Accedi oppure registrati

News » Davide Hodara: il ricordo di un grande nella storia della ferramenta in Italia

Davide Hodara: il ricordo di un grande nella storia della ferramenta in Italia

Condividi Segnala a un amico 08 April 2008

Tag:

Dalla prima esclusiva delle Lime Colletto Tomè Feteira nel 1948 spedite a pacchetti postali via mare, alla nascita del Marchio HUFIRMA nel 1994, al compimento dei 60 anni dalla fondazione: la professionalità e l’umanità di un uomo che ha fatto storia.

Domenica 23 marzo 2008, all’età di 87 anni, il Presidente Davide Hodara ci ha lasciato dopo una lunga malattia. A dare questo doloroso annuncio sono il fratello Roberto e il nipote Vittorio Hodara, Vice Presidente e Amministratore Delegato dell’omonima azienda.
Chi l’ha conosciuto e ha avuto il piacere di collaborare con lui, ha potuto apprezzarne le doti fuori dal comune. Proprio questo temperamento ha aiutato Davide Hodara a superare le avversità e a contribuire alla nascita, allo sviluppo e infine al successo di una realtà solida e dinamica come Hodara Utensili SpA.
Un temperamento che ha dimostrato fin da giovane: perde il padre prematuramente e accudisce la madre, il fratello e le sorelle minori durante un periodo difficile come quello della Seconda Guerra Mondiale. Quindi nel 1948, insieme al fratello Roberto, dà inizio dal nulla a un’attività commerciale. I primi anni sono i più difficili, ma i sacrifici e lo spirito imprenditoriale dei due fratelli - due facce della stessa medaglia - fanno dapprima decollare l’attività e quindi indirizzano l’azienda verso il successo.
In questi 60 anni di storia, Hodara Utensili SpA si è contraddistinta sul mercato per i suoi marchi di alto livello qualitativo conosciuti a livello mondiale. Ai fratelli Hodara si deve il lancio sul nostro mercato di prodotti inediti in Italia, come le fascette stringitubo in acciaio a vite senza fine (nel 1958); i bulloni ad espansione in ghisa per il campo edile (anni ’60); le punte per metallo al cobalto (anni ’70); fino ai marchi esteri di alta gamma. Per quanto riguarda il comparto del professionale, negli anni ’90 l’azienda da lui presieduta è stata la prima a lanciare sul mercato utensili prodotti a marchio proprio, con tutti gli oneri della progettazione e della produzione, ma con la soddisfazione di raggiungere in un decennio l’apprezzamento del mercato.
Lo sviluppo dell’azienda doveva anche passare attraverso la crescita del cliente, ovvero il rinnovamento del negozio di ferramenta. E anche su questo fronte, Hodara Utensili SpA è stata tra le prime aziende a proporre alla rivendita tradizionale un modello di vendita assistita a vista, con soluzioni espositive da banco e parete.
Innovatore e pioniere nella vita professionale, Davide Hodara ha ricoperto numerose e prestigiose cariche: per lunghi anni è stato Presidente dell’Unione delle Camere di Commercio Italo/Estere per l’Italia e nel periodo del Boom economico ha contribuito a incentivare gli scambi internazionali. L’apprezzamento per le sue doti supera i confini nazionali: per le sue svariate attività, ha ricevuto l’esclusiva e prestigiosa Onorificenza di Ufficiale della Legione d’Onore Francese dall’allora Presidente della Repubblica François Mitterrand, oltre all’Ambrogino d’Oro dalla città di Milano.
Ma Davide Hodara non si è mai dimenticato delle difficoltà affrontate in gioventù. Proprio per questo si è distinto anche in opere caritatevoli e di beneficenza e in attività volte ad aiutare persone meno fortunate, come lo era stato lui nell’infanzia e nell’adolescenza.