Accedi oppure registrati

Trade news » Fratelli Moretti: l’artigiano della distribuzione

Fratelli Moretti: l’artigiano della distribuzione

Condividi Segnala a un amico 09 January 2009

Tag:

Nati oltre 100 anni fa come fabbri maniscalchi specializzati nella produzione di attrezzi per l’agricoltura, l’azienda Fratelli Moretti è oggi una “giovane” realtà distributiva in crescita della Toscana, che non ha però dimenticato le proprie origini.

Dalla seconda metà dell’Ottocento ai giorni nostri: nel mezzo ci sono quattro generazioni che hanno fatto la storia di questa realtà. A partire dal bisnonno Vittorio Moretti, che iniziò l’attività di fabbro comprando una bottega, passando per il figlio di lui Ferdinando, e quindi per i nipoti, Vittorio, Mario e Ferriero, uomini questi ultimi di forte tempra che, a parte Mario scomparso nel 1987, seppur ultraottantenni, continuano a essere presenti in azienda e ne sono punti di riferimento. Noi abbiamo intervistato colui che rappresenta la quarta generazione, Ugo Moretti, titolare di Fratelli Moretti di Santa Maria a Monte (PI), che continua a percorrere la strada tracciata agli inizi degli anni ’90 da lui e dal cugino Carlo, prematuramente scomparso.
La strada è quella della distribuzione all’ingrosso di prodotti per il giardinaggio e la ferramenta che, percorrendola, ha consentito alla società di crescere. La vera svolta, come dichiara Ugo Moretti, è l’entrata a far parte di Axel Group.

MondoPratico: Quando e perché la scelta di entrare a far parte del gruppo Axel?
Ugo Moretti: Axel è stata un’opportunità che ho colto per sviluppare quanto pianificato qualche anno prima con mio cugino Carlo. Dopo 10 anni di attività all’ingrosso, infatti, stavamo attraversando un momento particolare: rimanevamo un’azienda piccola e avvertivamo il bisogno di cambiare qualcosa. Grazie ad alcune informazioni ricevute da dei fornitori, nel 1999 siamo stati contattati dallo stesso gruppo Axel per sapere se eravamo interessati a entrare a far parte di questa “nuova” organizzazione. L’opportunità era da cogliere al volo e così è stato.
Con Axel e grazie ad Axel il corso della nostra attività è radicalmente cambiato, così come è cambiata la mia vita lavorativa. Oggi Axel rappresenta la mia quotidianità, la collaborazione fra i soci è talmente profonda che coinvolge le nostre attività a 360°. Ogni socio mette a disposizione del gruppo le proprie conoscenze ed esperienze e questo credo sia alla base del nostro successo.

MondoPratico: Che cosa significa e cosa comporta far parte di un gruppo come Axel?
Ugo Moretti: Aderire a questo gruppo ha comportato una radicale trasformazione dell’azienda. Da attività prevalentemente a conduzione familiare, con una scarsa organizzazione, oggi Fratelli Moretti è completamente diversa. Lo sviluppo è stato graduale ed è tuttora in corso; oggi abbiamo un responsabile amministrativo, un responsabile acquisti, un responsabile logistico; in poche parole: siamo strutturati. Siamo ancora “giovani” e quindi a livello organizzativo la trasformazione è ancora in essere: ci stiamo strutturando per gestire ogni articolo con strumenti informatici avanzati, per ottimizzare l’ubicazione della merce in magazzino; per migliorarci e crescere. Gli investimenti non mancano: abbiamo appena sostituito il software per la gestione del magazzino, che troverà il suo sviluppo e sfruttamento massimo quando avremo terminato la costruzione di un magazzino centrale, progetto che rientra nei nostri prossimi investimenti.

MondoPratico: Ha fatto ora cenno ai programmi futuri. Quali sono gli obiettivi per il biennio 2009-2010?
Ugo Moretti: Il maggiore investimento - come detto - riguarderà la costruzione del nuovo magazzino, che speriamo di portare a compimento per la fine del prossimo anno o per i primi mesi del 2010. Abbiamo acquistato un’area adiacente all’attuale sede: questo ci permetterà di mantenere gli stessi uffici, di poter sfruttare l’attuale magazzino come deposito di stoccaggio per materiali fuori stagione o di un certo tipo e di poter risolvere i nostri problemi di spazio. Sebbene la struttura si amplierà di 1.000 mq circa, il cubaggio aumenterà notevolmente, perché il nuovo magazzino si svilupperà su oltre 10 metri di altezza. L’area acquistata è di 9.000 mq, quindi c’è spazio per crescere; oltre alla superficie coperta, avremo a disposizione ampi spazi esterni, che servono sempre.
Una volta sistemata la logistica, pensiamo di raddoppiare le open-house, organizzandone una a febbraio e una a settembre. Inoltre, per servire al meglio i nostri clienti, stiamo approntando il nuovo sito internet, operativo dal prossimo anno.
Non da ultimo, tra gli obiettivi del prossimo biennio rientra anche l’ampliamento del nostro bacino d’utenza. Attualmente infatti copriamo tutta la regione Toscana (e la provincia umbra di Perugia), a esclusione di Grosseto. Coprire questa zona è tra i nostri programmi, anche se sappiamo che non sarà facile. Penso che far parte di Axel e distribuirne i prodotti sia un biglietto da visita importante nei confronti della nuova clientela. Dal lato pratico, però, siamo consapevoli che inserirsi in una clientela nuova che ha già i propri punti di riferimento, non è cosa semplice.

MondoPratico: Può fornirci un primo commento sull’andamento dei risultati derivanti dal Giornalino di Natale 2008?
Ugo Moretti: È molto positivo. Ho avuto modo di visitare in questi giorni alcuni clienti e di raccogliere soddisfazione da parte loro; abbiamo avuto commenti positivi soprattutto da parte di una clientela che non aveva mai aderito al nostro Giornalino e che lo ha fatto per la prima volta, meravigliandosi di quanto ritorno hanno avuto aderendo a questa iniziativa Axel.

Da fabbri… a soci Axel


Vittorio Moretti iniziò l’attività di fabbro oltre 100 anni fa comprando una bottega, attività che poi si è trasformata da produzione di attrezzi agricoli alla vendita degli stessi. Questo fino agli anni ’70 quando, per soddisfare le esigenze di alcuni clienti che richiedevano particolari prodotti (appunto gli attrezzi agricoli) viene creato un piccolo dislocamento dell’attività dedicato all’ingrosso. A partire dalla seconda metà degli anni ‘80 l’azienda intraprende prevalentemente l’attività di ingrosso, abbandonando gradualmente la vendita ambulante cessata del tutto alla fine degli anni ‘80.
Nel 1999 l’entrata a far parte di Axel Group.

Il marchio Morfer
La produzione di attrezzi agricoli non è cessata con la trasformazione in ingrosso. Oggi Fratelli Moretti non produce direttamente (“quelli che sapevano produrre hanno più di 80 anni, ed erano mio padre Vittorio e mio zio Ferriero”), ma ha affidato questa fase a esperti artigiani; un reparto all’interno dell’azienda si occupa della trasformazione del prodotto nel “Manicato Forgiato” a marchio Morfer.


DIDA FOTO
Ugo Moretti, titolare della Fratelli Moretti, con il padre Vittorio, che ancora segue la produzione di attrezzi per l’agricoltura a marchio Morfer e cura personalmente il prodotto manicato.


A proposito di …
Cliente di riferimento:agrarie (50%), ferramenta (40%), rivendite edili (10%)
Bacino di utenza: Toscana, provincia di Perugia
Fatturato: 5,6 milioni di euro (fatturato 2007)
Dipendenti: 18
Magazzino: un totale di 3.400 mq dislocati su più stabilimenti
Open house: ogni anno un evento organizzato a fine gennaio-inizio febbraio, riguarda prevalentemente giardinaggio e irrigazione