Accedi oppure registrati

News » Nasce Buyer Point International

Nasce Buyer Point International

Condividi Segnala a un amico 03 July 2015
Dal successo riscontrato dal focus Romania all’ultimo Buyer Point è nato Buyer Point International, il modo migliore per incontrare tutta la distribuzione rumena in un unico giorno. Si conferma quindi la forte spinta all’internazionalizzazione di Buyer Point, l’unico evento del settore che offre alle aziende la possibilità di avere contatti anche al di fuori del territorio italiano. Una scelta che viene da un’esigenza precisa delle aziende e che il mercato sta fortemente premiando come dimostra la continua crescita del numero di espositori. Con questo spin off Buyer Point si afferma ancora di più come il luogo ideale per stringere nuovi contatti, contando sulla capacità dell’organizzazione di coinvolgere anche realtà diverse dai retailer più conosciuti.

Buyer Point International si terrà all’hotel Intercontinentaldi Bucarest il prossimo 24 novembre e sarà riservato ad un massimo di 50 aziende che potranno presentare la propria produzione ai buyer presenti. Si tratta di un’occasione unica per sondare un mercato nuovo o aumentare le vendite per chi è già inserito. Le aziende possono partecipare a Buyer Point International con un costo contenuto, comprensivo dei costi di trasferta, e incontrare in un solo giorno i principali protagonisti del mercato rumeno.

Con Buyer Point International prosegue la collaborazione con Bricoretail.ro, il sito di riferimento del mondo del DIY in Romania, che anche in questo caso si occuperà di coinvolgere il mondo della distribuzione rumena.
Come per l’edizione di maggio, anche per Buyer Point International verranno comunicati i nomi delle insegne presenti con ampio anticipo rispetto alla data dell’evento, dando la possibilità alle aziende di pianificare al meglio il proprio lavoro.
La Romania è un paese e un mercato in crescita, con ancora ampi margini di incremento, che guarda con curiosità alle novità ed è alla costante ricerca di prodotti innovativi da inserire nella propria offerta. In particolare il made in Italy riscuote un buon successo per la sua capacità di essere concorrenziale rispetto al “classico” prodotto tedesco, spesso a costi leggermente inferiori.
Secondo PMR, società di ricerca che effettua studi sul mercato al dettaglio nell’Europa centrale e dell’est, il mercato del bricolage in Romania è dominato dal retail moderno, che nel 2014 si è aggiudicato una quota di mercato del 53%, contro il 47% dei canali retail tradizionali, rappresentati in particolare da negozi o centri di vendita di materiali da costruzione. La quota maggiore del mercato del fai da te romeno (circa il 30%) viene attribuita al trio con capitale romeno al 100% costituito da Dedeman, Arabesque e Ambient. Una quota di mercato del 14% circa è suddivisa tra i retailer internazionali Bricostore (Brico Dépôt), Praktiker, Hornbach, bauMax, Leroy Merlin, OBI e Mr Bricolage.

Le aziende interessate a conoscere i costi e le modalità di partecipazione possono inviare un'email all'indirizzo promotion@netcollins.com