Accedi oppure registrati

Interviste » La nuova Bayer Garden

La nuova Bayer Garden

Condividi Segnala a un amico 16 November 2010
Bayer Garden ha appena ridefinito la sua strategia per i prossimi dieci anni. Ce ne parla Ferdinando Quarantelli, direttore marketing di Bayer Garden.

Grandi novità in casa Bayer. Anzitutto un nuovo logo e nuovi packaging ma anche nuove applicazioni per iphone e prodotti attenti al pianeta ma efficaci: in realtà Bayer Garden ha modellato la sua nuova strategia per approcciare il consumatore del futuro.
Per saperne di più abbiamo incontrato il suo direttore marketing, Ferdinando Quarantelli.

”LA BAYER GARDEN DI DOMANI”


MondoPratico: Avete introdotto un nuovo marchio per l'attività Bayer Garden: come è nata questa esigenza?
Ferdinando Quarantelli: Il mondo del giardinaggio mostra rapidi cambiamenti guidati da nuovi stili di vita e mutate esigenze del consumatore finale.
Studiata a fondo la natura dei cambiamenti e le cause che li hanno determinati, Bayer Garden ha ridefinito la strategia dei suoi prossimi 10 anni, con l’obiettivo di essere sempre più allineati al consumatore di domani, impostando oggi lo sviluppo di un brand e di una linea di prodotti in grado di soddisfare le sue future esigenze.
Quindi non solo un nuovo logo e un nuovo packaging, ma soprattutto la definizione di un percorso chiaro per definire la Bayer Garden di domani.

MondoPratico: Bayer è una delle aziende più attive in Italia nel trade marketing e il supporto alla vendita dei distributori: quanto è importante investire in logistica e comunicazione?
Ferdinando Quarantelli: Il giardinaggio è un segmento di mercato che mette al centro dell’universo il consumatore e il punto vendita; il trade marketing è quindi una leva chiave per “guidare” il prodotto sul punto vendita.
Purtroppo le esperienze di trade marketing maturate all’estero, risultano spesso difficili da applicare a una situazione quale quella italiana e quindi non resta che provare.
La comunicazione resta un altro elemento chiave, si investe anno dopo anno, consapevoli che i benefici si vedono sul medio termine. Fortunatamente (per noi) il marchio Bayer beneficia in maniera evidente della notorietà del Gruppo e questo ci aiuta a fare bene.
La logistica, inutile sottolinearne l’importanza, fattore chiave per la competitività di ogni azienda, Gli sforzi per migliorarla sono enormi, ma anche qui come per la pubblicità, l’investimento deve essere continuo e spesso i risultati si vedono nel medio termine.

MondoPratico: Qualche anticipazione sulle azioni 2011?
Ferdinando Quarantelli: Per il 2011 proporremo al canale distributivo il software DoKtor Garden: uno strumento semplice quanto utile, per suggerire il prodotto giusto nel modo giusto.

MondoPratico: Nel gran caos dell'ecosostenibilità ho molto apprezzato la vostra scelta di proporre prodotti autorizzati in agricoltura biologica: come siete giunti a questa impostazione?
Ferdinando Quarantelli: Per noi l’ecosostenibilità è un obbligo, per la nostra R&S il prodotto di domani dovrà essere soprattutto più sostenibile per l’ambiente rispetto alle soluzioni oggi utilizzate.
La nostra scelta di investire in “agrofarmaci” (quindi registrati e dotati di un dossier tossicologico e di efficacia) con profilo ambientale migliorativo, è una scelta in linea con il nostro DNA: siamo una società di ricerca e sviluppo e indirizziamo i nostri investimenti verso quella che è oggi la più importante area di miglioramento: la sicurezza ambientale.
Bayer Garden ha deciso di lanciare una nuova linea “Natria” i cui prodotti agrofarmaci sono autorizzati per l’agricoltura biologica e/o sono di origine naturale; chi sceglie questi prodotti può esser certo che sta acquistando una soluzione migliorativa per quanto riguarda gli aspetti ambientali.
La gamma Natria e tutte le novità di Bayer Garden mostrano evidenti miglioramenti anche dal punto di vista ambientale: speriamo solo di poter spiegare in maniera efficace al canale distributivo questi aspetti e la loro importanza per il cliente.

MondoPratico: Quali saranno le novità 2011?
Ferdinando Quarantelli: Oltre numerosi nuovi prodotti, per il 2011 lanceremo altri 4 interessanti prodotti novità “Natria” (quindi autorizzate per l’impiego in agricoltura biologica) che affiancheranno le referenze già lanciate durante il 2010.
La gamma Natria diventa di tutto interesse e quindi chi è interessato a queste soluzioni troverà un’offerta ampia e in grado di soddisfare gran parte delle sue esigenze.

PLANT FOR THE PLANET


Bayer partecipa al progetto mondiale Plant for the Planet: Billion Tree Campaign (Un miliardo di piante per il pianeta) di UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente).
Nel 2007 il Gruppo Bayer ha piantato circa 300.000 alberi in tutto il mondo. In Italia Bayer Garden ha fornito 3.000 alberi che sono stati piantati nel 2009 all’interno del Parco delle Groane (Parco Regionale della Lombardia) a Garbagnate Milanese (MI).