Accedi oppure registrati

News » “Orto in condotta”: i bambini diventano protagonisti

“Orto in condotta”: i bambini diventano protagonisti

Condividi Segnala a un amico 29 May 2009
Durante l’ultimo weekend di maggio si svolgerà un’interessante festa degli orti a Pisa. L’evento, promosso dal Comune di Pisa e dall’Azienda Agricola Pacini, rappresenta un momento d’incontro e di festa per tutte le scuole che hanno aderito all’iniziativa “Orto in condotta” di Slow Food.
Assoluti protagonisti dell’evento saranno i bambini e le insegnanti delle scuole attraverso il racconto della propria esperienza nell’orto e il percorso educativo intrapreso con il supporto di Pacini e Slow Food.
“Oggi i bambini credono che i pomodori crescano sugli scaffali dei supermercati - spiega il comunicato dell’Azienda Agricola Pacini -, mangiano le fragole a dicembre e i cetrioli a gennaio e molti di loro addirittura non mangiano verdura. I prodotti percorrono migliaia di km per giungere a destinazione con costi ambientali enormi. I concetti di sapore e gusto sono diventati sempre più sconosciuti e obsoleti”.
L’Azienda Pacini ha ritenuto che, come produttore di piantine da orto con una lunga storia alle spalle, potesse innescare un processo educativo ed esperienziale significativo. Sono nati così nel 2007 i primi orti scolastici e percorsi sul gusto per i bambini col supporto di alcune insegnanti entusiaste e volenterose, dando così vita al progetto “Un orto in ogni scuola”.
Nel 2008, grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale di Pisa, il progetto ha trovato nuova linfa per crescere. Il numero delle scuole coinvolte è cresciuto notevolmente fino a raggiungere i 35 orti. Accanto all’attività pratica è stato aggiunto un programma di formazione per gli insegnanti tenuto da agronomi e docenti dell’università di Pisa.
L’iniziativa, piaciuta moltissimo ai 3.000 bambini protagonisti e alle loro famiglie, si fa notare anche da Carlo Petrini di Slow Food, tanto da far confluire il progetto all’interno del percorso “Orti in condotta” ideato da Alice Waters.
L’azienda Pacini sta lavorando a molte iniziative per portare gli orti nelle diocesi e nelle carceri e numerose sono le richieste per la creazione di nuovi orti nelle scuole da parte di amministrazioni al di fuori della provincia di Pisa.

IL PROGRAMMA

Tra le radici e le nuvole - Festa degli Orti in Condotta di Pisa - Piazza Chiara Gambacorti detta Piazza della Pera

VENERDI’ 29 MAGGIO
Zona Gioco
ore 15.00: apertura con Paolo Ghezzi, vicesindaco di Pisa, e Paolo Gramigni, Slow Food Toscana.
Ortoceano: In video-collegamento con Corumbà, Brasile, saluto alla Scuola "Ciudade de Dom Bosco"
La fata Flora e l'orco Veleno in “Tutti giù per terra”, spettacolo d'accoglienza per i bambini che portano il raccolto del loro orto.
ore 17.30: merenda e regali di piantine ai bambini
ore 18.00: concertino dei bambini di una scuola

Zona Convegni
ore 15.00: presentazione lavori.
ore 16.30: Tavola rotonda con Marco Gasperetti “Tra le radici e le nuvole”. Intervengono: Paolo Gramigni e Davide Ghirardi (Orti in condotta di Slow Food), Pia Pera (Il progetto “Orti di pace”), Stefano Benvenuti (Il valore del germoplasma locale nella didattica ambientale), Francesca Bretzel (Il contributo di un Ente di Ricerca all'educazione ambientale nelle scuole del proprio territorio), Elena Bendinelli (Tutti giù per terra: fata Flora e orco Veleno), Maria Marchitiello (Il Centro omeopatico materno infantile e la promozione della salute), Alberto Pardossi (Associazione Ponte verde, Gli orti etici) e Gregorio Tamantini (disagio psichico, la cura è nell'orto. Missione impossibile?).

SABATO 30 MAGGIO
Zona Convegni
ore 10.00: "L'insalata era nell'orto: da consumatore a co-produttore." tavola rotonda su: la sostenibilità della qualità nella produzione contadina, della filiera corta, dei GAS e dei Mercati Contadini; Le ricadute del consumo consapevole sulla produzione di qualità; i nuovi modelli distributivi per un mercato buono, pulito e giusto.
Modera Giorgio Piccioni. Tra i presenti: G.A.S. Di Pisa, Stefano Bardi (presidente Consorzio Ortovivasti Italiani), Stefano Berti (presidente C.I.A. Pisa), Giovanni Cerretelli (agronomo esperto agricoltura biologica), Alessandro Colombini (produttore biologico), Adele Di Matteo (agronoma, responsabile didattica Coordinamento Toscano Produttori Biologici), Fabrizio Filippi (presidente Coldiretti Pisa), Giuseppe Forte (Assessore Attività Produttive Comune di Pisa), Marino Gori (business manager “fresco” Unicoop Firenze), Giulio Malvezzi (responsabile Mercati Contadini di Slow Food Toscana), Maurizio Pacini (vivaista), Massimo Terreni (presidente Unione Agricoltori Pisa) e Antonio Zampaglione (Parco Migliarino, San Rossore).
ore 12.00: presentazione del libro “L'insalata era nell'orto” di Nadia Nicoletti alla presenza dell'autrice
ore 12.30: “Acquistare alla filiera corta: inaugurazione del Mercato Contadino di Pisanova” lezioni di acquisto presso i contadini del nuovo mercato contadino di Pisanova, Circolo ARCI di via Frascani 11.
Pranzo contadino offerto dal Mercato contadino

Zona Gioco
ore 16.30: MANGWANA CIRCUS Un Mare di Colori
ore 17.30: merenda
ore 18.30: canzoni

Zona Convegni
ore 14.30: Ortoceano: In video-collegamento con Corumbà, Brasile, saluto alla Scuola "Ciudade de Dom Bosco"
ore 15.00: presentazione lavori.
ore 17.00: Presentazione del libro "Sementi e diritti" di Cinzia Scaffidi e Stefano Masini.
Tavola rotonda presieduta della preside di Agraria prof. Manuela Giovannetti sui problemi della "gestione" legislativa e produttiva dei semi. Intervengono: Cinzia Scaffidi e Stefano Masini (autori del libro “Sementi e diritti”), Stefano Bardi (presidente Consorzio Ortovivasti Italiani), Stefano Benvenuti (Il seme come vita in miniatura: aspetti ecologici e didattici), Giovanni Cerretelli (agronomo esperto agricoltura biologica), Fabrizio Filippi (presidente Coldiretti Pisa), Maurizio Pacini (vivaista).
A seguire: scambio dei semi. Ai convenuti verrà chiesto di portare qualche seme di varietà locali che al termine della presentazione potranno essere scambiati.

Domenica 31 Maggio
Zona Convegni
ore 11: Pane amore e fantasia - “Lezioni di pane” da azimo a carasau tanti modi di dire "pane". Lezioni per adulti e bambini, e mani in "pasta" per cuocere schiacciate e biscotti col coinvolgimento dei panifici del centro città.
ore 13.30: a pranzo con pane e formaggio, salame ed ortaggi delle nostre scuole
ore 14.30: Ortoceano: In video-collegamento con Corumbà, Brasile, saluto alla Scuola "Ciudade de Dom Bosco"
ore 15.00: presentazione lavori.
ore 17.00: premiazioni dei concorsi,
ore 17.30: merenda, regali di piantine e musica.