Accedi oppure registrati

News » Ettore Riello lascia la presidenza di Anima

Ettore Riello lascia la presidenza di Anima

Condividi Segnala a un amico 08 April 2008
La presidenza di Anima è passata dalle mani di Ettore Riello a quelle di Vittorio Leoni, che come presidente vicario ora guida la Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia e Affine. Le dimissioni di Ettore Riello sono la naturale conseguenza della sua candidatura alle prossime elezioni del 13 e 14 aprile, incompatibile con la carica direttiva ricoperta all’interno del sistema confindustriale.
Come da statuto federativo, quindi, l’attuale vicepresidente Leoni porterà avanti il lavoro avviato da Riello. Si tratta di un passaggio all’insegna della continuità, tanto che Ettore Riello si è detto convinto di lasciare il mandato nelle mani di una persona che porterà avanti il percorso d’ammodernamento da lui stesso iniziato due anni fa. Assumendosi il compito, Leoni ha lodato il lavoro svolto da Riello, definendolo uomo capace di “rendere Anima sempre più moderna e dinamica”. Il suo impegno va nella stessa direzione, esattamente com’è avvenuto in Confindustria con il passaggio di consegne tra Luca Cordero di Montezemolo ed Emma Marcegaglia.
Vittorio Leoni è attivo in Anima da oltre un decennio in qualità di presidente Ucif (Unione Costruttori Impianti di Finitura). Ha collaborato con il Politecnico di Milano nelle iniziative di formazione universitaria specialistica e nelle attività di correlazione con il mondo dell’industria ed è stato Consigliere e membro di Giunta della federazione. Da gennaio 2007 è vicepresidente con delega al marketing associativo e all’armonizzazione delle regole federative.