Accedi oppure registrati

News » Baumax lascia l'Ungheria

Baumax lascia l'Ungheria

Condividi Segnala a un amico 22 January 2015

Tag:

Baumax, la principale insegna austriaca di fai da te, sta uscendo dal mercato ungherese. I 14 negozi attualmente presenti in Ungheria saranno chiusi entro aprile, per poi essere presi in carico da un'altra azienda austriaca, XXXLutz, specializzata in mobili e complementi d'arredo.
E' tempo di grandi novità in Baumax, che aveva di recente annunciato una nuova vision per i punti vendita presenti in Austria, in Repubblica Ceca e in Slovacchia, presentata a fine ottobre presso il negozio austriaco di Tulln, e la cui conversione è stata fissata per l'autunno del 2015.
L'uscita di Baumax è l'ennesima conferma dell'attuale situazione negativa del mercato DIY in Ungheria, che solo due anni fa aveva visto l'uscita di Bricostore: il difficile momento economico, unito al pessimo andamento del mercato immobiliare e a una recente legge che vieta l'apertura dei negozi di domenica, hanno contribuito ad aggravare la crisi dell'intero settore DIY.
Per quanto riguarda Baumax, proseguono i rumors che parlano di una possibile cessione dell'intera società a uno dei colossi del fai da te in Europa: tra i possibili acquirenti, Groupe Adeo, Kingfisher e Obi (come avevamo già anticipato in questo articolo del novembre scorso).
Non va dimenticato che negli ultimi mesi Baumax aveva già lasciato il mercato bulgaro (all'investitore locale Haedus JSC) e quello rumeno, dove i negozi erano stati ceduti a Groupe Adeo.