Accedi oppure registrati

News » DCasa, primo bilancio del nuovo format di Utility

DCasa, primo bilancio del nuovo format di Utility

Condividi Segnala a un amico 30 July 2015
Il punto vendita DCasa di Domodossola ha compiuto da poco un anno, un tempo sufficiente per fare un primo bilancio di un format innovativo, creato per evitare sovrapposizioni dopo aver rilevato un Brico Io e poca distanza del centro Utility di Domodossola.  
Dcasa cipir for family dice già tutto nel nome. Dice cosa troveremo dentro (i casalinghi), da chi viene (Cipir, azienda produttrice di colori proprietaria anche dei negozi Utility) e a chi si rivolge, alla famiglia. Aperto nel giugno del 2014 Dcasa ha compiuto un anno, un tempo sufficiente per fare i primi bilanci. E in effetti il negozio, nato quasi come un esperimento, è proprio un centro per la casa, che raccoglie diverse merceologie tipiche di altre forme di retail e le raduna sotto un unico tetto offrendo ai consumatori un unico posto in cui sanno di poter trovare tutto ciò che può servire per la gestione della propria casa.
DCasa è una media superficie (2500mq), come tradizione dei negozi Utility, una dimensione considerata ideale per coniugare un’offerta completa e costi di gestione sostenibili e soprattutto proporzionata a un bacino di utenza molto ben conosciuto dalla proprietà. Gli accessori, il tessile, l’arredo esterno, ma anche gli elettrodomestici e la detergenza, un negozio chiaramente orientato verso un target femminile, che non trascura i bambini e evita le sovrapposizioni di referenze con i cugini di Utility.
Punto di forza del negozio è il corridoio di ingresso dedicato alla stagionalità. Quando lo abbiamo visitato era occupato da diverse proposte di arredo giardino allestite per mostrare al cliente come poter inserire i mobili in vendita nel contesto della propria abitazione. Ma fuori si stava già lavorando a preparare le casette per il piccolo villaggio di Natale che sarà il protagonista della stagione invernale e che la scorsa stagione è stato un successo persino inaspettato.  
Complessivamente Dcasa si propone come un format innovativo, andando a colmare una lacuna nell’offerta della zona e quindi capace di attirare clientela diversa da quella del tradizionale centro brico, tanto che non è escluso che il format possa venire replicato in altre zone. Il punto di forza è indubbiamente quello di riuscire ad affiancare l’acquisto di impulso a quello più ragionato. Infatti abbondano le referenze dal costo limitato (tupperware, accessori per la cucina, prodotti per la pulizia della casa), ma vengono offerti anche articoli con un costo importante, come gli elettrodomestici, che vengono supportati da sistemi di finanziamento e consegna a domicilio. Fabio Pirazzi, direttore generale di Utility, ci ha confessato che proprio gli elettrodomestici sono la merceologia sulla quale ha intenzione di puntare di più visti i buoni risultati offerti da questa linea di prodotto nel primo anno di vendita e favorita dall’assenza nel circondario di uno specialista del settore Eldom.