Accedi oppure registrati

Interviste » Cama compie 20 anni

Cama compie 20 anni

Condividi Segnala a un amico 12 December 2008
La Puglia non è soltanto mare, sole, olivi e specialità culinarie. É anche florovivaismo e una tradizione produttiva e distributiva ben affermata. Tra le aziende più significative nel mondo florovivaistico pugliese, sale agli onori della cronaca la Cama di Casamassina (in provincia di Bari) che quest’anno festeggia i suoi primi vent’anni di attività.
Per saperne di più abbiamo incontrato Lucrezia Pagano, direttore vendite e figlia del fondatore.

Lo showroom del verde



MondoPratico: Chi è Cama?
Lucrezia Pagano: La nostra azienda è nata vent’anni fa per iniziativa di mio padre, quando io ero ancora una ragazzina. Credo che il nostro plus sia esserci sempre proposti al mercato anticipando i tempi. L’obiettivo, fin dal principio, prevede la creazione di un unico polo, un unico centro di vendita che offra tutti i prodotti necessari a garden center e fioristi, senza sottovalutare altri settori.
Cama è stata la prima azienda in Italia a concentrare in un unico centro di distribuzione, presso il Baricentrodi Casamassima, fiori e piante fresche e tutta l’accessoristica, come i fiori artificiali, i vasi, il vetro, la cesteria, le candele, ecc.
In questi primi vent’anni, Cama ha continuamente investito: siamo infatti passati da una sede iniziale di circa 2.000 mq a quella attuale che si estende su 15.000 mq, di cui 3.000 mq adibiti a cash & carry, 2.000 mq a show room e 1.000 mq per la logistica. E sono già previsti nuovi investimenti a breve.

MondoPratico: Come è organizzato il vostro centro distributivo?
Lucrezia Pagano: Possiamo suddividere la nostra azienda in tre matrici principali: la Divisione Accessori, la Divisione Piante Ornamentali e la Divisione Fiori.
La Divisione Accessori è sicuramente il nostro settore di riferimento. Cama si è dotata da sempre di figure professionali che hanno determinato il successo dell’azienda in questi anni, garantendo ai nostri clienti prodotti esclusivi e servizi di qualità. La passione e la volontà di crescita hanno portato l’azienda a investire anche sui mercati orientali, stabilendo collaborazione con primarie aziende di produzione. I nostri clienti di riferimento, in questo settore, sono principalmente fioristi, garden center e grossisti.
La Divisione Piante Ornamentali è il settore a cui mio padre ha dedicato grande attenzione, poiché la sua esperienza in questo settore affonda le radici fin negli anni Settanta. Allora infatti iniziò la sua attività come produttore di piante d’appartamento. Nel nostro cash & carry viene principalmente effettuata la vendita per fioristi. Mentre la vendita per grandi operatori e garden center è affidata a un’altra società, sempre facente parte del nostro gruppo. Il grande assortimento di questa divisione è costituito principalmente da produzioni italiane e, in modo incisivo, pugliesi.
La Divisione Fiori si è dotata di propri brooker presenti sui vari mercati e di una diretta collaborazione con alcune aziende di produzione. Tutto ciò ha permesso e permette tutt’ora di mettere a disposizione dei nostri clienti una gamma completa di fiori recisi e fronde.

MondoPratico: Tu sei giovane e hai un ruolo importante in azienda. Come vedi Cama nel futuro?
Lucrezia Pagano: Mio padre è un ottimista e penso abbia trasmesso anche a me questa impronta. In varie occasioni mi ricorda che una pianta per dare buoni frutti ha bisogno di amore, dal seme alla scelta del terreno, dalla nutrizione alla difesa: è un esempio che porto sempre con me e penso anche che un’azienda “amata” darà ottimi risultati.
Il futuro, della mia azienda e del mercato, dipenderà anche dal cambio generazionale: ritengo che sono parecchi i giovani messi in ombra dai genitori.

MondoPratico: Quali possono essere le caratteristiche per affrontare un momento di disagio economico?
Lucrezia Pagano: Abbiamo la fortuna di operare in un settore certamente impegnativo ma che, se adeguatamente seguito, può dare ottimi risultati. Noi come Cama abbiamo investito molto nella formazione dei nostri collaboratori e dei nostri clienti, organizzando meeting e aggiornamenti vari.
Penso che la forza per superare i momenti commercialmente più critici sia l’impegno, la costanza e la professionalità, con i quali ciascuno svolge il proprio lavoro. E se ci sono tali caratteristiche anche in un difficile momento commerciale si possono cogliere valide opportunità. Questo è quello che mi auguro e che auguro a tutte le aziende del nostro settore.