Accedi oppure registrati

News » Si complicano i rapporti tra Brico Io e il Gruppo Potenti

Si complicano i rapporti tra Brico Io e il Gruppo Potenti

Condividi Segnala a un amico 28 March 2013

Tag:

Tutto risale al 10 gennaio quando il Gruppo Potenti, da molti anni partner di Brico Io (società di Marketing Trend, controllata da Coop Lombardia) per lo sviluppo del franchising, ha presentato una domanda di concordato preventivo al Tribunale di Lucca della società Brico Snc, nell’ambito della formula prevista dal Decreto Salva Imprese, che permette la continuazione dell’attività e la sospensione di tutte le azioni esecutive, in attesa dell’accordo di ristrutturazione nei tempi stabiliti dal Tribunale. Brico Snc è nata dal conferimento dei rispettivi patrimoni del Gruppo Potenti e delle società partecipate che gestiscono i 55 punti vendita affiliati a Brico Io.

Una decisione non gradita da Coop Lombardia, che l’11 marzo ha promosso un procedimento d’urgenza per la restituzione di tutte le aziende controllate da Brico Snc, respinto da Tribunale Milano per incompetenza territoriale.

In seguito a un’intervista rilasciata nei giorni scorsi da Marco Potenti, abbiamo contattato Marketing Trend e abbiamo raccolto una risposta decisamente risentita: “Ormai da qualche tempo – dice testualmente la nota di Claudio Gola i signori Potenti, nostri ex affiliati, stanno diffondendo notizie contrarie al vero circa i rapporti intercorsi con la nostra Società, e con altri soggetti facenti parte del medesimo gruppo, al fine di screditarne l’immagine onde cercare disperatamente di dare una plausibile giustificazione allo stato di dissesto dai medesimi provocato ed ulteriormente aggravato con le iniziative dai medesimi intraprese nei primi giorni dello scorso mese di gennaio: conferimento di tutte le società di gestione dei punti vendita nella Brico snc e richiesta di Concordato da parte della stessa. Non è nostra abitudine discutere le vertenze pubblicamente coinvolgendo soggetti terzi, ritenendo che ogni questione debba essere trattata avanti le competenti sedi, così come stiamo facendo con tutta la necessaria determinazione".

A questa dichiarazione di Claudio Gola era allegata una comunicazione, inviata da Potenti a Marketing Trend nel marzo 2011 (che per motivi di privacy non pubblichiamo) nella quale si evidenziano i buoni rapporti tra le parti.