Accedi oppure registrati

News » Il progetto I-Nephos di Base Protection

Il progetto I-Nephos di Base Protection

Condividi Segnala a un amico 20 December 2016
Rendere più efficienti i processi aziendali dotando le professionalità coinvolte ai diversi livelli del ciclo produttivo di strumenti tecnologicamente avanzati, fruibili su piattaforme web attraverso il Cloud. E’ l’obiettivo che Base Protection persegue con il progetto I-Nephos, un’occasione per analizzare, razionalizzare e ridefinire flussi informativi e organizzazione aziendale per definire una migliore disponibilità di risorse, per più soggetti, contemporaneamente e in tempi ridotti.
Avviato nel 2015, Base Protection ha chiuso il 30 novembre 2016 la fase di sviluppo sperimentale di I-Nephos. Dal 2018 il progetto entrerà a regime e permetterà all’azienda di ottimizzare ogni fase del ciclo produttivo, dalla progettazione all’industrializzazione. Il passaggio dall’idea al prodotto, dalla fase creativa alla commercializzazione sarà ridotto nei termini di pochi mesi o poche settimane, favorendo la competitività aziendale sui mercati internazionali. Tutto questo è possibile con il lavoro condiviso che il Cloud permette di attivare, istituendo un ambiente di lavoro diffuso, non più costretto nella necessità di operare all’interno delle strutture fisiche dell’azienda. Ogni collaboratore (interno o esterno) ha l’opportunità di interagire sul progetto, prendendone visione, apportando modifiche, condividendo informazioni e documenti sempre e ovunque, senza la necessità di trasferire materiali e documenti, senza il bisogno di spostare le persone. 
Base Protection prevede di realizzare il progetto I-Nephos con un investimento di 3.070.000 di euro, cofinanziato da Regione Puglia e FESR 2007-2013, da destinare al potenziamento delle strutture della modelleria, della produzione e della logistica, all’acquisto di macchinari e attrezzature, all’internazionalizzazione e all’attività di Ricerca & Sviluppo.