Accedi oppure registrati

Interviste » Il drone in giardino

Il drone in giardino

Condividi Segnala a un amico 15 December 2014

Tag:

Neumann Italia,start-up di successo avviata due anni fa, nel 2014 ha registrato un incremento della produttività del 640%. Massimiliano Pez, general manager dell’azienda, ci racconta la vendita 2.0.
 
Il Gruppo tedesco Neumann Robotics vanta un’esperienza nel settore dell’automazione e robotica industriale di oltre 50 anni. Nel 2012 la società sbarca in Italia con il marchio Mission, una gamma di prodotti per la manutenzione del giardino, basata su tre requisiti: miglioramento della qualità della vita, rispetto dell’ambiente e riduzione delle emissioni nocive. Grazie ai prodotti Mission, infatti, vengono letteralmente abbattuti i tassi di inquinamento, in un’ottica di green gardening innovativa per il settore motor. La gamma Neumann comprende i due robot rasaerba Mission e MiniMission e la linea di attrezzi da giardino 40V Powertools (decespugliatore, tagliasiepi, elettroseghe), vedi e propri elettrodomestici da giardino, semplici nel funzionamento, maneggevoli e con una grande tecnologia integrata, capaci di rendere i lavori in giardino meno faticosi e, quindi, adatti anche all’universo femminile. Dalla sua fondazione, Neumann Italia ha continuato a crescere: nonostante la flessione economica, negli ultimi dodici mesi ha registrato un incremento dell’operatività del 640% e del 60% dell’organico. Numeri destinati ancora a crescere, in vista del 2015, anno in cui verrà presentato un nuovo robot da giardino, pensato e sviluppato per superfici piccolissime, la cui tecnologia permetterà un ulteriore risparmio idrico e la riduzione dell’uso di concimi o diserbanti. Massimiliano Pez, general manager di Neumann Italia, che nel 2012 ha portato in Italia i prodotti a marchio Mission, ci racconta un modo nuovo di distribuzione: la vendita diretta 2.0.
 

Il giardinaggio sostenibile

 
Mondo Pratico: La gamma Mission è stata studiata in un'ottica di green gardening, garantendo, quindi, il pieno rispetto dell'ambiente. Possiamo dire che grazie ai droni Neumann c'è un abbattimento totale delle emissioni nocive, accompagnato da una forte riduzione dell'inquinamento acustico…
Massimiliano Pez: Assolutamente sì, siamo l'unica azienda sul mercato a fornire prodotti a zero emissioni. I nostri prodotti sono tutti elettrici a batteria, a partire dalla linea droni (robot da giardino) fino agli attrezzi più tradizionali come motoseghe, decespugliatori e tosasiepi.
 
Mondo Pratico: In quale misura possiamo considerare inquinanti i tradizionali rasaerba a scoppio?
Massimiliano Pez: Le emissioni delle attrezzature da giardino sono estremamente nocive, uno studio dell'EPA (Environmental Protection Agency, istituto americano per la protezione dell'ambiente) stima che un solo rasaerba in funzione produce l'equivalente di 11 automobili contemporaneamente accese. La nostra stima, basata su un giardino di 700 metri quadrati, è che un rasaerba tradizionale crea emissioni al pari di un auto che percorre 1.500 km.
 

La distribuzione 2.0

 
Mondo Pratico: Neumann propone un nuovo concetto di distribuzione: la vendita diretta 2.0. Può dirci di cosa si tratta e come viene attuata?
Massimiliano Pez: Si tratta di un metodo di distribuzione molto efficiente: la società raccoglie le manifestazioni di interesse dei potenziali clienti e le inoltra alla rete di agenti sul territorio, i quali visitano i clienti ed eseguono la dimostrazione del prodotto direttamente a casa dell’interessato. Se il cliente è soddisfatto procede all'acquisto con relativa installazione eseguita da un tecnico specializzato. Il vantaggio è duplice: l'azienda non deve investire per gestire una rete di distributori e il cliente riceve una consulenza direttamente a domicilio. Il passo in avanti rispetto alla vendita diretta tradizionale sta nel metodo di raccolta di nominativi, non più il passaparola ma il contatto diretto con l'azienda.
 
Mondo Pratico: La vera innovazione è applicare il modello della vendita diretta agli attrezzi da giardino, "scavalcando" i canoni della vendita diretta, di solito incentrata su prodotti universali rivolti a un pubblico per lo più femminile. Come sta andando?
Massimiliano Pez: È vero, la vendita diretta tradizionale si rivolge generalmente "alle signore" e distribuisce prodotti universali (presenti in tutte le famiglie). Qui invece il pubblico è misto, ma in maggioranza maschile e si tratta di prodotti di nicchia.
 
Mondo Pratico: Come si è evoluto, dagli anni '80, il concetto di vendita "porta a porta"?
Massimiliano Pez: Le aziende che hanno più successo in questo contesto stanno sempre più gestendo la base clienti in maniera strutturata usando strumenti di CRM. Neumann oggi ha fatto un ulteriore passo in avanti, gestendo anche la platea dei clienti potenziali con questi sistemi, e ampliando offerta e clientela siamo sempre in grado di proporre novità e opportunità al nostro pubblico. Inoltre gestiamo anche un programma di customer satisfaction e siamo in grado di assistere il cliente per le esigenze del post-vendita a par tire dalla ricambistica.
 
Mondo Pratico: Neumann ha esordito in Italia con Mission 1.0, il drone da giardino in grado di tagliare l'erba su una superficie di 2.000 mq; nel 2013 ha lanciato il modello MiniMission, una soluzione più compatta e agile; il 2014 ha visto protagonista la linea Mission 40V Powertools. Che novità ci sono per il 2015?
Massimiliano Pez: La nostra R&D sta lavorando per presentare al mercato un prodotto robotizzato ancora più semplice e intuitivo per piccole/piccolissime superfici.