Accedi oppure registrati

Prodotti » Michelin è anche idropulitrice

Michelin è anche idropulitrice

Condividi Segnala a un amico 05 April 2011

Categorie:

Grande novità nel comparto idropulitrici: entra un grande marchio del mondo dell’automotive, che si lega a un'importante azienda italiana affermata a livello mondiale. Stiamo parlando di Michelin e Annovi Reverberi.

Da oltre 50 anni Annovi Reverberi ha fatto della produzione di pompe il proprio core business, soddisfando il comparto agricoltura e quello industriale. Ma ciò che è avvenuto negli ultimi cinque anni è stato un sostanziale cambio di marcia. L'azienda modenese, infatti, ha preso in mano le redini del mercato e, con gli oltre un milione di pezzi prodotti nel 2010, si pone come riferimento certo, dinamico e tangibile non solo per i rivenditori e distributori ma per l’intero segmento.
Ciò che esce dallo stabilimento di Modena non sono solo idro marchiate AR Blue Clean e Black&Decker, ma da oggi anche Michelin. Cosa ha spinto questa sinergia tra due grandi aziende? Lo abbiamo chiesto a Mario Cossu, direttore generale della divisione idropulitrici: “Nel nostro percorso di crescita e nella gestione dei vari marchi avevamo la necessità di completare il ventaglio di proposte al mercato con un brand forte, riconoscibile non solo nell’automotive ma all’intero mondo del consumatore. A livello mondiale Michelin è il marchio più conosciuto e licenziato e partendo da mercati forti come la Francia e il Canada il gioco è venuto da sè. Ci siamo subito trovati in sintonia con i nostri colleghi francesi nel collocare la gamma e il target cliente; il tutto, integrato nella nostro strategia, si è riveltato da subito vincente. Il 2010 è servito per rodare il meccanismo e far conoscere le organizzazioni, ma già con risultati sopra le aspettative. Da quest’anno invece comincerà il vero e proprio percorso di crescita e sviluppo a livello mondiale, attraverso tutte le nostre organizzazioni in oltre 100 paesi”.
Ampia la gamma proposta, studiata per coprire l’intera parco di necessità del consumatore, sia esso privato esigente che professionale. E se i modelli ad acqua fredda sono già disponibili, le idropulitrici ad acqua calda saranno pronte per i primi mesi di primavera.
“Tutti i target sono a portata di questa gamma - chiosa Massimiliano Carraro Product Manager del gruppo - Abbiamo lavorato partendo da un'analisi di mercato, (da ciò che il consumatore realmente chiede e vuole, oltre la questione prezzo) e soprattutto partendo dal concetto che nell’immaginario comune Michelin è sinonimo di qualità. Per questi motivi abbiamo pensato a una distribuzione non a pioggia, ma mirata su punti professionali, tradizionali e specializzati, con spazi d’investimento e di riconducibilità. Il consumatore che vuole Michelin saprà dove trovarlo, seguendo dettami che portano alla qualità del prodotto abbinata a un prezzo competitivo giustificato dal valore aggiunto che il prodotto stesso avrà in sé”.
Anche solo da una semplice visione del catalogo si evince la qualità dei prodotti Michelin: grande cura e ricercatezza dei particolari, risposte a esigenze forti del mercato, come robustezza e maneggevolezza ma senza tralasciare la compatezza.
Un inizio senza dubbio di tutto rispetto che già da ora lascia la porta aperta a moltissime novità che arriveranno strada facendo da casa Modena. A partire dal mese prossimo.