Accedi oppure registrati

Trade news » Cascino: crescita a doppia cifra

Cascino: crescita a doppia cifra

Condividi Segnala a un amico 07 April 2008
La forza del gruppo è il segreto del successo di questa realtà distributiva del sud Italia, sapientemente gestita da quattro fratelli. Sorprendenti i risultati di crescita: più 12% sul 2006, ma lo sviluppo non si ferma qui.

Amicizia e lavoro di squadra sono due valori portati avanti con fermezza da Angelo Cascino, azienda distributiva di Termini Imerese (PA) associata dal 2001 ad Axel Group. Nata nel 1945 con lo scopo di commercializzare prodotti per l’edilizia, si è rapidamente sviluppata negli anni del dopoguerra, ma la vera svolta arriva con l’ingresso in azienda della seconda generazione. I primi figli a entrare nell’organigramma sono Nicola e Agostino, a cui si deve l’ammodernamento dell’assortimento dei prodotti e del sistema di vendita; negli anni ‘90 è la volta di Sandro e Fabio, che avviano una nuova fase di ristrutturazione aziendale, corrispondente all’attuale organizzazione.
Con un organico di circa 70 persone, oggi Angelo Cascino commercializza all’ingrosso e al dettaglio più di 30.000 prodotti. Responsabile della divisione all’ingrosso è Sandro Cascino, uno dei quattro fratelli soci dell’azienda, da noi intervistato per approfondire le positive dinamiche distributive conseguite.

MondoPratico: Quattro fratelli alla guida dell’azienda. Un simile organigramma richiede necessariamente un buon affiatamento…
Sandro Cascino: Lo spirito di squadra è il nostro punto di forza. A questo infatti attribuisco i positivi risultati raggiunti, tanto a livello aziendale quanto a livello di Gruppo Axel. Se quest’anno siamo cresciuti del 12% rispetto al 2007 (un dato molto simile a quello registrato dal gruppo) il merito va all’impegno profuso da chi collabora in Cascino e naturalmente alla solidità del gruppo che ci sta alle spalle: Axel.
Sono orgoglioso, infatti, di far parte di questo consorzio, che ha soddisfatto pienamente l’esigenza di associazionismo che nutrivo da qualche anno. Ufficialmente sono entrato in Axel nel 2001 e da allora la crescita è stata esponenziale.

MondoPratico: Che obiettivi vi siete posti?
Sandro Cascino: In Cascino siamo ambiziosi. Entro il 2009 vorremmo arrivare a raggiungere i 16 milioni di euro di fatturato per il comparto ingrosso (attualmente a livello aziendale fatturiamo 22 milioni di euro, di cui 12 milioni nell’ingrosso). Penso che sia un obiettivo possibile: sia a livello aziendale sia di gruppo ci sono stati ingenti investimenti nell’ultimo biennio, affrontati proprio con lo scopo di crescere insieme.
Un passo importante che affronteremo quest’anno è sicuramente la copertura della Sardegna: per il momento partiremo con la vendita del solo prodotto Axel, ma non è escluso in futuro l’estensione agli altri marchi nazionali.
La pubblicazione dei nuovi cataloghi Axel Ferramenta e Axel Garden è strategica per la crescita aziendale, così come lo è la realizzazione dei due Giornalini (Primavera e Natale). Sono strumenti che ci aiutano nella vendita e allo stesso tempo assolvono soprattutto la funzione di supporto al sell-out. Ultimamente, infatti, oltre alla stampa di Giornalini personalizzati, ci siamo occupati anche della distribuzione delle copie: un servizio molto apprezzato dal cliente, che ha così tratto grande vantaggio da un investimento esiguo. Non dobbiamo, infatti, dimenticarci che la nostra evoluzione non basta a spiegare una crescita, è necessario che anche il cliente ci segua ed evolvi.
Per questo abbiamo da tempo fornito i rivenditori di un cd attraverso il quale compilare gli ordini; inoltre stiamo ultimando il rifacimento del nostro sito internet, impostato per dare la possibilità ai rivenditori registrati di compilare l’ordine direttamente online, in maniera più comoda, veloce e aggiornata.
Non da ultimo, con l’obiettivo di agevolare il nostro lavoro e quello del cliente, a settembre sarà disponibile la nuova edizione del nostro catalogo ferramenta. Infatti, mentre il catalogo termoidraulica (di circa 300 pagine) viene aggiornato e pubblicato ogni anno, l’ultima edizione del catalogo ferramenta risale a 4 anni fa. La sua realizzazione, infatti, ci richiede un notevole impegno a cui oggi non possiamo più sottrarci.

MondoPratico: A tal proposito, qual è la situazione distributiva della vostra zona?
Sandro Cascino: Sicilia e Calabria sono due zone molto complesse, caratterizzate da una distribuzione frammentata. Si incontrano ferramenta che sviluppano ancora gli ordini con carta e penna, altre realtà utilizzano il computer (tutti gli agenti possono collegarsi al sistema, scaricare gli ordini e gli estratti conto); qualche cliente lavora con codice a barre.
È solo una questione di metodo e questo non implica che chi è rimasto legato a vecchie impostazioni lavori meno di altri o ottenga minori risultati. Comunque attraverso la nostra forza vendite cerchiamo di stimolare la rivendita al rinnovamento, perché la concorrenza oggi è più forte e agguerrita che mai, a tratti organizzata.
Purtroppo, bisogna però ammettere che il problema più grosso del mercato in questo momento è rappresentato non tanto dalla contrazione del lavoro, quanto dalla mancanza di liquidità. È una questione che non riguarda solo la nostra zona, ma tutta l’Italia in generale e che va affrontata da istituzioni che stanno ben al di sopra di noi.



A proposito di …
Ragione sociale: Cascino Angelo & C.
Cliente di riferimento: negozio di ferramenta, termoidraulica, edile, giardinaggio
Bacino di utenza: Sicilia, Calabria, Basilicata
Agenti: 13 rappresentanti
Clienti attivi: 980
Fatturato: 12 milioni di euro, crescita del 12% sul 2006
Magazzino: 9.000 m2 totali, suddivisi su 2 edifici (di cui 3.500 2.500 di superficie coperta e 3.000 m2 di area esterna)


Localizzata a Termini Imerese, Angelo Cascino & C. è attualmente gestita dai quattro fratelli.
In foto, Sandro Cascino, responsabile comparto ingrosso.