edilizia leggera

Nasce Aidel, l’associazione dei distributori di edilizia leggera

Condividi Segnala a un amico 20 April 2011
Nata a novembre su iniziativa di alcuni tra i più importanti distributori italiani di edilizia leggera, l’Associazione mira a fungere da centro strategico di connessione sia con l’industria sia con gli applicatori. Ambiziosi i programmi che Aidel è determinata a rispettare.


Aidel rappresenta le realtà distributive nei settori dei prodotti vernicianti per l’edilizia, nei decorativi e nella tecnologia del secco, che affrontano il mercato con un forte approccio imprenditoriale, con un alto livello di specializzazione, rivolgendosi principalmente al mondo degli applicatori e delle imprese, dei progettisti e degli architetti.
“L’universo di distributori cui ci possiamo rivolgere e per il quale Aidel può rappresentare il punto di riferimento associativo - ci racconta Mario Gementi, Segretario Generale dell’associazione presieduta da Michele Palumbo - è composto da circa un migliaio di operatori, distribuiti in tutto il territorio nazionale, che dispongono di superfici di vendita di almeno 500 metri quadrati di ampiezza e sono fortemente specializzati in tutti i comparti dell’edilizia leggera”.
Aidel, fondata a novembre, conta attualmente 40 associati ed è già al lavoro sugli obiettivi che ha individuato. Primo tra tutti la qualificazione degli associati attraverso una concreta offerta formativa, declinata anche in iniziative rivolte agli applicatori clienti.
“Sono già partiti i corsi itineranti che fanno tappa in tutta Italia presso i nostri soci - dice Gementi - che nel corso di una settimana di permanenza presso il punto vendita offrono opportunità di formazione e informazione agli artigiani clienti. Si tratta di iniziative molto importanti, perché è fondamentale nel nostro settore rendere riconoscibile la professionalità dell’applicatore”.

L’associazione come anello centrale della filiera
L’impegno dell’Associazione va quindi nella direzione di migliorare l’efficienza dell’attività dei soci e di quella della clientela professionale, facendo da anello di collegamento con l’industria, puntando sull’informazione e sullo sviluppo dei servizi.
“L’intento di Aidel - prosegue Gementi - è di accompagnare l’artigiano ad avere un dialogo diretto con la distribuzione e anche con la produzione, quindi il nostro è anche un ruolo di collegamento e di interpretazione/risoluzione delle esigenze e delle istanze reciproche degli operatori, da monte a valle, dall’industria all’applicatore, passando per l’anello centrale della filiera, che è il distributore”.

L’impegno per la tutela finanziaria dei soci

L’Associazione non dimentica di studiare delle soluzioni anche ai problemi di ordine finanziario del settore, in cui il distributore, soprattutto in questo periodo di difficoltà del mercato, non può sottrarsi a quello che ormai è diventato un po’ un imperativo per ogni rivenditore nel settore dell’edilizia, ovvero aprire crediti ai clienti, pena l’arresto dell’attività.
“Non abbiamo ammortizzatori finanziari - dice Gementi - non ci sono forme di tutela del credito realmente valide e applicabili, pertanto tra gli obiettivi dell’Associazione abbiamo individuato anche quello di formulare delle proposte concrete per alleggerire i nostri associati di questo onere così penalizzante”.


Aidel stringe i rapporti con Colore


Non a caso, proprio a PiacenzaExpo il 24 novembre 2010 si è costituita, per volontà di alcuni tra i più importanti distributori italiani del settore, AIDEL, Associazione Italiana Distributori Edilizia Leggera. Comune con la fiera COLORE 2011 l’intento di dare vita a una partnership esclusiva e di valore per la creazione del primo e unico momento di “incontro dedicato della filiera”.
“AIDEL rappresenta il mondo della distribuzione che cambia e si rinnova a grande velocità”, spiega il neo-eletto presidente Michele Palumbo. “Gli associati hanno definito con precisione il format distributivo che identifica le loro attività e le merceologie strategiche per qualificare la loro offerta e rispondere alle esigenze di oggi e di domani in termini di edilizia e finitura. Da questa consapevolezza nasce la loro identità di “centri di edilizia leggera” e la loro volontà di esprimersi sul mercato come professionisti dei prodotti vernicianti per edilizia, della decorazione professionale e della tecnologia del secco. La qualificazione professionale, l’ottimizzazione e l’implementazione dell’attività distributiva e di quella dei clienti, la comunicazione coordinata, integrata e opportunamente declinata con cui far conoscere e riconoscere l’associazione sono cardini fondamentali del progetto AIDEL”.