Accedi oppure registrati

News » 27.000 visitatori a Flormart-Miflor

27.000 visitatori a Flormart-Miflor

Condividi Segnala a un amico 18 September 2008
Un dato è certo: l’appuntamento di settembre di Flormart-Miflor si conferma il punto di riferimento del mercato florovivaistico italiano. É la fiera più importante del florovivaismo nazionale (che non è solo “giardinaggio”) e vista la sua storia rappresenta un patrimonio che il mercato ha il dovere di preservare. Specialmente in periodi di crisi.
Non lo diciamo noi, ma i numeri: Flormart-Miflor ha ospitato 27.000 visitatori, che hanno incontrato 1.200 espositori su un’area di 36.000 mq. Un evento così va sostenuto senza se e senza ma.
Effettivamente la crisi - o l’aria di crisi - che imperversa sul mercato ha determinato un clima non proprio da ultimo dell’anno. Ma la “piattaforma” relazionale di Flormart-Miflor ha funzionato perfettamente: la Fiera mette a disposizione strutture e servizi, è il mercato che mette il brio. Se ne ha.
La nostra redazione è stata presente per tutti i giorni di Flormart-Miflor e abbiamo visto una fiera attiva, con gente nei corridoi anche a tardo pomeriggio e con tante aziende pronte ad aggredire il mercato.
Anche la meteorologia della tregiorni padovana ha perfettamente rispettato il clima della scorsa primavera: siamo passati da un giovedì torrido stile Eolie a un sabato freddo, piovoso e con grandine. Con annesse proteste per il condizionamento prima e il riscaldamento poi. Non invidiamo gli organizzatori di fiere in questi momenti...

Flormart/Miflor: la casa della cultura


Pochi lo fanno notare, ma negli ultimi anni il programma convegnistico di Flormart-Miflor ha fatto un notevole salto in qualità. Meno convegni istituzionali (buoni per autogratificare i relatori davanti a platee vuote) e più concretezza e strumenti utili.
Diciamo subito che il nostro Gruppo Editoriale organizza abitualmente convegni e corsi di formazione nelle fiere del settore, Flormart/Miflor compreso, e quindi siamo in conflitto d’interessi. Ma ci sembra che mai come in questi anni la “fame” di formazione sia evidente e palese: ci sono tantissimi giovani imprenditori, della nuova generazione, che hanno sete di conoscenze, di esperienze internazionali e di confronto. Il mercato è vivo più che mai.
Il convegno con il “nostro” Paolo Montagnini (Lo start up del garden in programma venerdì pomeriggio) ha riempito la sala e più di 140 imprenditori hanno apprezzato il master condotto dal più stimato esperto del gardening italiano. Sicuramente il convegno che ha registrato il miglior successo nell’ultima edizione di Flormart-Miflor.
Lo stesso dicasi per l’incontro con John Stanley, il più importante esperto mondiale di garden center, nel convegno di sabato (a breve saranno disponibili gli atti dei due convegni su Mondo.Pratico.it). Due incontri che, visto il grande successo di pubblico, riproporremo anche il prossimo anno.
Ma ci sentiamo di segnalare anche l’incontro organizzato da Anve dedicato a “le energie rinnovabili nel settore florovivaistico italiano” , il convegno curato da Green House Italia dedicato all’ecosostenibilità applicata al garden e l’incontro organizzato dal Centro Servizi Florovivaismo dedicato alle “Alberature e cambiamenti climatici” . Temi moderni, innovativi e di grande interesse per gli operatori.
Tra gli eventi registrati all’ultima edizione di Flormart-Miflor citiamo anche la fondazione di PromoGiardinaggio, di cui saranno disponibili maggiori informazioni nei prossimi giorni.

L’appuntamento è per febbraio


Il prossimo appuntamento di febbraio con Flormart-Miflor (20-22 febbraio 2009) si presenta già con due importanti novità.
Anzitutto l’ampliamento di VerdeCasa, la mostra aperta al pubblico che l’anno scorso è stata affiancata con successo all’edizione professionale di febbraio di Flormart-Miflor. Dal 20 al 22 febbraio 2009 Padova si proporrà come il punto di riferimento per gli hobbisti del nord est proponendo una fiera divisa in varie sezioni: “green”, “hobby garden”, “oltre il verde”, “piazza delle erbe”, “le via delle città verde” e “orchidee”.
La tradizionale fiera per operatori (dal 20 al 22 febbraio 2009) sarà caratterizzata dall’avanguardistico progetto Flower Trade dedicato al marketing, alla formazione e alla logistica del commercio di piante e fiori.
Un evento culturale multimediale dedicato alla formazione e al trade marketing a favore degli imprenditori del commercio del verde. Una piattaforma espositiva dedicata alla supply chain, alla logistica, al visual merchandising e al floral design con corsi di formazione gratuiti e installazioni visive. Con un occhio alle più attuali tecnologie e materiali per costruire e arredare un punto vendita. Tra retail design e visual merchandising. Per ulteriori informazioni vedere il depliant di presentazione.