Accedi oppure registrati

Prodotti » I sistemi per la deratizzazione

I sistemi per la deratizzazione

Condividi Segnala a un amico 04 September 2014

Categorie:

Quando in casa cominciano a comparire segnali inequivocabili della presenza di topi e ratti, come rosicchiature, tracce di grasso lungo le pareti (le piste che i roditori percorrono dalle fonti di cibo alle loro tane), escrementi, fino alle tane costituite da brandelli di carta, corda e altri materiali simili, è il momento di passare all’azione in modo efficace e definitivo. Victor®, azienda americana di livello mondiale operante da oltre 100 anni nelle soluzioni per la derattizzazione, propone un’intera gamma di prodotti dedicati alla derattizzazione sicura, distribuiti in Italia da BME Srl. 

Per un’azione efficace e definitiva, Victor® Italia suggerisce gli speciali sistemi combinati che consentono di risolvere i problemi con topi e ratti molto velocemente. I sistemi combinati Victor® prevedono inizialmente una disinfestazione degli ambienti tramite trappole specifiche per la cattura degli animali nocivi; Victor® propone un vasto assortimento di trappole: dalle tradizionali trappole per topi e ratti a scatto, in legno o in plastica, posizionabili anche nei punti più difficili, alle trappole igieniche “usa e getta” con sistema brevettato per evitare qualsiasi contatto con il topo e i suoi pericolosi virus, fino a tre versioni di trappole elettroniche.

Terminata l’eliminazione dei roditori presenti in casa o negli ambienti da sanificare, si può procedere a posizionare le speciali trappole a ultrasuoni, per prevenire il rischio di una nuova infestazione. La produzione di onde sonore ad alta frequenza è un ottimo sistema per tenere i roditori lontano da casa, e le trappole a ultrasuoni Victor® sono il risultato di oltre 20 anni di ricerca in laboratorio e confermati dai risultati concreti ottenuti sul campo. Gli ultrasuoni funzionano in una gamma di frequenze talmente elevate da risultare impercettibili all’orecchio umano. Normalmente l’uomo percepisce le onde sonore comprese in una gamma tra le 18 e le 20 mila oscillazioni al secondo. Gli ultrasuoni per topi e ratti funzionano in una gamma di frequenze tra le 32 e le 62mila oscillazioni al secondo, molto al di sopra della gamma percettibile dall’orecchio umano e dagli animali domestici come gatti, cani, volatili e pesci. Al contrario, i roditori trovano fastidiosi i rumori compresi in questa gamma di frequenze e preferiscono evitarli. Le trappole a ultrasuoni, dunque, non uccidono gli animali nocivi, precedentemente eliminati con le trappole del primo tipo, ma creano un ambiente acustico ostile che i roditori tendono a evitare.
Queste trappole, inoltre, utilizzando un sistema brevettato che varia continuamente l’intensità delle frequenze delle onde sonore riprodotte, agiscono appositamente per evitare che topi e ratti si abituino alla frequenza degli ultrasuoni. Tra i 6 e i 10 giorni, il problema roditori sarà così eliminato e persone e animali domestici non saranno minimamente disturbati dalle trappole.