Accedi oppure registrati

News » In Italia 3.823 imprese fallite nei primi tre mesi del 2014

In Italia 3.823 imprese fallite nei primi tre mesi del 2014

Condividi Segnala a un amico 11 July 2014

Tag:

Continua il trend dei fallimenti: nel primo trimestre del 2014 in Italia hanno portato i libri in Tribunale 3.823 imprese, il 5% in più rispetto al primo trimestre del 2013, ma soprattutto il 74% in più rispetto allo stesso periodo del 2009.
È la drammatica fotografia che emerge dall'Analisi dei fallimenti in Italia aggiornata al 31 marzo 2014 realizzata da CRIBIS D&B.
Nei primi 3 mesi dell’anno in corso, la regione più colpita dai fallimenti è la Lombardia con 833 casi ed un’incidenza sul totale nazionale pari al 22,6%. Seguono, tra le regioni con più alto numero di fallimenti, Lazio ( 395 casi), Campania (326 casi), Toscana (305 casi), Veneto (302 casi), ed Emilia Romagna (277 casi).
Ancora una volta è l'Edilizia il settore più colpito dai fallimenti, con 486 casi nel microsettore della “Costruzione di Edifici” e 318 nel microsettore degli “Installatori”. In evidente difficoltà anche il settore del Commercio all’Ingrosso, che ha registrato 291 fallimenti soprattutto nel microsettore del “Commercio ingrosso beni durevoli”. Anche il settore dei servizi vari è stato colpito da un elevato numero di fallimenti, 240 per la precisione ed in particolar modo nel micro settore dei “Servizi Commerciali”.