Accedi oppure registrati

News » Puntualità nei pagamenti: in grave difficoltà la GD

Puntualità nei pagamenti: in grave difficoltà la GD

Condividi Segnala a un amico 23 June 2017

Tag:

Grandi difficoltà nei pagamenti commerciali per la grande distribuzione: è quanto emerge dal rapporto Cribissui pagamenti, che conferma la situazione con cui il nostro settore è abituato ormai, da tempo, a fare i conti. Spiragli di fiducia si intravedono però dai dati degli ultimi mesi, in controtendenza rispetto al passato.
Come si legge nel rapporto, aggiornato a fine marzo 2017 e che coinvolge circa 8.500 aziende della GD, “solo il 16% degli operatori del settore, meno di un’impresa su cinque, ha saldato i fornitori alla scadenza, un risultato lontano quasi 20 punti percentuali dalla media nazionale (pari al 35,6%). Cattive notizie arrivano anche dai ritardi gravi, le fatture saldate oltre 30 giorni dopo i termini pattuiti, uno dei principali indicatori dello stato di salute delle imprese: ben il 17,9% dei pagamenti sono arrivati con grave ritardo, quasi sei punti sopra alla media italiana (pari al 12%). Il 66,1% delle aziende, invece, ha saldato i debiti entro un mese dai termini concordati”.
Rispetto a sette anni fa, i pagamenti alla scadenza sono diminuiti del 24,9%, i ritardi entro i 30 giorni sono cresciuti del 5,9%, mentre i ritardi oltre il mese segnano un +9,8%. Tuttavia, il trend fa ben sperare per il futuro: in un solo anno i pagamenti puntuali sono cresciuti del 2,1% e i ritardi gravi sono scesi al 13,5%.
Nel Paese, l’area del Sud e Isole registra la situazione più critica, mentre gli operatori del Nord Est risultano invece i più virtuosi.
L’Italia si colloca, inoltre, all’ultimo posto in Europa sia nei pagamenti alla scadenza sia nei ritardi gravi. In entrambi i casi la classifica europea è guidata dalla Germania. Tra i Paesi europei più virtuosi l’Olanda, l’Ungheria, la Repubblica Ceca e la Spagna; male, invece, Francia, Regno Unito e Portogallo.