Accedi oppure registrati

News » Briggs & Stratton Partner Tecnico Ufficiale dell'Italian Kart Challenge 2014

Briggs & Stratton Partner Tecnico Ufficiale dell'Italian Kart Challenge 2014

Condividi Segnala a un amico 02 July 2014

Tag:

Briggs & Stratton, azienda americana leader nella produzione di motori a scoppio 4 tempi per le macchine da giardinaggio, agricoltura e industria, ha stretto un accordo con Birel, uno dei piu importanti produttori al mondo di Kart, per la motorizzazione monomarca della nuova flotta mezzi utilizzata per l'Italian Kart Challenge 2014 (www.itkc.it), il più prestigioso campionato di Endurance Nazionale organizzato dal Gruppo Birel stesso. Una presenza nel mondo del Kart che non è assolutamente una novità per l'azienda americana, che sin dagli inizi della sua storia ormai centenaria si è interessata con passione a questo settore, fino allo sviluppo, nei primi anni '90, di una divisione e della linea motori specifici per il mondo racing (www.briggsandstratton.com/engines-racing) molto apprezzati sia dai produttori che dai piloti.

I motori scelti per questa partnership sportiva invece sono i nuovi Briggs & Stratton Series 2100 con cilindrata 420cc, già utilizzati con grande successo nella prima prova del Challenge, la 24 ore che si è tenuta a Lignano Sabbiadoro (Udine) il 24 e 25 Maggio scorsi. In questa competizione si sono misurati oltre 100 piloti in rappresentanza di 20 squadre: alla guida si sono alternati da 5 a 12 piloti per ogni team, ognuno dei quali ha coperto al massimo mezz'ora, con un rifornimento ogni tre turni di guida ed una sosta tecnica obbligatoria ogni 6 ore per la messa a punto del mezzo. Una prova di resistenza notevole non solo per i piloti ma anche per i mezzi e soprattutto per i motori Briggs & Stratton, che hanno espresso performance di alto livello in affidabilità e prestazioni, permettendo di abbassare di circa due secondi il tempo sul giro rispetto alla precedente motorizzazione e facendo raggiungere ai mezzi una velocità di punta di poco superiore hai 100 km/h.

"Il motore Briggs & Stratton raggiunge questi tempi e queste velocita con un regime di rotazione inferiore, quindi si ha una buona certezza che non usando il motore ad alti numeri di giri le prestazioni di ogni motore non differiscano in modo sensibile l’uno dall’altro. I tempi infatti migliorano sensibilmente non per la potenza ma grazie alla coppia motrice, che, essendo maggiore, permette una migliore percorrenza di curva, che è esattamente quello che serve per andare veloci" dichiarano gli organizzatori.
I motori Briggs & Stratton continueranno ad essere in pista nelle prossime due gare del campionato: la 12 ore di Ottobiano (Pavia, 5-6 Luglio) e la 6 ore di Balocco (Vercelli, 27 o 28 Settembre), ma l’accordo tra Birel e Briggs non si ferma al campionato di Endurance, prevede infatti una collaborazione anche a livello commerciale con l'equipaggiamento dei kart da noleggio con diverse tipologie di motorizzazioni e cilindrate. Una partnership che dimostra la flessibilità di impiego dei motori Briggs & Stratton nonché la loro assoluta resistenza ed affidabilità anche in utilizzi "estremi".