Accedi oppure registrati

News » Il Natale più buono di Progress

Il Natale più buono di Progress

Condividi Segnala a un amico 24 November 2014

Tag:

Dopo il successo dell’edizione 2013, da sabato 22 novembre è ripartita l’operazione “Una tazza speciale per un Natale più buono”.
Lo scorso Natale, grazie a tale operazione, Progress ha devoluto € 5.616 alla Croce Rossa Italiana per affrontare l’emergenza Sardegna causata dal ciclone “Cleopatra” che si è abbattuto sulle coste dell’isola il 18 novembre 2013.
Quest’anno la vendita della tazza da collezione firmata Progress per il Natale 2014 e realizzata in edizione limitata in vetro Made in Italy sosterrà il nuovo reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Santobono Pausilipon di Napoli.
Infatti, per ogni tazza venduta, Progress donerà 1 euro alla Fondazione Santobono Pausilipon.

La mission della Fondazione è affiancare l’Azienda Ospedaliera Pediatrica Santobono Pausilipon nelle attività assistenziali, nello sviluppo di progetti di formazione e ricerca di rilievo nazionale ed  internazionale e nel promuovere direttamente o in collaborazione iniziative sociali. Denominatore comune di tutte le attività è il perseguimento di una migliore qualità della vita in ospedale per i piccoli degenti e per le loro famiglie.
L’ultimo, importante progetto sostenuto dalla Fondazione, in collaborazione con l’azienda Ospedaliera, la Regione Campania ed altri enti privati è stata l’apertura del nuovo reparto di Terapia Intensiva Neonatale con struttura di accoglienza per i familiari. Il nuovo reparto è dotato di 13 postazioni fornite delle più moderne attrezzature (monitor, incubatrici e respiratori) per l’assistenza intensiva di neonati provenienti da tutta la Regione Campania e da altre Regioni, con integrata un’area per l’assistenza e la stabilizzazione del neonato chirurgico e per la dialisi neonatale. Un’altra area del nuovo reparto è destinata ai familiari dei neonati lungodegenti. Tale struttura e' una novità assoluta nell'offerta assistenziale nazionale poiché coniuga l'innovazione tecnologica e l'accoglienza ai familiari che potranno, in tal modo, partecipare attivamente alla cura dei loro bambini ed essere ospitati nell’appartamento contiguo a loro destinato, che comprende una relax room e due family room.

Con la realizzazione di questo progetto si realizza una visione diversa e più moderna del “fare ospedale”. Una visione nella quale l’ospedale diventa un luogo di accoglienza e cura del bambino ma anche dei familiari che lo accompagnano. Un ospedale “umanizzato” in cui si riconosce che la malattia di un bambino è la malattia di tutta la famiglia che viene coinvolta non solo emotivamente ma anche praticamente. In quest’ottica, oltre ad aver creato degli alloggi dedicati ai familiari, la Fondazione ha aperto uno sportello di sostegno ed ascolto che possa aiutare e supportare sia dal punto di vista psicologico che pratico i familiari del bambino ricoverato.
I fondi raccolti da Progress tramite l’operazione UNA TAZZA SPECIALE PER UN NATALE PIU’ BUONO saranno utilizzati proprio per sostenere il funzionamento di tale sportello.