Accedi oppure registrati

News » INAIL: calano gli infortuni

INAIL: calano gli infortuni

Condividi Segnala a un amico 14 June 2012

Tag:

È in decremento il numero degli incidenti sul lavoro: nel 2011 sono stati 725.174 quelli denunciati all'INAIL, per un calo del 6,6% rispetto ai 776.099 del 2010. In decrescita del 5,4% anche i casi mortali, passati da 973 a 920, con un aumento tra le donne, dovuto prevalentemente ai casi in itinere, che rappresentano più della metà dei decessi femminili. Passando a un’analisi dei comparti, si nota che, sebbene la contrazione degli infortuni sia generalizzata, industria e servizi hanno registrato il miglior dato con una diminuzione del -6,6%, mentre a seguire si colloca l’agricoltura con un -6,5%. Nel segmento lavoratori "in nero", avendo l'Istat stimato nel 2010 in quasi 3 milioni le unità di lavoro, è possibile ritenere che gli infortuni "invisibili" siano circa 164.000. Diminuiscono gli infortuni tra i lavoratori stranieri, passati dai 119.396 del 2010 ai 115.661 del 2011, per un calo del -3,1%. Sono invece purtroppo in crescita le malattie professionali. Lo scorso anno sono aumentate ancora le denunce di malattie professionali, passando dalle 42.465 del 2010 a 46.558: 4.000 in più in un anno (+9,6%) e oltre 17.000 in più rispetto al 2007 (va segnalato, tuttavia, un certo contenimento rispetto al +21,7% registrato lo scorso anno).