Accedi oppure registrati

Analisi » Il sostegno per l’intonaco

Il sostegno per l’intonaco

Condividi Segnala a un amico 22 March 2011
Con varie tipologie, tutte certificate, le reti porta intonaco offrono una maggiore resistenza meccanica alle pareti, evitando fessurazioni e garantendo isolamento.
Tenax dichiara che queste reti: “generalmente sono realizzate in PP (polipropilene) e in fibra di vetro. Le differenze sostanziali tra i due materiali riguardano le resistenze meccaniche, più elevate nel caso della fibra di vetro, e l'inerzia chimica (cioè l'inattaccabilità alle sostanze presenti in intonaci e malte cementizie) superiore per quanto riguarda la plastica (le reti in fibra infatti devono essere ben apprettate per resistere all'attacco degli alcali)”. Inoltre, aggiunge Eliana Bonetti, marketing e comunicazione in Arrigoni, che caratteristica di quella in fibra di vetro: “è di essere insensibile alle variazioni termiche e avere una elasticità molto limitata (ca. 2%)”.
Riguardo alle norme costruttive, la rete Tenax KAP ha ottenuto il marchio di qualità ITC-CNR in conformità ai requisiti inclusi nella guida ETAG 004 e può essere utilizzata per intonaci nei sistemi ETICS (External Thermal Insulation Composite System).
Il Marchio di Qualità ITC CNR è uno strumento tecnico di natura volontaria che prevede l’accertamento preventivo delle caratteristiche e delle prestazioni delle armature e soprattutto l’attivazione di un sistema di sorveglianza continua sul prodotto che fornisca al produttore e al mercato un supporto tecnico di parte terza circa la presenza di un efficace piano qualità del prodotto.
In particolare, spiega Eliana Bonetti, marketing e comunicazione in Arrigoni, “tutte le reti devono essere protette da un appretto anti alcalino che ne impedisce la degradazione all’interno degli intonaci. Esiste poi una normativa che dà le caratteristiche minime di resistenza per le reti destinate al rinforzo degli intonaci a cappotto”.
“La gamma è consolidata e soddisfa le richieste che ci pervengono”, prosegue Eliana Bonetti. “La gamma comprende una rete leggera per il rinforzo di intonaci interni in gesso, una rete a maglia larga per gli intonaci esterni fatti con sabbia e cemento, una rete più robusta destinata agli intonaci per cappotto termico e una rete a maglia molto larga (4x4 cm) per il rinforzo dei massetti e degli intonaci a spessore in sostituzione delle reti metalliche.