Accedi oppure registrati

Prodotti » La cura delle cura piante sotto il segno del biologico

La cura delle cura piante sotto il segno del biologico

Condividi Segnala a un amico 18 January 2010

Tag:

Categorie:

Negli anni ultimi è cresciuto l’interesse per la Bio-Cultura anche tra i consumatori italiani. Partito dal settore degli alimenti, col passare tempo il trend ha coinvolto diversi settori, compreso quello della cura delle piante, soprattutto per orto e frutteto.
Compo, da sempre attenta tutela dell’ambiente con i propri prodotti storici, ma sensibile alle esigenze di tutti i consumatori, ha deciso di offrire una risposta adeguata a chi desidera coltivare il proprio hobby sotto il segno del biologico.
Per la stagione 2009-2010 Compo propone una vasta gamma di prodotti specifici per l'utilizzo in agricoltura biologica: Compo Gartnertorf, Compo Corteccia di Pino Marittimo, Compo Stallatico Umificato, Compo Guano, Compo Concime Organico, Compo Solfato Ferroso, Compo Sempreverde Plus e Compo Funghicida a base di rame King sono prodotti già conosciuti al mercato specializzato, da oggi aggiornati nella nuova veste “bio”.

IL TERRICCIO SOTTO IL SEGNO DEL BIOLOGICO

Novità assoluta per la stagione, presente per la prima volta a catalogo, è Compo Terriccio Bio per Orto e Semina, traino dell’intera gamma.
Ideale per la coltivazione di ortaggi, frutta ed erbe aromatiche, garantisce il miglior supporto per la loro crescita, per ogni modalità d’impiego: semina, messa a dimora, impianto e rinvaso.
Gli elementi nutritivi equilibrati del concime organico assicurano il giusto nutrimento per le prime 2-3 settimane, al fine di ottenere raccolti abbondanti dal sapore delizioso.
Utilizabile tutto l’anno, anche su piante ornamentali, Compo Terriccio Bio per Orto e Semina è a disposizione in sacchi da 50litri.

COMPO PER L’AMBIENTE

L’ambiente d'origine della torba viene rigenerato per favorire lo sviluppo della flora e della fauna tipici degli ambienti torbosi incontaminati. Il processo segue le linee guida europee per la protezione dell’habitat di flora e fauna.
L’humus deriva da un lento e naturale processo di trasformazione del materiali vegetale proveniente dalla manutenzione delle aree verdi sul territorio. Questo processo consente il recupero e il riutilizzo di materiali naturali preservando le risorse dell'ecosistema.