Accedi oppure registrati

News » Italiani alla ricerca di soluzioni di risparmio energetico

Italiani alla ricerca di soluzioni di risparmio energetico

Condividi Segnala a un amico 22 August 2013
Dall’indagine sulle famiglie italiane commissionata da ANIE Confindustria all’istituto demoscopico ISPO è apparso che gli Italiani sono sempre più sensibili al costo dell’energia, che percepiscono in costante crescita, e disponibili a modificare le proprie abitudini per ridurre gli sprechi di energia e abbatterne i costi. Nel dettaglio è emerso che la quasi totalità degli intervistati ha la percezione che negli ultimi 12 mesi le bollette siano aumentate: il 79% ha percepito una variazione al rialzo della bolletta del gas, mentre l’81% ha percepito un aumento del costo dell’elettricità. Inoltre, per l’87% del campione ogni persona può contribuire con il proprio comportamento a evitare sprechi di energia, realizzando un risparmio energetico consistente. A tal scopo l’80% del campione dichiara di utilizzare sempre lampadine a risparmio energetico, il 76% di provvedere con regolarità alla pulizia e manutenzione della caldaia, il 71% di usare lavatrici o lavastoviglie a temperature basse, il 67% di contenere i consumi di acqua calda e il 66% di mantenere d’inverno la temperatura entro i 20 gradi. Molti affiancano a uno stile di vita sostenibile anche l’acquisto di prodotti efficienti dal punto di vista energetico, specie elettrodomestici (72%) o climatizzatori a minor consumo (46%). Il campione appare interessato ai sistemi di allarme che segnalano perdite d’acqua o fughe di gas (l’85% del campione li giudica interessanti), ai dispositivi che gestiscono il consumo energetico, spegnendo in modo autonomo gli elettrodomestici che rischiano di far saltare la corrente (79%), ai sistemi in grado di riattivare l’impianto elettrico saltato (80%), al sistema che consente la gestione della termoregolazione differenziando gli ambienti in base al reale utilizzo degli spazi (70%), ai dispositivi in grado di gestire varie funzioni quando si è fuori casa (68%). Infine, per il 61% degli intervistati è interessante poter gestire con un unico gesto più comandi in contemporanea.